La Pallacanestro Trieste 2004 si arrende solo sul filo di lana a Jesi: i biancorossi di Eugenio Dalmasson perdono infatti di misura per 80-78, dopo una gara per larghi tratti molto equilibrata, risolta nel finale dalla Fileni che è riuscita a mantenere i giuliani a distanza di sicurezza, nonostante siano solo due i punti di vantaggio al termine dei quaranta minuti regolamentari.

Trieste parte decisamente bene, sullo 0-7 al 3′ grazie ai punti messi a segno dal duo Diliegro-Harris. E’ Jukic a rompere gli indugi per i padroni di casa, che al 7′ ritrovano la parità a quota 10 ispirati da Goldwire prima e da Rocca poi. I biancorossi riescono a rimanere incollati sino a fine quarto ai propri avversari: questi ultimi, ancora con Goldwire, chiudono in vantaggio il primo quarto sul 21-18.

Parecchi errori su ambo i fronti, sia con tiri sbagliati che con palle perse, fanno procedere la gara del “Palatriccoli” al piccolo trotto in apertura di seconda frazione: si resta infatti per parecchi minuti sul 23-20. E’ Carra (uno dei migliori in campo per Trieste), con un tiro dalla lunga distanza, a permettere una nuova parità per i giuliani: a metà quarto anche l’ex-Hoover scalda le mani dai 6 metri e 75, al quale risponde Maggioli nella medesima maniera. I due team proseguono a braccetto praticamente sino alla pausa lunga, con un acuto della Fileni negli ultimi 30 secondi del periodo: un gioco da tre punti di Santiangeli e la tripla allo scadere di Goldwire regalano infatti un briciolo di inerzia ai padroni di casa, avanti per 37-33.

Segna con continuità la Fileni a inizio del terzo quarto: Maggioli, Rocca e Jukic spingono i marchigiani sino a +7, è Mastrangelo con quattro punti di fila a evitare l’allungo di Jesi: pur con il prematuro 4° fallo commesso da Diliegro (ben sostituito da Candussi), Trieste non paga troppo dazio e trova il pari sul 58-58, ancora abilmente sospinta dal proprio capitano Carra (8 punti per lui nella penultima frazione). La Fileni ritrova le realizzazioni di Goldwire allo scadere di periodo, con una “bomba” dello stesso che rimanda avanti la compagine di Coen (61-58).

Il punteggio rimane in bilico per parecchi minuti all’interno dell’ultimo e decisivo quarto, con Jesi sempre avanti e con Trieste che tenta di rispondere colpo su colpo. La Fileni sembra poter allungare definitivamente con Goldwire e Jukic (71-63) arrivando sino al massimo vantaggio di 10 punti, il lampo d’orgoglio da parte dei giuliani riporta però gli ospiti a -4 a 60” dal termine. Una sufficiente precisione dalla linea di tiro libero permette infine ai padroni di casa di mantenere due possessi di vantaggio sino a pochi secondi dalla sirena finale, con Ruzzier che piazza un canestro pesante allo scadere per il definitivo 80-78.

Fileni BPA Jesi-Pallacanestro Trieste 2004 80-78 (21-18, 37-33, 61-58)

Fileni BPA Jesi: Maggioli 7, Borsato 7, Fallucca n.e., Jukic 8, Rocca 18, Goldwire 28, Esposito n.e., Gaspardo 2, Bargnesi n.e., Santiangeli 10. All. Coen

Pallacanestro Trieste 2004: Hoover 12, Tonut 2, Harris 14, Mastrangelo 9, Ruzzier 5, Coronica n.e., Diliegro 11, Candussi 8, Carra 15, Urbani 2. All. Dalmasson

Ti è piaciuto questo articolo?
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi