Articoli

Definito il calendario del Crese Basket 2014, con il torneo cestistico che inizierà nella serata del prossimo 27 giugno: subito grandi sfide, con i campioni in carica di Spazzidea che se la vedranno con PSSN, mentre il Tormento Basket sarà di scena contro lIdrotermozeta. Ci sarà invece da aspettare qualche giorno per vedere all’opera l’ 8°meraviglia, team composto interamente da effettivi femminili che potrebbe diventare una delle mine vaganti della competizione

Ecco il dettaglio di tutti gli incontri che si svolgeranno nel comprensorio sportivo di via Petracco, nel rione triestino di Borgo San Sergio:

1° fase

1A SPAZZIDEA PSSN venerdì 27 giugno 14 20:00
1B TORMENTO IDROTERMOZ venerdì 27 giugno 14 21:00
         
2A PSSN TELECOM lunedì 30 giugno 14 20:00
2B 8^ MERAVIGLIA TORMENTO lunedì 30 giugno 14 21:00
         
3A A TEAM SPAZZIDEA martedì 1 luglio 14 20:00
3B IDROTERMOZ PUMA martedì 1 luglio 14 21:00
         
4B TORMENTO PUMA giovedì 3 luglio 14 20:00
4A TELECOM SPAZZIDEA giovedì 3 luglio 14 21:00
         
5A PSSN A TEAM venerdì 4 luglio 14 20:00
5B 8^ MERAVIGLIA IDROTERMOZ venerdì 4 luglio 14 21:00
         
6A TELECOM A TEAM lunedì 7 luglio 14 20:00
6B 8^MERAVIGLIA PUMA lunedì 7 luglio 14 21:00

 

Questo invece il regolamento integrale del torneo:

– Possono essere iscritti al campionato esclusivamente giocatori maschili non tesserati FIP. Ogni squadra può iscrivere un roster composto da un massimo di 15 atleti; le liste consegnate, prima dell’inizio del torneo, saranno immodificabili.

– Potranno scendere in campo solo giocatori iscritti al torneo. Si ricorda come un giocatore non può disputare il torneo, per qualsiasi motivo, con due formazioni diverse.

– Per disputare la prima gara occorre aver spedito la lista giocatori (nello stesso formato inviato) e predisposto il bonifico per l’iscrizione della squadra pari a 150€.

– Prima di ogni gara il responsabile della propria squadra ha l’obbligo di presentare, 10 minuti prima dell’inizio della partita, la lista R al tavolo. Eventuali omissioni, oltre ad essere sanzionate economicamente, potranno comportare anche la sconfitta a tavolino.

– PARTITE : Ogni partita è divisa in due tempi da 20 minuti. Time Out: ogni squadra ha a disposizione 3 time out: 1 nel primo tempo; 2 nel secondo.

 – TORNEO: Le 8 squadre iscritte verranno divise in due gruppi dove disputeranno un girone “all’italiana. A seguire i quarti di finale, le semifinali e finali.

– SANZIONI: Fallo Tecnico: 10,00 euro; Espulsione: 20,00 euro. Le sanzioni comminate al singolo giocatore devono essere regolate entro la partita successiva.

– Si ricorda inoltre come, il giocatore espulso in una partita sia AUTOMATICAMENTE ESPULSO DAL TORNEO.

 

 

Ti è piaciuto questo articolo?

Il torneo di basket della Crese 2014 sta ormai per fare il suo esordio nel comprensorio sportivo di Via Petracco.

Questa la composizione dei due gironi, sorteggiati nelle scorse ore, con il calendario completo delle gare che verrà invece comunicato a brevissimo da parte dall’organizzazione:

CONFERENCE “BORGO ALTA”

– SPAZZIDEA (campione uscente)

– PSSN

– A-TEAM

– TELECOM

CONFERENCE “BORGO BASSA”

– IDROTERMOZETA

– TORMENTO BASKET

– PUMA

– OTTAVA MERAVIGLIA

Ti è piaciuto questo articolo?

Mancano solamente dieci giorni alla partenza della All In Sport Summer League – Trofeo Graffiti Pubblicità: grande attesa per la manifestazione che animerà il palazzetto dello sport di Aquilinia (Piazzale Menguzzato) dal 26 al 29 giugno 2014.

