La sfida più attesa. Dopo una prima parte di stagione senza dubbio positiva, la Pallanuoto Trieste è chiamata al banco di prova più difficile.

Sabato 2 marzo, nella 7° giornata del campionato di serie A2 maschile, presso la piscina Bianchi (con inizio nel consueto orario delle 18.30) la squadra alabardata affronterà il Como, capolista del torneo. I lombardi, considerati alla vigilia come la squadra più attrezzata del torneo, stanno confermando i pronostici a suon di risultati. La compagine di Piccardo ha infilato 6 vittorie in 6 partite disputate, soffrendo appena con Quinto e Imperia, dilagando senza problemi in tutti gli altri casi. Una marcia inarrestabile che ha proiettato il Como saldamente al 1° posto, con 5 punti di vantaggio sul Brescia e 6 sulla coppia formata da Pallanuoto Trieste e Quinto.

Numeri che fanno paura quelli dei lariani, tra l’altro anche miglior attacco del torneo con 72 reti segnati, ben oltre le 10 reti di media a partita, cifre che non spaventano una Pallanuoto Trieste in ottime condizioni di forma. “Siamo in un buon periodo – conferma l’allenatore del gruppo alabardato Ugo Marinelli – stiamo bene fisicamente e anche a Imperia abbiamo giocato un’ottima partita in fase difensiva. Con il Como sarà durissima, ma davanti al nostro pubblico proveremo a mettere in difficoltà la capolista”. Dopo il passaggio a vuoto delle due sconfitte rimediate in extremis con Chiavari e Quinto, la Pallanuoto Trieste ha ripreso la propria marcia, inanellando 2 vittorie e installandosi saldamente nelle zone alte della classifica.

Il punto forte della squadra alabardata resta la retroguardia: appena 27 gol subiti in 6 partite, di gran lunga la miglior difesa del campionato. Basterà per fermare le bocche da fuoco lariane? “Il Como è una squadra completa in tutti i reparti e molto pericolosa – continua Marinelli – non è un caso se hanno sempre vinto. Per strappare un risultato positivo bisognerà giocare al massimo delle nostre possibilità”.

I maggiori grattacapi per la Pallanuoto Trieste dovrebbero venire dai due tiratori Hrosik e Gaffuri, 17 e 16 gol in campionato. Senza dimenticare i vari Susak, Busilacchi, Cesini. Sarà poi una grande sfida tra portieri: Caprani per il Como e Jurisic in casa Pallanuoto Trieste, ovvero i due migliori interpreti del ruolo (anche se l’ex Primorje in questo momento appare da categoria superiore) di tutto il campionato. Insomma, sarà grande battaglia.

Infine, la designazione arbitrale: la partita tra Pallanuoto Trieste e Como sarà diretta da Attilio Paoletti di Roma e Massimo Calabrò di Macerata.

Le partite di sabato 2 marzo (7° giornata di andata): Torino 81 – Chiavari, Rn Sori – Rn Imperia, President Bologna – Andrea Doria, Plebiscito Padova – Lavagna 90, Pallanuoto Trieste – Como, Pallanuoto Brescia – Sc Quinto (domenica)

La classifica: Como 18, Pallanuoto Brescia 13, Pallanuoto Trieste 12, Sc Quinto 12, Chiavari 10, Rn Imperia 9, President Bologna 7, Lavagna 90 7, Plebiscito Padova 6, Rn Sori 5, Torino 81 4, Andrea Doria 1

Ti è piaciuto questo articolo?
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi