Con qualche intoppo, la prima edizione della “Adriatic Handball Cup” si sta avviando alla conclusione. Le prime quattro giornate (manca all’appello il return match tra la Pallamano Trieste e la Pallamano Campoformido, previsto per l’appunto alla quarta giornata ma rinviato causa gli impegni dei giuliani nel campionato Interregionale federale) hanno detto che la corsa al titolo sarà una questione tutta triestina, tra la Pallamano Opicina e il già citato Trieste. Con i primi in leggero vantaggio vista la situazione di classifica. La squadra di coach Nait è saldamente in testa alla graduatoria con 9 punti, frutto delle tre vittorie ottenute in altrettante partite, rispetto ai soli tre della giovane Pallamano Trieste, che come già descritto sopra ha una gara in meno.

Questo il riassunto dell’andamento della kermesse pallamanistica, scattata agli inizi di febbraio. Mercoledì sera verrà scritta una pagina importante, probabilmente fondamentale della “Adriatic Handball Cup”. Al PalaChiarbola di via Visinada (fischio di inizio previsto per le 21.15) si affonderanno proprio le due compagini triestine, nel derby di ritorno che si sarebbe dovuto disputare lo scorso 15 marzo. Un recupero gustoso che preannuncia spettacolo, vista l’importanza della posta in palio.

All’andata finì 32 a 23 per la compagine carsolina.

Ti è piaciuto questo articolo?
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi