U15M, l’Interclub si impone di misura contro l’Azzurra

logo interclub muggia

L’Interclub si presenta al Da Vinci per riscattare la sconfitta patita ad Aquilinia, e lo fa con soli quattro ’98 a referto e completata da sei baldi Under 14, peraltro agguerriti e determinati. Per contro l’Azzurra ha ai box Visintini, il mattatore della partita d’andata. L’equilibrio regna sovrano tra break e contro break: mai il vantaggio supera le 5-6 lunghezze. Il lungo “Nema” Rakic non si fa vedere se non per un canestro dal suo territorio, mentre “Pippo” Gola imperversa: tre stoppate, tre recuperi, un assist e canestri in sequenza, ben coadiuvato da “Franz” Lavince.

Capitan Parente cozza contro l’aggressività azzurra e va a sedersi per Kevin Fort. Altro break Azzurra rintuzzato dalla bomba rigeneratrice di Fabio Parente che tiene a vista la leggera supremazia dei ragazzi di Serschen. Il possibile pareggio è nelle mani di Kevin Fort, beffato dal ferro e dai 4 successivi punti consecutivi avversari. La bomba sulla sirena del 3° tempo di Davide Tonut dà carica, morale e punti preziosi. Coach Birnberg ripone fiducia ad un quintetto più piccolo che anomalo. Mai credito meglio riposto: Kevin Fort, Davide Tonut, Lorenzo Maraspin, e Tommaso Corsi tengono botta per tre lunghi minuti fino al rientro dei colossi da entrambe le parti. L’Azzurra comincia a perdere cocci per strada, in particolare il 5° fallo di un ottimo Toso si rivela importante per i colori bianco blu. Inevitabile il finale punto a punto: al +1 Azzurra risponde da fuori un Corsi decisivo mentre l’azione successiva si infrange contro il muro muggesano eretto da Lavince, Rakic e Gola, che recupera l’ultimo rimbalzo e con esso i due punti corsari. Partita corretta, applausi per tutti: questa è la pallacanestro che ci piace.

Azzurra-Interclub 67 – 68 (19-16, 22-21, 16-17, 10-14)

Ti è piaciuto questo articolo?
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi