Una Pallamano Trieste già col vento in poppa chiude alla grande la prima giornata del nuovo campionato 2014/15: nel “derby d’Italia” contro la Forst Bressanone, i biancorossi riescono a spuntarla ai tiri finali dai 7 metri. Finisce 28 a 27 per Visintin e soci, che erano stati raggiunti dagli alto-atesini proprio nei secondi finali, “matando” però a domicilio gli storici rivali sui rigori decisivi.

“E’ un successo meritato, con una grande prestazione da parte di tutti i ragazzi contro una formazione di valore come il Bressanone” spiega l’allenatore giuliano Giorgio Oveglia, “abbiamo sofferto un po’ la difesa dei padroni di casa ma la reazione è stata ottima in una partita piacevole da vedere, che potevamo chiudere al termine dei tempi regolamentari”.

Trieste può dunque festeggiare i primi 2 punti in classifica di una stagione che si apre già col sorriso.

Forst Brixen – Trieste 27-28 d.t.r. (p.t. 12-12; s.t. 23-23)

Forst Brixen: Pftanner, Kokuca 3, Mairvongrasspeinten 3, Alvarez 4, Dejakum 2, Salcher 4, Kovacs 3, Dorfmann, Wieland, Wierer, Sonnerer 6, Ranalter, Sader 2, Stuffer. All: Michael Niederwieser

Trieste: Zaro, Campagnolo, Radojkovic 5, Dapiran 1, Anici 7, Pernic 2, Cunjac 5, Di Nardo, Carpanese 4, Dovgan, Postogna, Visintin 4. All: Giorgio Oveglia

Arbitri: Alperan – Scevola

Ti è piaciuto questo articolo?
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi