Articoli

Sconfitta nella prima uscita pre-stagionale per la Pallacanestro Trieste 2004: la formazione di coach Eugenio Dalmasson si arrende nel finale alla compagine slovena del KK Portoroz, chiudendo il match sull’ 83-78.

Trieste propone un quintetto-base formato da Grayson, Tonut, Akele, Fossati e Candussi: i padroni di casa imbrigliano i biancorossi in difesa nei primi quattro minuti di gara, andando sul +6 (8-2). I giuliani escono bene dal time-out chiamato da Dalmasson, piazzando un break di 7-0 che li porta al primo vantaggio di gara due minuti più tardi, con Akele e Candussi abili a mettere a segno gran parte dei punti triestini della prima frazione. Portoroz, con un paio di gite in lunetta, torna avanti sino al 15-11, prima di un nuovo parziale ospite firmato Carra e Maestrello, quest’ultimo con una tripla allo scadere (15-16 al 10′).

Gli sloveni, che anche nel secondo quarto riescono a conquistare falli in difesa e conseguenti tiri liberi, mantengono un piccolo vantaggio sino al 16′ (28-24). E’ poi un Tonut a tutto tondo (12 punti solamente in questa frazione) a risultare l’arma in più per un nuovo contro-sorpasso biancorosso: al buon momento di Trieste, che inizia gradualmente ad alzare anche l’intensità difensiva, si aggiungono anche le prime realizzazioni dal campo di Grayson, per una compagine giuliana che chiude a +2 sulla seconda sirena (32-34).

In una prima parte di 3° frazione caratterizzata dal massimo equilibrio (39-39 al 24′), dopo un momento di black-out i biancorossi si ridestano con Akele e Candussi, recuperando di fatto il gap di -5 accumulato a metà del quarto. Gli ospiti rimettono poi la testa avanti sul 47-50, mantenendo un punto di vantaggio al 30′ grazie ancora a Candussi, abile a piazzare il tiro in sospensione a fil di sirena (53-54). Portoroz riparte alla grande nell’ultima frazione, con il break di 12-0 dei primi 180 secondi di quarto finale che spezza l’empasse sul parquet di Lucija: costretta a rincorrere sino alla fine, Trieste arriva sino a -6 con Akele, Tonut e Maestrello (70-64 a tre dal termine), arrendendosi poi ai padroni di casa che riescono a mantenere un vantaggio sufficiente per non soffrire troppo il ritorno biancorosso.

 
KK Portoroz-Pallacanestro Trieste 2004 83-78 (15-16, 32-34, 53-54)

Pallacanestro Trieste 2004: Coronica 4, Fossati, Tonut 23, Mastrangelo 3, Grayson 6, Candussi 19, Carra 4, G.Norbedo n.e., Akele 13, Maestrello 6, Boniciolli, Zidaric. All.Dalmasson

(Credits foto: Francesco Bruni)

Ti è piaciuto questo articolo?

Si avvicina la fine del ritiro in Slovenia per l’Unione Triestina 2012: sempre graditi ospiti dell’Hotel Riviera e del Gran Hotel Portorose, gli alabardati hanno affrontato quest’ oggi la terza giornata di preparazione oltre confine.

Al netto della grande soddisfazione di giocatori e staff per l’attesa conferma dell’ammissione al prossimo campionato di serie D (notizia arrivata a fine mattinata), la truppa di Maurizio Costantini non ha badato a spese sul fronte delle energie consumate:  sono state infatti due sedute importanti per l’Alabarda, sia sul profilo tecnico che su quello prettamente fisico. Nella prima parte della giornata è stato dato ampio spazio alla costruzione di gioco, con la circolazione di palla a essere uno degli aspetti su cui mister Costantini ha voluto catechizzare i suoi con massima attenzione.

Migliorare la rapidità dei tocchi di prima intenzione, sfruttare le spaziature e aumentare sensibilmente l’attenzione su ogni fraseggio in campo: questi i punti focali di quanto visto in mattinata sul sintetico di Fiesa, con una breve partitella di dieci minuti circa a chiudere la prima metà di preparazione giornaliera. Il pomeriggio è stato invece caratterizzato da un intenso lavoro di potenziamento, agli ordini del preparatore atletico Milos Tul: sono state quasi due le ore di attività fisica effettuata da parte della ventina di giocatori presenti.

L’Unione vivrà mercoledì gli ultimi scampoli di ritiro sulla riviera slovena, con allenamento al mattino e amichevole con la compagine locale del Piran in programma alle ore 18.00


Ti è piaciuto questo articolo?

Primo, caldissimo giorno a Portorose per l’Unione Triestina 2012: dopo la mezza giornata di riposo concessa al gruppo, sul sintetico di Fiesa (poco distante dalla città di Pirano, sul campo che li ospiterà sino alla giornata di mercoledì) gli alabardati hanno “bagnato” l’inizio del ritiro sulla riviera slovena con una doppia seduta di allenamento.

Dopo il trasferimento nelle strutture dell’ Hotel Riviera e del Grand Hotel Portorose, che ospiteranno la Triestina nei quattro giorni di questo ritiro pre-campionato, subito grande e corroborante lavoro per la ventina di giocatori convocati da Maurizio Costantini. Sotto l’attenta supervisione da parte del preparatore atletico Milos Tul, il sole cocente non ha minimamente fermato la ripresa dell’ attività fisica da parte della compagine giuliana, che ha alternato l’iniziale risveglio muscolare a diverse fasi tecniche di attacco contro difesa, collimando poi con una partitella a metà campo e dedicandosi infine a circuiti di forza nella sessione pomeridiana.

Il mister alabardato ha chiesto maggior personalità a tutto il proprio collettivo, sin dalle prime fasi di giornata, in particolare agli elementi più giovani della rosa: tradotto, poco risparmio di energie, allo scopo di mettere maggior dose di benzina nelle gambe dei giocatori.

Si replica nella giornata di lunedì, con un ulteriore doppia seduta sul terreno di Fiesa.

Ti è piaciuto questo articolo?

Unione Triestina 2012 comunica a tutti gli interessati le date del ritiro precampionato. Mister Costantini e i suoi ragazzi alloggeranno presso l’Hotel Riviera di Portorose, struttura gestita dalla catena “Life Class”. La squadra pernotterà da domenica 4 a mercoledì 7 agosto compresi, con trattamento comprensivo di prima colazione e cena.

Presso il Grand Hotel Portorose, altra struttura gestita dalla “Life Class”, gli alabardati avranno invece a disposizione la SPA (centro benessere con piscina), oltre alla palestra per svolgere il lavoro atletico. Al termine del ritiro verrà fissata un’amichevole contro un’avversaria in via di definizione.

Unione Triestina 2012 è infine lieta di comunicare che, in vista del ritiro, agli attuali 20 elementi presenti in gruppo si uniranno altri due giocatori: gli attaccanti Roberto Bortolotto (classe ’84, reduce da 6 stagioni alla Tritium) e Simone Maugeri (classe ’94, dalla Primavera del Torino).

Ti è piaciuto questo articolo?