Trieste, sconfitta sul filo di lana contro la Novipiù nell’ultima di campionato

dane_diliegro_vstorino

Termina, con una sconfitta in Piemonte, il campionato della Pallacanestro Trieste 2004: in una gara tra formazioni già sicure della permanenza nella prossima Lega Gold 2014/15, la squadra di Eugenio Dalmasson si arrende alla Novipiù col punteggio di 73-67. Partita piacevole al “Palaferraris”, con i padroni di casa lesti a condurre costantemente sia ritmo che punteggio lungo il corso dei quaranta minuti regolamentari, non riuscendo tuttavia a trovare mai il break decisivo per allontanarsi definitivamente dai giuliani, rimasti ampiamente in gara sino alle battute conclusive.

Con defezioni da ambo le parti (Dillard e Candussi sono costretti a disertare l’ultima partita stagionale per problemi fisici), c’è molta imprecisione in apertura di contesa. In particolare, è Trieste a dimostrare polveri estremamente bagnate a inizio partita: la Novipiù riesce a mettere qualche canestro in più dei giuliani, andando sul +7 con la tripla segnata da Cutolo al 4′. I biancorossi escono dal time-out chiamato da Dalmasson realizzando un gioco da tre punti con Diliegro e una “bomba” con Harris, tornando rapidamente a contatto sul 10-9. Casale risponde con un Cutolo da 12 punti in tutto nel primo quarto che spinge la Novipiù sino al +9, è quindi nuovamente Harris, con un canestro pesante a fil di sirena, a blindare il punteggio sul 22-16 del 10′.

Negli istanti iniziali di secondo quarto, così come era già accaduto a inizio gara, si ripropone la cattiva verve offensiva di entrambe le squadre: Carra riavvicina i biancorossi con quattro punti consecutivi, per una Trieste che si affida poi al duo Diliegro-Harris per restare agganciata alla Novipiù (29-28 al 15′). Su sponda piemontese si accende il capitano Martinoni, per un nuovo piccolo allungo della compagine di coach Griccioli sul +7 (35-28): gli ospiti tornano nuovamente in linea di galleggiamento, eludendo la difesa di casa con Diliegro che permette ai giuliani di ricucire nuovamente il gap di svantaggio (-3 alla pausa lunga).

E’ Wood l’arma in più di Trieste nel terzo quarto: cinque punti consecutivi e un paio di assist dispensati dal nativo di Kokomo consentono agli ospiti di rimanere in scia agli avversari (44-43 al 23′). In casa Novipiù svetta Amato, abile a infilare il 2+1 del +6 interno: Casale gioca meglio nella seconda parte di frazione, mantenendosi avanti sino al termine del periodo anche grazie a diverse gite in lunetta, tuttavia i giuliani rimangono ampiamente in partita anche sulla terza sirena, in ritardo per 54-50.

L’ equilibrio sul parquet del PalaFerraris permane praticamente sino a una manciata di secondi dalla fine del match: Harris pareggia i conti a quota 61 a quattro dal termine, successivamente la Novipiù mette due possessi di vantaggio con Jackson e Fall. Trieste non demorde, andando a realizzare il -2 con Diliegro a 30” dalla fine: per gli ospiti c’è anche la possibilità di pareggiare i conti ancora una volta, ma Ruzzier sbaglia il tiro del possibile 69-69. Casale riesce quindi a chiudere definitivamente il match col successivo col 2/2 ai liberi di Jackson a 12” dal termine, a cui va aggiunta anche una schiacciata negli istanti conclusivi del match.

Novipiù Casale Monferrato-Pallacanestro Trieste 2004 73-67 (22-16, 39-36, 54-50)

Novipiu’ Casale M.to: Marcos Casini 3 (0/1, 1/5), Giovara 7 (2/3), Bruttini 3 (1/5), Di Prampero 2 (1/2, 0/1), Amato 5 (2/3, 0/7), Martinoni 12 (4/5, 1/2), Valentini, Cutolo 20 (2/4, 3/6), Fall 7 (3/5), Jackson 14 (5/14, 0/1). Allenatore: Griccioli

Tiri Liberi: 18/24 – Rimbalzi: 34 24+10 (Fall 8) – Assist: 10 (Jackson 3)

Pall. Trieste 2004: Fossati, Tonut 3 (0/2 da tre), Harris 13 (3/5, 2/6), Mastrangelo, Ruzzier 5 (2/4, 0/1), Coronica, Diliegro 20 (8/18), Carra 8 (2/5, 0/3), Urbani 2 (1/1), Wood 16 (4/8, 2/4). Allenatore: Dalmasson

Tiri Liberi: 15/21 – Rimbalzi: 37 29+8 (Diliegro 14) – Assist: 9 (Ruzzier, Coronica, Wood 2) – Cinque Falli: Carra

 

Ti è piaciuto questo articolo?
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi