Articoli

Si avvicina a grandi passi il ballottaggio di domenica 19 giugno tra il sindaco uscente Roberto Cosolini e lo sfidante Roberto Dipiazza: sul forum di Elsitodesandro è stata da poco aperto un sondaggio per poter esprimere (anonimamente 🙂 ) la propria preferenza.

Il link al sondaggio è il seguente: http://bit.ly/1YrdaEP. Per partecipare, è necessario essere registrati alla nostra comunità virtuale (e se non siete ancora nostri utenti, potete farlo QUI)

Ti è piaciuto questo articolo?

Se muore l’Interclub, muore una parte di Muggia“. Una frase che scuote il torpore di una tiepida mattinata di marzo e che apre le porte allo sfogo di Nevio Bessi, neo-Presidente “a tempo” della società rivierasca.

Nella conferenza stampa indetta congiuntamente col Comune di Muggia, si è voluto fare il punto sulla difficile situazione in cui è costretto a navigare il sodalizio, che rischia di ritrovarsi senza carburante per i mesi a venire: “Voglio innanzitutto, a titolo personale e a nome del consiglio direttivo, esprimere il più sentito ringraziamento alla Presidente uscente Zambiasi“, ha esordito Bessi, “per l’entusiasmo, la passione e l’impegno profuso: il tutto in una sitazione che di fatto non le ha consentito di portare a termine il mandato.  Ho accettato questo compito a termine per consentire alla prima squadra e al nostro settore giovanile di portare a termine i campionati in corso: purtroppo a nulla sono valsi i numerosi appelli rivolti alle realtà industriali e commerciali presenti sul territorio, eccezion fatta per alcune aziende che da sempre ci sono vicine. Ora la situazione è divenuta insostenibile, tale da mettere a rischio l’intera attività sportiva”.

Per fronteggiare un momento estremamente complicato, il Presidente ha voluto informare sull’apertura di una sottoscrizione popolare per la raccolta di fondi, suddivisa sia a favore della formazione che milita in serie A2 che per l’attività del comparto giovanile. “Inoltre”, ha sottolineato Bessi, “grazie all’aiuto dell’Amministrazione comunale verrà avviato un contatto diretto con le principali realtà economiche presenti a Muggia, allo scopo di poter completare il campionato della prima squadra.” Prevista infine, verso la metà del mese di aprile, la convocazione di una nuova Assemblea Straordinaria che andrà a eleggere i nuovi rappresentanti del futuro consiglio direttivo: “Di questi tempi non basta più la sola buona volontà e disponibilità di tempo”, ha concluso il Presidente, “servono conoscenze a tutti i livelli e capacità decisionali che vadano verso un indirizzo generale e non settoriale. Quest’anno la società festeggerà i 45 anni di fondazione, abbiamo passato momenti più difficili di quello attuale ma siamo sempre riusciti a superarli con lo spirito di appartenenza che animava la dirigenza Interclub: il mio augurio è quello di ritrovare volontà e unità di intenti, come avviene nelle migliori famiglie”.

A margine dell’intervento di Bessi, ci sono stati alcuni interventi da parte delle istituzioni comunali, primo tra tutti il Sindaco di Muggia, Nerio Nesladek: “Non credo che questa società possa morire, purtroppo il quadro della crisi è di carattere generale e ci sono anche tante altre realtà di questo tipo in difficoltà. Non vogliamo demonizzare nessuno, ma va sottolineato come ci siamo adoperati nel chiedere un piccolo aiuto agli istituti bancari del territorio, ottenendo una risposta estremamente deludente anche per poche migliaia di Euro”.
C’è bisogno di unire le forze, e in tal senso Nesladek non ha dubbi: “Servono idee nuove, ma soprattutto collaborazioni nuove: in tal senso mi auspico che in futuro una sinergia con la Ginnastica Triestina possa diventare realtà, posso personalmente testimoniare come l’Interclub abbia già da anni balenato la volontà di voler collaborare con l’SGT. Nonostante gli sforzi profusi, Muggia ha però trovato un muro davanti a sè: unendo al fatto che ormai i grandi sponsor non possono più dare contributi importanti per lo sport, la strada dell’unificazione delle forze può essere la soluzione più importante per poter sopravvivere e costruire qualcosa di importante tutti assieme”.

Sulla stessa linea d’onda l’Assessore allo Sport, Laura Marzi: “il Comune è vicino all’Interclub, specie per il ruolo sociale che ha dimostrato di avere tramite il lavoro del proprio settore giovanile. Saremo al suo fianco  per quanto riguarda la sottoscrizione popolare, nonchè alla campagna di sensibilizzazione delle realtà economiche della zona: ci stiamo muovendo verso un obiettivo unico, quello della sopravvivenza. Mi auspico che l’Interclub possa dimostrare ancora una volta la caparbietà che l’ha portata ai risultati ottenuti in questi 45 anni di attività, con l’augurio di poter uscire dal momento di crisi.”

Ha concluso la conferenza stampa il vice-presidente dell’Interclub, Fabrizio Brescia: “nel nostro DNA, la parola “Mollare” non esiste:  tappezzeremo Muggia di volantini per far conoscere la raccolta-fondi che faremo partire. Ci attendiamo molto da tutti, cittadinanza e attività commerciali: purtroppo, nel computo totale della situazione che è diventata così difficile, la società ha dovuto fare i conti anche con il taglio del 50% dei fondi regionali ad essa destinati. E’ un qualcosa che in un momento come questo rischia di pesare pesantemente sulla sopravvivenza dell’Interclub.”

Queste infine sono le coordinate per le due distinte sottoscrizioni a supporto della società rivierasca:

—–

RACCOLTA FONDI A SUPPORTO DELL’ATTIVITA’ GIOVANILE: direttamente attraverso i dirigenti della società che tramite Conto Corrente bancario prezzo ZKB – Banca di Credito Cooperativo del Carso – agenzia di Muggia -> CODICE IBAN IT 11 K089 2836 4800 1000 0025956

RACCOLTA FONDI A SUPPORTO DELLA PRIMA SQUADRA: Conto Corrente bancario presso UNICREDIT Banca Spa – Agenzia di Muggia -> CODICE IBAN IT 38 J020 08364 8000 0004464063

Ti è piaciuto questo articolo?

Il 15 Febbraio è la data scelta per M’illumino di meno, la Giornata del Risparmio Energetico che anche a Trieste vedrà una serie di eventi, rivolti a sensibilizzare tutti i cittadini relativamente alla riduzione dei consumi di energia elettrica e gas metano.

L’Amministrazione Comunale, in coordinamento con Acegas-Aps S.p.A, effettuerà lo spegnimento simbolico dell’illuminazione di alcuni edifici:

– per un’ora (dalle ore 17.30) verranno spente le luci dei lampioni di Piazza Unità d’Italia;

– dal tardo pomeriggio, fino alla prima mattina di sabato 16 febbraio, si oscurerano invece le luci del palazzo del Municipio, del Salone degli Incanti, del Santuario di Monte Grisa, del monumento a colonna di piazza Goldoni e le luci in piazza Vittorio Veneto.

Sempre in piazza Unità, alle ore 18.00, i giovani volontari della Croce Rossa Italiana nell’ambito della campagna nazionale “Climate in Action”, sul rispetto ambientale, aderiscono a “M’illumino di meno 2013” organizzando un “flash mob” con l’accensione di tante candeline che andranno a formare della CRI.

Infine, con l’occasione, il Comune di Trieste informa che è disponibile per tutti i cittadini un servizio gratuito di informazione su tecnologie, normative, convenienza economica e incentivi relativi al risparmio energetico e all’uso di fonti energetiche rinnovabili attraverso l’Ufficio Risparmio Energetico ed Energie Alternative.

Tale servizio, con sede al Palazzo Anagrafe di passo Costanzi 2, V piano, stanza 508/bis, è disponibile nei seguenti orari:

• lunedì dalle 14.30 alle 15.30
• martedì, giovedì e venerdì dalle 12.00 alle 13.00
• in altri orari su appuntamento da fissare telefonicamente o via posta elettronica

E’ possibile fissare un appuntamento telefonando al numero 040 675 8552, lasciando un messaggio alla segreteria telefonica, oppure via posta elettronica all’indirizzo morea@comune.trieste.it

Ti è piaciuto questo articolo?