Articoli

La Pallacanestro Trieste 2004 si aggiudica nettamente anche la seconda amichevole estiva contro la formazione di Postumia: gli uomini di coach Dalmasson si impongono per 82-44, comandando il match dal primo all’ultimo minuto grazie a un inizio di gara estremamente positivo su ogni lato del campo che, di fatto, ha spezzato in due l’equilibrio già dopo i primi dieci minuti.

Ancora privi di Michele Ruzzier, fermo per l’affaticamento muscolare che da qualche giorno ne sta limitando l’utilizzo sul parquet, i biancorossi partono con un quintetto base formato da Scutiero, Tonut, Harris, Urbani e Candussi: è la difesa a essere l’arma in più per Trieste nelle battute iniziali, con i padroni di casa che concedono un solo canestro dal campo agli ospiti in tutto il primo quarto. Anche grazie agli otto punti di fila segnati da Tonut nel finale di frazione, la compagine giuliana chiude sul 24-3 alla prima sirena; sono decisamente più equilibrati i secondi dieci minuti al PalaTrieste, con Postumia che riesce quantomeno a limitare i danni concedendo 15 punti agli avversari sino a metà gara. I biancorossi rimangono comunque in assoluto controllo a livello di inerzia, grazie al 39-16 col quale si conclude la seconda frazione.

Un buon terzo quarto permette a Trieste di allargare ulteriormente la forbice di vantaggio dopo la pausa lunga: le realizzazioni di Harris, Candussi e Urbani danno al 30′ il +35 a favore del team biancorosso, ormai abbondantemente a distanza di sicurezza dagli avversari. I canestri messi a segno da Kos e Scutiero nel finale di gara proiettano i padroni di casa verso i quaranta punti di scarto, per l’82-44 conclusivo che conferma i progressi fatti dai giuliani rispetto a quanto visto a Postumia nell’amichevole giocata martedì scorso.

(credit foto: Francesco Bruni)

Ti è piaciuto questo articolo?

Nella prima amichevole pre-stagionale, la Pallacanestro Trieste 2004 si impone sul parquet di Postumia per 60-74: gara dai due volti per i  giuliani, in sofferenza nei primi venti minuti e cresciuti poi progressivamente nella seconda parte del match.

Priva di Michele Ruzzier (alle prese con un affaticamento muscolare), Trieste parte con uno starting-five composto da Carra, Tonut, Harris, Kos e Urbani. L’inizio di sfida è poco brillante per i biancorossi, specialmente in difesa: a eccezione di qualche sussulto a canestro da parte di Harris e del neo-arrivato Candussi (quest’ultimo tra i migliori di serata), la formazione ospite subisce la manovra offensiva dei padroni di casa, avanti a metà gara sul 37-25.

Cambia praticamente tutto alla ripresa delle ostilità, con una mentalità difensiva totalmente diversa sul fronte giuliano che aiuta i ragazzi di Dalmasson a trovare buone soluzioni anche in fase realizzativa. Trieste ricuce prima completamente lo strappo, trovando poi un buon break nel punteggio che le permetterà di chiudere anticipatamente la contesa con un vantaggio finale di 14 lunghezze.

Da rimarcare l’atteggiamento molto positivo di tutti gli effettivi biancorossi, capaci di far fronte alle difficoltà dei minuti iniziali e di riportare l’inerzia nelle proprie mani nel momento più importante del match. Buona la presenza di pubblico triestino a Postumia, con una trentina di tifosi che hanno voluto seguire la squadra sin da questo primo scrimmage estivo.

Giovedì 29 agosto si replica la sfida tra giuliani e sloveni, con un’altra amichevole  (questa volta sul parquet del PalaTrieste) in programma alle ore 18.00.

POSTUMIA-PALLACANESTRO TRIESTE 2004 60-74

Pallacanestro Trieste 2004: Carra 3, Tonut 4, Harris 16, Urbani 16, Kos 1, Mastrangelo 4, Cantarello 6, Scutiero 5, Bonetta 3, Teghini, Candussi 14, Norbedo 2. All. Dalmasson

Ti è piaciuto questo articolo?

E’ fissato alle ore 9.00 di domani, martedì 20 agosto, l’inizio del raduno pre-campionato della Pallacanestro Trieste 2004: agli ordini di Eugenio Dalmasson, saranno 13 in tutto i giocatori a disposizione dell’head coach biancorosso per l’inizio della preparazione atletica estiva.

Al raduno di via Locchi saranno presenti i seguenti componenti della prima squadra:

–    CARRA Marco

–    MASTRANGELO Daniele

–    RUZZIER Michele

–    TONUT Stefano

–    URBANI Emanuele

Al gruppo appena menzionato si aggregheranno anche i seguenti atleti, in attesa di sistemazione e a disposizione per questa prima fase di allenamenti:

–    BONETTA Luca

–    CANTARELLO Davide

–    KOS Dominik

–    NORBEDO Giacomo

–    SCUTIERO Alessandro

–    TEGHINI Michael

Nella prima giornata di raduno saranno altresì presenti anche i giocatori CORONICA Andrea, in fase di recupero dopo l’infortunio al ginocchio patito qualche mese fa,  e FOSSATI Massimiliano, che domani pomeriggio si sottoporrà a un intervento chirurgico al dito mignolo della mano e che sarà successivamente a disposizione di coach Dalmasson all’inizio della prossima settimana.

La Pallacanestro Trieste 2004 informa infine tutti gli interessati che gli allenamenti previsti in via Locchi (ogni giorno dalle ore 9.00 alle 11.00 e dalle ore 17.00 alle 19.00) si svolgeranno a porte aperte al pubblico: eventuali variazioni negli orari di allenamento verranno in seguito comunicate dalla società.

Ti è piaciuto questo articolo?

Non poteva concludersi in maniera migliore il ritiro di Portorose per l’Unione Triestina 2012: la squadra di Maurizio Costantini liquida con un secco 8-1 i padroni di casa di Piran, nell’amichevole che ha concluso il soggiorno degli alabardati in Slovenia.

Nonostante le precedenti intense giornate di preparazione, le gambe dei giuliani hanno risposto molto bene lungo i 90 minuti regolamentari sul sintetico di Fiesa: sospinta anche da uno sparuto gruppo di supporters provenienti da Trieste, l’Alabarda ha fatto vedere buone trame di gioco nel corso di tutta la partita. L’Unione parte con Franceschin, Cardin, Potenza, Zetto, Vianello, Luca Piscopo, Bertoni, Stentardo, Bortolotto, Paolucci e Da Ros: è quest’ultimo a sbloccare il risultato al 5′, raccogliendo in area una perfetta verticalizzazione da parte di Bortolotto (0-1). Il raddoppio alabardato arriva poco meno di venti minuti dopo, ancora con Da Ros lesto a imbucare in rete una palla malamente persa dalla difesa di casa (0-2 al 23′): nell’unico errore in disimpegno difensivo degli ospiti, arriva il gol della bandiera del Piran (1-2 al 26′) ma è l’unico neo dell’intero match per la Triestina, ancora in gol al 37′ con Bortolotto (1-3, che è anche il risultato dei primi 45 minuti).

Mister Costantini effettua vari cambi nel corso della ripresa, con Del Mestre, Sessi, Marco Piscopo, Pratolino, Cipracca, De Bona e Monti a entrare in campo per dare fiato ai compagni di squadra. Sarà proprio Monti l’autentica spina nel fianco del Piran per tutto il secondo tempo, con una doppietta realizzata (gol di testa, quello del provvisorio 1-4 al 50′, e sassata che sbatte sul palo interno e affonda in rete, a metà frazione) e un rigore procurato, siglato da Da Ros che infila così la propria tripletta personale. Non c’è praticamente più gara sino al termine, con le marcature di Marco Piscopo e di Bertoni dal dischetto che fisseranno il definitivo 1-8 a favore dei rosso-alabardati.

Ti è piaciuto questo articolo?

“Un evento che parte da lontano”: è questo l’aspetto che Riccardo Lonzar, moderatore della conferenza stampa di presentazione nonchè uno degli organizzatori dell’ “American Bowl Camp”, ha voluto evidenziare nell’introdurre la 4° edizione che da domani, giovedì 1° agosto, vedrà lo stadio “Grezar” di Trieste protagonista di una “tre giorni” ad alto contenuto di football.

Da un’idea nata nel 2001 (poi temporaneamente accantonata, a causa degli attentati dell’11 Settembre), l’appuntamento triestino è diventato nel corso degli anni una sorta di certezza, cresciuta a tal punto da portare all’ombra di San Giusto anche la stella Joe Montana (nella foto, durante un intervento in conferenza stampa) assieme all’ importante coaching staff già apprezzato nelle passate edizioni dell’evento. Non è un caso dunque che sia proprio il capoluogo giuliano a diventare, almeno per una manciata di giornate, una vera e propria “capitale” del football americano: Trieste infatti possiede storicamente un background quasi semi-sconosciuto di questa disciplina, essendo stata la prima città in assoluto in Italia a ospitare un campionato nell’immediato dopoguerra. Grazie all’interesse che il Camp ha saputo smuovere durante gli anni, è quasi inevitabile parlare di un appuntamento imperdibile per atleti e tecnici del vecchio continente che, nei prossimi tre giorni, potranno davvero “rubare” alcuni dei più preziosi segreti dei grandi campioni della NFL.

Nella cornice della “Sala Predonzani” della Regione, unanimi sono stati i giudizi da parte delle istituzioni presenti, in particolar modo sul valore aggiunto che il Camp, organizzato dalla Pro Loco di Muggia, potrà portare alla città e all’intero Friuli Venezia Giulia. Per Edi Sommariva, direttore generale di TurismoFVG, “la passione per il football è viva anche in questa terra: è un onore ospitare Montana e tutti i componenti del coaching staff , non solo per un’impagabile esperienza di chi vi parteciperà sul campo di persona, ma anche per poter effettuare una promozione turistica regionale intelligente e incessante, anche grazie al lavoro che verrà fatto sul lato degli attuali social networks”.

L’importanza dell’appuntamento triestino è stato sottolineato anche dall’ Assessore allo Sviluppo ed Attività Economiche del Comune di Trieste, Edi Kraus, e dal vice-sindaco e assessore allo sport del Comune di Muggia, Laura Marzi: entrambi hanno delineato a chiare lettere come non ci sia solo l’orgoglio istituzionale nell’aver dato un appoggio all’organizzazione di questo evento, ma anche perchè lo sport diventa in questo modo un veicolo prezioso per promuovere l’intero territorio. Ulteriori apprezzamenti sono infine arrivati da James Dewar, consigliere federale della FIDAF, che ha anticipato la possibilità più che concreta di poter assistere nel 2014, proprio nel capoluogo regionale, a una delle partite della Nazionale maggiore di football americano. Un “regalo” che gli appassionati locali di questa disciplina “made in U.S.A.” non vedono l’ora di scartare.

Ti è piaciuto questo articolo?