Ultimo appuntamento della settimana che vedeva scontrarsi il CRUT di coach Furlan e gli “allblacks” del presidente Ferluga. Nei primi dieci minuti le squadre si studiano e grazie alla coppia “Giuly & Roma” il NO BASKET chiude il quarto avanti (11-8).

Nel secondo quarto scende sul parquet Sasa Krcalic che organizza al meglio il gioco mettendo “in movimento” il giovane Carlin e segnando la bomba che porta le squadre all’intervallo (30-16). Ultime due frazioni di controllo per gli “Ado boys” che sfruttano appieno le doti di Marino Bavcar autore di canestri di pregevole fattura e le bombe di Fede Navarra, consentendo al NO BASKET di chiudere, senza problemi, la pratica CRUT e di ritrovarsi solitari al comando del campionato.

NO BASKET – CRUT 71 – 41

NO BASKET : Kocevar 4, Iurkic 10, Iob 12, Ferluga, Krcalic 8, Navarra 8, Carlin 11, Bacar 10, Buoso, Tunin.

CRUT : Cecco 4, Antonini 9, Rauber 2, Manin 9, Piantanida, Buttiro 3, Zecchini, Richter 2, Bari 12.

(Roberto Kidzik)

Nell’altra sfida, gli Stankos hanno ragione dei ragazzi del Puma per 58-71. Formazioni a ranghi ridotti con 6 giocatori per squadra; primi due quarti all’insegna dell’equilibrio con il primo tempo che si conclude 30 -34 per gli Stankos. Il terzo quarto risulterà quello decisivo per il risultato finale con gli Stankos a piazzare un parziale di 7 – 22 che li porta sul +19 anche grazie alle scarse realizzazioni del Puma ed alla più evidente stanchezza fisica; quarto periodo in rimonta per Puma che risale fino al -8, ma la frittata era già stata fatta e agli Stankos basta controllare.

(Andrea Picinin)


CLASSIFICA

  1. NO BASKET 14
  2. GENERALI 12
  3. A-TEAM 12
  4. OLD SCHOOL 10
  5. STANKOS 8
  6. ALLIANZ 6
  7. TORMENTO 4
  8. PUMA 2
  9. ACLI SCI 2
  10. CRUT 0

 

Ti è piaciuto questo articolo?
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi