Articoli

In attesa della serata finale di quest’oggi, che decreterà il nome della compagine vincitrice del Crese Basket 2014 (alle ore 21 il big-match tra PSSN e Spazzidea, preceduta un’ora prima dalla finalina di consolazione tra Tormento e Idrotermozeta), nella penultima giornata di gare si sono disputate le partite valide per il 5° e 7° posto: sono Telecom e A-Team ad avere la meglio su 8°Meraviglia e Puma.

*****

Finale 7°-8° posto 

A-TEAM – PUMA 56 – 40 (30-23 primo tempo)

A-TEAM: Amodio 10, Turconi 9, Colonna 5, Fifaco 2, Vella 3, Guarnieri 12, Signorino 15

PUMA: Brunettin 12, Destefano 9, Melato, Bianco, Valdevit 16, Ghiro 3

Provvidenziale vittoria per i verdi dell’A-Team, che lasciano il “cucchiaio di legno” nelle mani del Puma. Tra le formazioni che più hanno faticato durante il Crese Basket 2014, alla fine la spunta la squadra di coach Turconi (spalleggiato una tantum in panchina da Roberto Kidzik): 56-40 il risultato finale di un match dove i “felini” sono stati costretti a rincorrere molto spesso, lungo tutto il corso dei quaranta minuti regolamentari.

Sebbene il -7 all’intervallo lungo possa essere il portatore sano di una gara ancora incerta sul profilo dell’inerzia, il Puma ha poi pagato a caro prezzo la seratissima di Alessandro Signorino (nella foto) su sponda “green”: sono sue le conclusioni che più fanno del male alla compagine in maglia rossa, con un allungo definitivo dell’A-Team nel secondo tempo. Ai “felini” non basta un Valdevit da 16 punti, top-scorer di partita, per evitare l’ultima piazza nel torneo.

*****

Finale 5°-6° posto

8° MERAVIGLIA – TELECOM 78-79 (33-26 primo tempo, 60-60 alla fine del tempo regolamentare)

8° MERAVIGLIA: Capolicchio 25, Castelletto 18, Policastro A. 15, Bianco 14, Rivron 2, Silli 4

TELECOM: Bratos F. 14, Bratos P. 13, Gherdol 23, Ferin , Petronio , Russolo 15, Scrigner 2, Martucci 12

Che l’Ottava Meraviglia fosse una formazione dura da morire, lo si era già capito nel match disputato contro Spazzidea: per confermare questo trend, Telecom va vicinissima alla sconfitta e raddrizza sul filo di lana una gara che ha rischiato davvero di perdere. Gran partita, quella che ha sancito la 5° e 6° piazza del Crese Basket 2014: i “telefonici” vincono per 79-78 dopo un tempo supplementare, ma uno scrosciare di applausi arriva per il roster “All-Pink” che ancora una volta ha dato spettacolo sul tartan di Borgo, nonostante le pochissime rotazioni a propria disposizione.

Le “Meraviglie” conducono nel punteggio per parecchi minuti, facendosi poi acciuffare nel finale da un Telecom che si ridesta al momento giusto, portando le avversarie all’overtime. Tanti brividi, ma non di freddo, corrono gelidi lungo la schiena dei “telefonici” al supplementare: l’8°Meraviglia ha nella solita Elena Capolicchio (gara da 25 punti e assoluta MVP della propria squadra in questo torneo) la killer silenziosa in grado di rigirare completamente la frittata a 10” dalla fine. Sono sue le due triple consecutive che regalano il +2 a una manciata di secondi dalla sirena, con Telecom che si salva letteralmente al foto-finish con la “bomba” da lontano di Bratos per il definitivo 78-79 che significa 5°posto assoluto per Gherdol & soci.

 

Ti è piaciuto questo articolo?

Il traguardo più ambito è ora lontano una gara. Una sola, unica partita separa il Team SDS da un qualcosa che nessuno, nemmeno il più ottimista della banda rosso-alabardata, si sarebbe minimamente azzardato di pensare alla vigilia del torneo.

Una semifinale a dir poco pazza consegna ai sandrini il biglietto per l’atto più importante del Crese Volley 2014: ma per superare la compagine del Generation Volley (a cui va il merito di una condotta di gara impeccabile, dentro e fuori dal campo) c’è voluto un tie-break, ambito precedentemente indigesto per “Cote” Cumbat e compagni che si è invece rivelato vincente nella gara più importante sin qui disputata.

Quella di Borgo S.Sergio è stata una sfida decisamente a fasi alterne per Elsitodesandro.it: contro avversari duttili, non particolarmente tecnici ma dannatamente imprevedibili e funambolici che con pieno merito erano sin lì ancora imbattuti nel torneo, il Team SDS ha mescolato momenti di buona pallavolo con altri di completo black-out. Non è un caso che, con l’assenza di un terminale offensivo fondamentale quale Folpo, i sandrini si siano trovati costretti a stringere i denti con poco peso specifico a rete e conseguente tanto olio di gomito da dover buttare in campo, con il fosforo che è diventato giocoforza il partner fondamentale per poter salire sugli scudi.

Se da una parte tutto questo ha funzionato nel primo set, seppure con qualche distrazione di troppo (chiusura da brivido sul 25-23 per i “rossi”), la metamorfosi kafkiana è poi avvenuta nella frazione successiva, quando il Team SDS ha iniziato a commettere qualche inopinato errore in battuta e in schiacciata, permettendo ai “Generati” (che, tra gli altri, potevano annoverare nel proprio roster i “100% Made-In-Crese” Piero Manosperti e Martina Klimic) di rimettersi in carreggiata. Non solo: i “sandrini” hanno completamente perso la bussola sul 23-22 in proprio favore, sbagliando comodi appoggi in palleggio e innervosendosi in dose massiccia, anche con qualche borbottio di troppo tra compagni di squadra. Nonostante dalla panchina rosso-alabardata siano arrivati costanti gli inviti alla calma e alla pazienza , il secondo set si è poi interamente colorato di bianco, finendo nelle mani di Generation Volley per 23-25 e rimandando tutti i discorsi al tie-break.

Il momento nero sembra continuare anche in apertura dell’ultima frazione di partita, con gli avversari avanti 4-1 e con elevate dosi di preoccupazione su sponda “rouge”. Tutta l’inerzia sembra ben lontana dalle mani sandrine, ma se sei all’interno del Labirinto di Cnosso e ti imbatti nel Minotauro, devi essere capace di prendere il mostro per le corna e di allontanare da te stesso tutta la paura di soccombere ad esso. E’ proprio in questo modo che l’SDS ritrova il…filo di Arianna e si rimette sulla retta via: i buoni palleggi di Ale vanno a servire gli unici due “totem” a disposizione di Elsitodesandro.it. Sono infatti Carpa e Vise a mettere il punto esclamativo nel terzo set, colpendo sul fronte opposto dove in precedenza avevano alternato buone cose ad altre meno brillanti: la squadra riprende colore e fiducia, chiudendo definitivamente i conti sul 15-9 da cui scaturisce la conseguente grande felicità di fine partita, anche grazie all’ “entusiasmatica” presenza del tifoso Matteo Praticò, prodigatosi nell’abbracciare i sandrini al termine del match.

“Godiamoci questa vittoria e questa serata di elevata euforia”, esordisce il presidente El Sander ai microfoni di Al Jazeera, dopo aver atteso e ottenuto un interprete per la traduzione simultanea dal triestino all’arabo. “Arrivati a questo punto, con tutti i pronostici che decisamente non ci davano per favoriti, è chiaro che non possiamo accontentarci del già splendido risultato sin qui ottenuto. Siamo stati capaci di approdare alla finalissima e ora conta solo vincere: conosciamo già i nostri prossimi avversari di Fisiovolley, avendoli incontrati solo un paio di giorni fa, e sappiamo quanto difficile sarà imporsi contro di loro. Tuttavia, questa sera più che mai – continua il numero “00”abbiamo dato un segnale importante, nonostante le poche rotazioni a nostra disposizione. Alla fine era necessario riprendere la fiducia nel momento topico e non lasciarsi abbattere per gli errori gratuiti che abbiamo concesso: ce l’abbiamo fatta grazie agli attributi enormi di ogni effettivo in maglia rossa, che ha saputo esaltarsi nelle difficoltà. Fra meno di 24 ore ci aspetta la sfida più importante di questa nostra estate, sono convinto che sapremo fare bene: siamo a un passo da scrivere una bella pagina di storia sandrina, non credo minimamente che i ragazzi arriveranno mentalmente scarichi a questo appuntamento. Saremo pronti a combattere sino all’ultimo pallone”.

Ti è piaciuto questo articolo?

La pioggia battente non ha minimamente fermato la seconda giornata di quarti di finale di Crese Basket 2014. Con il preannunciato trasferimento al coperto della palestra “Pacco” di Muggia, due belle partite hanno decretato le altre due semifinaliste che, assieme alle già qualificate PSSN e Idrotermozeta, entrano a far parte della lista di papabili vincitrici del torneo.

***** 

8°Meraviglia-Spazzidea 90-97 (primo tempo 40-51)

8° Meraviglia: Castelletto 5, Capolicchio 34, Policastro 15, Castellan 7, Bianco 11, Silli 7, Albano 4, Trimboli 7

Spazzidea: Susmel 9, Mola 13, Rolli 16, Zornada 17, Doddis 9, Ruggiero 33.

Può una sfida, almeno sulla carta considerata “impari”, diventare la miglior partita sinora vista al Crese Basket 2014? Sì, a patto di chiamarsi “8° Meraviglia”: la formazione 100% rosa rende infatti la vita complicata ai campioni in carica di Spazzidea, che vincono per 90-97 in un match a dir poco scoppiettante, equilibrato per lunghissimi tratti di partita e con entrambi gli attacchi saliti prepotentemente in auge lungo tutti i quaranta minuti di contesa.

Sono mani caldissime, specialmente dalla lunga distanza, il leit-motiv della prima partita andata in scena mercoledì sera. E sono in particolare due effettivi in campo, uno per parte, a fare la voce grossa dall’arco dei 6 metri e 75: Elena Capolicchio (ritratta nella foto di Matteo Nedok, a dir poco indemoniata con le sue 8 “bombe” insaccate e i relativi 34 punti messi a referto) e “Payo” Ruggiero (33 alla fine) hanno dato reale spettacolo alla “Pacco”, entrambi ben supportati dal resto delle loro rispettive squadre.

L’8° Meraviglia, che ha avuto una Stefania Filippas in qualità di assatanata head-coach di serata, va avanti al 3′ sull’11-9, portandosi anche sul +5 con la realizzazione di Silli, prima di venire rintuzzata da Spazzidea che mostra i muscoli, portandosi su un rassicurante +15 a quattro minuti dalla prima sirena. Le “Meraviglie” però non ci stanno, riavvicinandosi ai “neri” grazie a un tiro con parabola incredibile di Cate Bianco, seguita da una tripla di Policastro. E’ poi Zornada, allo scadere del primo tempo, a piazzare un incredibile buzzer beater da metà campo che ridà la doppia cifra di vantaggio a Spazzidea.

L’inizio di ripresa vede una grande pressione difensiva da parte delle “All-Pink”, con Capolicchio e Castelletto che si buttano senza paura contro i nerboruti avversari, riversandosi poi in contropiede per un paio di appoggi comodi a tabellone. I “neri” continuano invece a mettere a ferro e fuoco il perimetro, con un Ruggiero formato monstre (+10 al 25′): l’8° Meraviglia rimane però attaccata al match, colpendo dalla lunga distanza con Silli, Capolicchio e Policastro. E’ addirittura -4 a 120” dalla fine, complice anche una fase di gara dove si esaltano sia Albano che Castellan: ma è nuovamente Zornada a sparecchiare definitivamente la tavola, grazie a un paio di canestri decisivi. Spazzidea vola così in semifinale, ma quanta fatica per domare le leonesse in maglia blu!

*****

Tormento-Telecom 62-50 (primo tempo 33-23)

Tormento: Kaljuderovic 16, Scollo 8, Ianco 2, Amato 5, Storaci 4, Franca 2, Pianigiani 2, Mihajlovic 23.

Telecom: Ferin, Russolo 8, Petronio, Novel 5, Cernivani 5, Gherdol 27, Scrigner 3, Bratos 2.

Meno equilibrio, ma decisamente più fisicità in campo, nell’ultimo quarto di finale di Crese Basket 2014: vince il Tormento per 62-50, che ha saputo staccare gli avversari di turno di Telecom lungo il corso del primo tempo, mantenendo poi un buon vantaggio senza poi correre eccessivi e ulteriori rischi.

Si va poco di fioretto e tanto di sciabola nei 40 minuti regolamentari, con molti contatti al limite del fallo e difese che anestetizzano gli attacchi. Il Tormento prova un primo allungo sul 15-7 grazie a Kaljuderovic e Scollo, proseguendo il buon momento con Amato che regala il +10 sul 25-15: i gialli non pagano eccessivo dazio sul terzo fallo fischiato a “Fuffo” Ianco, mentre Telecom ha un volenteroso Novel a conquistarsi diverse gite in lunetta, spesso però non tramutatesi in punti sonanti. E’ Gherdol a prendersi quasi totalmente carico dell’attacco “telefonico”, tuttavia i “tormentati” riescono a mantenere la doppia cifra di vantaggio alla prima sirena.

Si continua a combattere in maniera molto fisica da ambo le parti anche durante il secondo tempo: Telecom ha un lampo di orgoglio, arrivando fino a -6 ancora con un Gherdol superstar (chiuderà con 27 punti all’attivo), ma il ritorno di fiamma dei “gialli” porta la firma di Mihajlovic, vera spina nel fianco in pitturato. Il Tormento vola a +15 e chiude baracca e burattini a tre minuti dal termine, anche sulla via tracciata dai canestri finali di Scollo.

*****

Questo il programma delle prossime partite, con le semifinali in programma quest’oggi(in caso di pioggia, le gare si disputeranno nuovamente alla palestra “Pacco”). Venerdì invece spazio alle finali per il 5°-6° e 7°-8° posto:

1° semifinale: PSSNTormento (giovedì 10 luglio, ore 20: in caso di pioggia, inizio ore 20.45 alla palestra “Pacco”)

2°semifinale: IdrotermozetaSpazzidea (giovedì 10 luglio, ore 21: in caso di pioggia, a seguire dopo la gara PSSN-Tormento)

Finale 7°-8° posto: A TeamPuma (venerdì 11 luglio, ore 20)

Finale 5°-6° posto: 8° MeravigliaTelecom (venerdì 11 luglio, ore 21)

 

 

Ti è piaciuto questo articolo?

Era la serata delle “deluse”, ovverosia di quelle formazioni che non avevano ancora provato la gioia della prima vittoria al Crese Basket 2014. Nella 6° giornata di gare a Borgo San Sergio – l’ultima prima degli scontri a eliminazione diretta – sono Telecom e 8° Meraviglia ad esultare, vittoriose rispettivamente contro A-Team e Puma

*****

8°Meraviglia-Puma 62-61 

Chi si aspettava alla vigilia una partita “mesta”, sarà probabilmente rimasto deluso da quanto visto sul tartan di via Petracco: tra le “All-Pink” e i “Felini” è stata gara vera. Seppure fosse quella meno attesa di tutta la prima fase, di sicuro questa sfida si è dimostrata la più tirata tra tutte quelle sinora disputate alla Crese.

L’8° Meraviglia si impone al fotofinish per 62-61 e lo fa grazie all’ultimo tiro vincente di Elena Capolicchio, che a 4’’ dal termine della contesa manda al settimo cielo il team 100% rosa, arrecando un pesante mal di testa agli avversari che restano dunque a secco di punti in classifica.

E’ stato un match dall’equilibrio estremo, con il risultato finale praticamente sempre in bilico durante la contesa: al Puma non sono bastate le ottime prove di Gombas e Melato, autori in coppia di 54 dei 61 punti totali della squadra. La beffa confezionata dalle “Meraviglie” a fil di sirena è figlia non solo dell’istinto da killer sopraffina di “Capo” (top scorer finale della compagine femminile, con 17 all’attivo), ma anche dell’apporto di Vecchiet (14) e Castelletto (12), che ben si sono comportate in fase di realizzazione.

Così facendo, l’ “8°Meraviglia” stacca in classifica proprio gli avversari di serata, concludendo la prima fase al terzo posto.

*****

Telecom-A Team 69-50

Primi punti del torneo anche per il team Telecom, che si aggiudica la sfida tra “Cenerentole” della Conference “Borgo Alta” di Crese Basket: +19 finale per i “telefonici”, rimasti sempre in controllo del match e con l’inerzia costantemente nelle proprie mani.

Per l’A-Team, giunta invece al terzo rovescio di fila, è stata una partita rugosa fatta di tanta fisicità difensiva, variabile che però ha portato sostanzialmente solo una buona dose di nervosismo per i “verdi”. Tutto ciò è poi collimato in ben due falli tecnici sanzionati, con l’annessa piccola consapevolezza di non essere ancora mentalmente al 100% per tentare di conquistare la prima “W” del torneo.

Con la conclusione della fase a gironi, partono questa sera – tempo permettendo – i quarti di finale: la prima sfida vedrà il PSSN di coach Kidzik contro i Puma (palla a due alle ore 20), a seguire Idrotermozeta chiederà strada all’A Team per confermare l’attuale percorso netto che i “manutentori” hanno saputo mantenere nelle prime tre gare del torneo.

Gli altri due quarti di finale si disputeranno invece nella serata di mercoledì 9 luglio, con le partite tra Spazzidea-8°Meraviglia (ore 20) e Tormento-Telecom, quest’ultima in programma un’ora dopo.

 

*****

LA SITUAZIONE DEL CRESE BASKET 2014

RISULTATI 1°FASE

Conference “BORGO ALTA”

 

Spazzidea-PSSN 0-20

Spazzidea-A Team 86-56

PSSN – Telecom 80-51

Telecom-Spazzidea 44-68

PSSN-A Team 87-64

Telecom-A Team 69-50

La classifica finale della 1° fase

PSSN 6 punti (3 giocate, 3 vinte, 0 perse)

Spazzidea 4 punti (3 giocate, 2 vinte, 1 persa)

Telecom 2 punti (3 giocate, 1 vinta, 2 perse)

A-Team 0 punti (3 giocata, 0 vinte, 3 perse)

 

Conference “BORGO BASSA”

 

Tormento-Idrotermozeta 53-73

Puma-Idrotermozeta 35-87

Tormento – 8°Meraviglia 69-64

Tormento-Puma 75-52

Idrotermozeta-8°Meraviglia 86-69

8°Meraviglia-Puma 62-61

La classifica finale della 1° fase

 

Idrotermozeta 6 punti (3 giocate, 3 vinte, 0 perse)

Tormento 4 punti (3 giocate, 2 vinte, 1 persa)

Ottava Meraviglia 2 punti (3 giocate, 1 vinta, 2 perse)

Puma 0 punti (3 giocate, 0 vinte, 3 perse)

 

CALENDARIO QUARTI DI FINALE (8/9 Luglio 2014)

1Q) PSSN-Puma (martedì 8 luglio ore 20)

2Q) Idrotermozeta-A Team (martedì 8 luglio ore 21)

3Q) Spazzidea-8°Meraviglia (mercoledì 9 luglio ore 20)

4Q) Tormento-Telecom (mercoledì 9 luglio ore 21)

 

Ti è piaciuto questo articolo?

Si può essere sportivi a 360° senza dover per forza di cose abbracciare la palla a spicchi per un’intero anno solare. Lo sa bene Lara Cumbat, uno dei migliori talenti del basket femminile locale che, per la seconda estate di fila, si prende il lusso di svestire il ruolo di rocciosa guardia tiratrice per…”caricarsi a bestia” nei panni di capitana del team di “Elsitodesandro.it”, in un torneo come la Crese Volley 2014 che dalla prossima settimana sarà parte integrante del già ricco menù sportivo programmato nel comprensorio di Borgo San Sergio.

Non puoi che sorridere, quando le comunichi la “riconferma dei gradi” di giocatrice più importante della squadra: lei, per tutta risposta, dopo un “Oh mamma, davvero?”, strabuzza gli occhi di felicità come una bimba davanti a una vetrina piena zeppa di giocattoli, con in mano un buono spendibile di 1.000 Euro. E’ un po’ questo gesto che ti consente di capire quanto questa pazza avventura estiva si palesi – per lei e per tutti gli altri effettivi “sandrini” – in una parentesi di gioia autentica, specie all’idea di poter riabbracciare e stare nuovamente vicino a tanti amici, prima che compagni di squadra.

E pensare che, in tutta confidenza, nella testa dell’allora piccola Lara era balenato un piccolo pensiero di diventare pallavolista, un giorno: “Per ovvi motivi…familiari (leggi, la patria potestà affettuosamente firmata “Franco”, NdSandro) ho poi scelto la carriera cestistica” spiega, “ma non c’è dubbio che il volley sia sempre stato uno sport che mi ha affascinato già da giovanissima. A questa Crese, il mio personale obiettivo è quello di confermare le mie potenzialità di alzatrice e di migliorare quanto già fatto vedere nella passata edizione”. Un piccolo flashback, relativo al 2013, torna inesorabilmente nella testa della capitana del team SDS, con una qualificazione sfiorata al tie-break dell’ultima partita del girone eliminatorio: il tutto, contro una squadra nettamente più forte e tecnica di quella biancorossa…”Fu un vero peccato, ma alla fine possiamo tranquillamente dire di aver piazzato in quel contesto le basi per un’ annata, come quella attuale, che ci deve vedere ancora più carichi, con aspirazioni sicuramente più importanti rispetto al passato”. Il che, tradotto, significa centrare almeno un numero maggiore di vittorie di quanto non fatto precedentemente: “La scorsa estate chiudemmo con un record di 1-2, è logico dunque aspettarsi un ruolino di marcia migliore sul profilo del rendimento sul campo”.

Con un roster in gran parte rinnovato rispetto alla passata edizione, e magari riflettendo su eventuali problemi di “chimica”, Lara Cumbat non ha affatto problemi nel prendere sonno la notte…”Oh no!”, tuona categorica la capitana, in relax dopo la prova convincente di qualche istante prima al torneo “Lui&Lei” del Santos Basket, “gli innesti di “Laion” e “Ale”, con quest’ultima che di pallavolo ne mastica molto più di noi, gasano la sottoscritta e tutto l’entourage sandrino. Idem per quanto riguarda “Folpo-Carpa Junior”, dotato di grande fisicità, un elemento che saprà sicuramente darci ottime indicazioni sin da subito”. E per quanto riguarda gli altri? “Beh, mi aspetto conferme sia da “Vise” che da Andrea-“Sgionfo”, con quest’ultimo che ha lavorato con meticolosità nel migliorare in ricezione. Ma penso anche a un’altra new-entry del 2014,  quel “Gengi”-Grimaldi che dovrà portare il proprio mattoncino al team, dimostrando oltretutto di meritare la fiducia riposta su di lui dal nostro staff tecnico”.

L’aspetto che però lega l’organico di Elsitodesandro.it, e su cui il presidente Sandroweb sa di poter contare sin da subito, è l’attaccamento alla maglia che tutti i componenti del roster portano con sé da molto tempo. Anche al di fuori del contesto che li vedrà protagonisti a partire dal prossimo 26 giugno (contro i NPC 2) sul manto verde di Via Petracco. “Questi colori ci accomunano, pur giocando nel corso dell’anno sportivo a sport decisamente diversi tra loro: chi a pallamano, chi a basket come la sottoscritta. L’eterogeneità di discipline nel nostro DNA non è un tallone d’Achille, semmai la dimostrazione che ci si può mettere in gioco tutti assieme grazie al grandissimo affetto che ci lega: farlo con la maglia dell’SDS è un ulteriore motivo di soddisfazione e di orgoglio, per me e per chi affronterà questa nuova avventura”.

 

Ti è piaciuto questo articolo?

Mancano solamente dieci giorni alla partenza della All In Sport Summer League – Trofeo Graffiti Pubblicità: grande attesa per la manifestazione che animerà il palazzetto dello sport di Aquilinia (Piazzale Menguzzato) dal 26 al 29 giugno 2014.

Sei squadre, tantissime nazioni rappresentate ma un solo comune denominatore: la palla a spicchi. La manifestazione, organizzata da All In Sport ASD con il patrocinio della FIP e del Comune di Muggia e in collaborazione con il Venezia Giulia Basket, porterà nella nostra regione giocatori dal Canada, dagli Stati Uniti e da paesi come Spagna, Belgio, Irlanda, Austria, Slovenia, Croazia, Montenegro.

COACH – Allenatori di nome, come Walter De Raffaele, Claudio Corà ed Alessandro Guidi, ma anche Aaron Mitchell, Marcus Faison a rappresentare l’estero: in più, nomi locali in panchina come Stefano Bartoli, Matteo Praticò o Giuliano Stibiel, sempre per ricordare che a Trieste e provincia il basket è comunque sempre molto prolifico, anche in termini di coach.

GIOCATORI – Nella rosa di giocatori, certamente nomi di spicco saranno quelli di Mirko Maric, playmaker figlio d’arte dell’indimenticato Ivo Maric; il pivot spagnolo classe 1993 Marti Gamarra, 207 centimetri che ha giocato al Club Hospitalet, lo stesso team che ha lanciato un certo Serge Ibaka (centro degli Oklahoma City Thunders della NBA), ma anche giocatori canadesi come il mezzo lungo Chad Gillapsy, il naturalizzato Aleksander Mitrovic o l’esterno Kyle Desmarais. Senza poi dimenticare il croato Ivan Cubela, ala di 201 centimetri tremendo realizzatore, o Mattia Trampus (205 cm, 1989), lungo di Lubiana che ha giocato, e bene, in Serie A1 slovena. I roster definitivi saranno inviati in settimana.

AREA HOSPITALITY – Ci saranno tutti i presupposti per quattro giorni davvero interessanti: il torneo sarà ospitato al palAquilinia, cornice di rilievo nella quale peraltro è stata anche organizzata un’area hospitality, con la possibilità di rifocillarsi e gustarsi le partite, che occuperanno la fascia pomeridiana e serale delle giornate.

SQUADRE – Saranno sei le formazioni partecipanti, ognuna con un nome associato ad un’azienda. Pizzeria Da Modesto, Graffiti Pubblicità, InPunto Caffè, Gymnastik-è/#Maisenza, Iscopy e MegaBasket.it sono le realtà che hanno “griffato” le divise delle rispettive squadre e si succederanno sul parquet per dare l’opportunità ai giocatori presenti di trovare ingaggio in Europa nella prossima stagione.

LE INNOVAZIONI ED I MEDIA PARTNERS – La All In Sport Summer League 2014 – Trofeo Graffiti Pubblicità sarà un evento innovativo sotto molti aspetti. In primis, la presenza del software MyAgonism, presentato alle Final Four di Eurolega a Milano nel mese di maggio 2014: la summer league di Aquilinia sarà il primo evento ufficiale ad utilizzare questo tipo di rilevamento statistico, che permette a giocatori, allenatori e scout di registrarsi con un account personale ed avere in pratica le statistiche di tutta la propria carriera e tutte le manifestazioni cui prendono parte.

Lavagnette Di Sport, altra realtà nazionale che sta prendendo piede a livelli imporanti, fornirà invece il materiale tecnico agli allenatori ed allo staff; la copertura fotografica sarà poi assicurata dal sito internet www.megabasket.it , che come di consueto seguirà da vicino le fasi più interessanti dei match con i propri inviati.

Oltre a MegaBasket.it anche FVG Sport Channel, l’emittente regionale di Davide Micalich, si aggiunge tra i media partner ufficiali dell’evento e trasmetterà gli incontri della All in Sport Summer League – Trofeo Graffiti Pubblicità in streaming online e in tv sul digitale terrestre per dare la possibilità a tutti di seguire questo importante evento organizzato da All In Sport ASD.

PROGRAMMA

MERCOLEDI’ 25 GIUGNO:

check in giocatori e allenamenti al pomeriggio (Palasport Aquilinia)

GIOVEDI’ 26 GIUGNO:

18.00: Graffiti Pubblicità – Pizzeria Da Modesto

19.45: Iscopy – InPunto Caffè

21.30: Gymnastik-è/#Maisenza – MegaBasket.it

VENERDI’ 27 GIUGNO:

18.00: perdente Gara 1 – Perdente Gara 3

19.45: perdente Gara 2 – Perdente Gara 3

21.30: perdente Gara 1 – Perdente Gara 2

SABATO 28 GIUGNO:

semifinali (18.00 – 20.00)

DOMENICA 29 GIUGNO:

16.00: finale 5/6 posto

18.00: finale di consolazione

20.00: finalissima

Ti è piaciuto questo articolo?

8 squadre, 1 obiettivo unico: stupire e vincere alla Crese. Il torneo di basket più frizzante di tutta l’estate sta per avere inizio e, se le previsioni della vigilia verranno mantenute, la palla a spicchi nei campi di via Petracco sarà davvero la protagonista delle settimane che animeranno il comprensorio di Borgo San Sergio.

Le migliori formazioni locali di pallacanestro amatoriale stanno dunque per accendere i motori, all’interno di un mese di grandi sfide: tante le candidate per aggiudicarsi il primo posto, parecchi dunque i relativi motivi di interesse per seguire tutto d’un fiato un torneo che è giunto alla sua 4° edizione e che si candida ad essere uno dei punti di riferimento cestistico dell’estate triestina.

Tutti a caccia di Spazzidea, naturale “testa di serie” del torneo che, forte della vittoria nella scorsa annata e di una fase invernale passata a fare incetta di risultati e riconoscimenti vari, punta al Grande Slam al Crese Basket 2014. Il team di “Payo” Ruggiero, con un roster competitivo e di sostanza, se la vedrà con molte delle proprie antagoniste storiche, dotate di tanta voglia di rivalsa: il PSSN di coach “K” Kidzik si presenta a questa edizione con più di un messaggio da voler lanciare alle avversarie, un sentimento comune che la accomuna con Idrotermozeta – altra formazione con buone frecce al proprio arco, pronte ad essere scoccate per sorprendere chiunque. Un occhio di riguardo va riservato anche al Tormento, che in passato ha recitato il ruolo di mina vagante, meno velleità (almeno sulla carta) invece per l’A-Team, che conta comunque di sopperire al gap con gli altri team grazie all’orgoglio dei propri effettivi.

Con i sorteggi dei calendari, fissati per mercoledì 11 giugno al “White Cafè” di via Genova a Trieste a partire dalle ore 19.00, lo start delle sfide è davvero a un tiro di schioppo: il Crese Basket, unito a tutta la grande varietà di altre discipline della manifestazione ideata e curata da Mattia Milazzi, sta per iniziare. Da lunedì 16 tutti a Borgo San Sergio, per quella che sarà sicuramente un’estate “rovente” di sport e di divertimento.

 

Ti è piaciuto questo articolo?

Si stanno per concludere le ferie in casa Interclub Muggia: le ragazze del neo coach Mauro Trani si raduneranno infatti martedì 20 agosto alle ore 20 ad Aqulinia per l’inizio della preparazione atletica pre-campionato.

Borroni e compagne saranno impegnate per tutto il mese in corso, con sedute di allenamento quotidiane dal lunedì al venerdì con orario 20.00-21.00.

Ufficializzato l’arrivo della pivot Alice Romagnoli proveniente da Marghera, la società è al lavoro in questi giorni per definire gli ultimi tasselli da inserire nel roster che affronterà la serie A2 per il terzo anno consecutivo.

Ti è piaciuto questo articolo?

E’ stato comunicato, da parte del comitato organizzatore, il regolamento dell’AIS Summer League 2013, torneo di pallacanestro 5 contro 5 open che si terrà dal 15 al 30 giugno presso il centro sportivo PRIMO MAGGIO, presso Strada di Guardiella 7.

La Formula
10 squadre, suddivise in due gironi (scelti da un sorteggio) da 5 squadre. La fase preliminare si svolgerà con gare di sola andata nel classico “girone all’italiana”.

Le prime due classificate di ogni girone accedono direttamente alle semifinali ad incrocio con gara secca.
Le quinte classificate si affronteranno per il 9°-10° posto.
Le quarte classificate si affronteranno per il 7°-8° posto.
Le terze classificate si affronteranno per il 5°-6° posto.
Le formazioni perdenti il turno di semifinali si affronteranno per il 3°-4° posto.
Le vincenti delle semifinali si affronteranno per il titolo finale.

La gara
Ogni partita dura due tempi da 20 minuti continuati con un intervallo di 5 minuti. Solamente gli ultimi due minuti del secondo tempo si svolgeranno regolarmente. Il tempo si ferma esclusivamente per i timeout, uno per tempo, e durante i
tiri liberi.
Il bonus falli viene raggiunto a quota 8.
I cambi sono liberi e possono essere effettuati “in corsa” a palla inattiva e comunque senza fermare il tempo.
In caso di parità alla fine dei due tempi, verrà effettuato un tempo supplementare della durata di due minuti continuati.
Pur non essendo un torneo federale, per quanto non specificato nel presente regolamento, si fa comunque riferimento a quello dei Campionati della Federazione Italiana Pallacanestro.

La Squadra
Ogni Squadra potrà avere un massimo di 15 giocatori senza alcuna distinzione per quanto riguarda i tesseramenti federali.
Se qualche giocatore viene aggiunto o cancellato, il responsabile della squadra dovrà modificare immediatamente la lista e comunicarlo all’organizzazione del torneo, tassativamente entro il 13 giugno 2013.
Un giocatore non può giocare o partecipare al torneo con due o più squadre.

Le gare ed il Comportamento
· Non sono consentiti spostamenti gara ma, in caso di necessità e solo in casi estremi, potranno esser concessi se opportunamente giustificati. Ogni richiesta dovrà pervenire per tempo al comitato organizzatore che provvederà a valutarla e potrà, a suo insindacabile giudizio, accettarla o meno.
· Non sono ammessi comportamenti che possano creare disagi con la direzione arbitrale e quindi con il regolare svolgimento delle gare. A tal proposito, le squadre prendono atto delle seguenti sanzioni previste per il torneo:
Fallo Tecnico: ammenda di 5,00 euro;
Fallo Tecnico per bestemmia: ammenda di 15,00 euro;
Espulsione: ammenda di 30,00 euro;
Rissa in campo: ammenda di 300,00 euro ed esclusione della squadra dal torneo;
Proteste ed insulti del pubblico a seguito: ammenda di 10,00 euro;
Il comitato organizzatore si riserva di valutare caso per caso e di prendere i relativi provvedimenti.
· Per tutti gli altri punti non trattati, si fa riferimento ai regolamenti esecutivi e tecnici della Federazione Italiana Pallacanestro.

L’Assicurazione
PER DISPUTARE IL TORNEO, OGNI ATLETA È OBBLIGATO A SOTTOSCRIVERE UNA DELLE 3 ASSICURAZIONI:

* EASY OBBLIGATORIA – morte € 80.000 – invalidità perm. € 80.000 (franchigia assoluta 9%), no rimborso spese mediche:
€ 6,00 a giocatore
* MEDIUM – morte € 100.000 – invalidità perm. € 100.000 (franchigia assoluta 5%), rimborso spese € 560,00 (scoperto 10%, minimo 50,00 euro): € 10,00 a giocatore
* ALL STAR – morte € 120.000 – invalidità perm. € 120.000 (franchigia assoluta 5%), rimborso spese € 3.000,00 (scoperto 10%, minimo 50,00 euro) : € 20,00 a giocatore

Questo infine il calendario:

Ti è piaciuto questo articolo?

Sportivi, appassionati, squadre già iscritte o che intendono iscriversi all’edizione 2013 di Crese Cup, quest’importantissima comunicazione è rivolta a voi!

Al fine di evitare ai calciatori tesserati che intendono partecipare a Crese Cup qualsiasi tipo di inconveniente; al fine di evitare sovrapposizioni nel mese di giugno e conseguenti incongruenze con altri tornei, è stato deciso di posticipare tutti i tornei del circuito Crese Cup Trieste e Udine (Crese Cup, Crese League, Crese Girl, Crese Replay, Crese Over 35, Crese Green Volley, Crese Basket, Crese Fiveman, Crese Beach Volley, Crese Junior e Crese Sepak-Takraw) dal mese di giugno ALL’INTERO MESE DI LUGLIO.

Non cambiano le modalità di iscrizione, in compenso ci sarà un mese in più per entrare a far parte ufficialmente di questa ambitissima ed attesissima kermesse sportiva. Ricordiamo comunque a tutti coloro i quali intendono partecipare, il numero limitato di posti disponibili. Esauriti quindi i posti disponibili per ogni torneo non verranno accettate ulteriori richieste d’iscrizione, anche se presentate prima del nuovo termine fissato (26 Giugno). 

Le nuove date da ricordare sono le seguenti:

Mercoledì’ 5 giugno -> Conferenza Stampa

Venerdì 28 giugno -> Estrazione del Calendario

Lunedì 1 Luglio -> Inizio Tornei

Per eventuali informazioni, è possibile contattare  Mattia Milazzi al 348-5809915

Ti è piaciuto questo articolo?