Sei squadre, tantissime nazioni rappresentate ma un solo comune denominatore: la palla a spicchi. La manifestazione, organizzata da All In Sport ASD con il patrocinio della FIP e del Comune di Muggia e in collaborazione con il Venezia Giulia Basket, porterà nella nostra regione giocatori dal Canada, dagli Stati Uniti e da paesi come Spagna, Belgio, Irlanda, Austria, Slovenia, Croazia, Montenegro.

COACH – Allenatori di nome, come Walter De Raffaele, Claudio Corà ed Alessandro Guidi, ma anche Aaron Mitchell, Marcus Faison a rappresentare l’estero: in più, nomi locali in panchina come Stefano Bartoli, Matteo Praticò o Giuliano Stibiel, sempre per ricordare che a Trieste e provincia il basket è comunque sempre molto prolifico, anche in termini di coach.

GIOCATORI – Nella rosa di giocatori, certamente nomi di spicco saranno quelli di Mirko Maric, playmaker figlio d’arte dell’indimenticato Ivo Maric; il pivot spagnolo classe 1993 Marti Gamarra, 207 centimetri che ha giocato al Club Hospitalet, lo stesso team che ha lanciato un certo Serge Ibaka (centro degli Oklahoma City Thunders della NBA), ma anche giocatori canadesi come il mezzo lungo Chad Gillapsy, il naturalizzato Aleksander Mitrovic o l’esterno Kyle Desmarais. Senza poi dimenticare il croato Ivan Cubela, ala di 201 centimetri tremendo realizzatore, o Mattia Trampus (205 cm, 1989), lungo di Lubiana che ha giocato, e bene, in Serie A1 slovena. I roster definitivi saranno inviati in settimana.

AREA HOSPITALITY – Ci saranno tutti i presupposti per quattro giorni davvero interessanti: il torneo sarà ospitato al palAquilinia, cornice di rilievo nella quale peraltro è stata anche organizzata un’area hospitality, con la possibilità di rifocillarsi e gustarsi le partite, che occuperanno la fascia pomeridiana e serale delle giornate.

SQUADRE – Saranno sei le formazioni partecipanti, ognuna con un nome associato ad un’azienda. Pizzeria Da Modesto, Graffiti Pubblicità, InPunto Caffè, Gymnastik-è/#Maisenza, Iscopy e MegaBasket.it sono le realtà che hanno “griffato” le divise delle rispettive squadre e si succederanno sul parquet per dare l’opportunità ai giocatori presenti di trovare ingaggio in Europa nella prossima stagione.

LE INNOVAZIONI ED I MEDIA PARTNERS – La All In Sport Summer League 2014 – Trofeo Graffiti Pubblicità sarà un evento innovativo sotto molti aspetti. In primis, la presenza del software MyAgonism, presentato alle Final Four di Eurolega a Milano nel mese di maggio 2014: la summer league di Aquilinia sarà il primo evento ufficiale ad utilizzare questo tipo di rilevamento statistico, che permette a giocatori, allenatori e scout di registrarsi con un account personale ed avere in pratica le statistiche di tutta la propria carriera e tutte le manifestazioni cui prendono parte.

Lavagnette Di Sport, altra realtà nazionale che sta prendendo piede a livelli imporanti, fornirà invece il materiale tecnico agli allenatori ed allo staff; la copertura fotografica sarà poi assicurata dal sito internet www.megabasket.it , che come di consueto seguirà da vicino le fasi più interessanti dei match con i propri inviati.

Oltre a MegaBasket.it anche FVG Sport Channel, l’emittente regionale di Davide Micalich, si aggiunge tra i media partner ufficiali dell’evento e trasmetterà gli incontri della All in Sport Summer League – Trofeo Graffiti Pubblicità in streaming online e in tv sul digitale terrestre per dare la possibilità a tutti di seguire questo importante evento organizzato da All In Sport ASD.

PROGRAMMA

MERCOLEDI’ 25 GIUGNO:

check in giocatori e allenamenti al pomeriggio (Palasport Aquilinia)

GIOVEDI’ 26 GIUGNO:

18.00: Graffiti Pubblicità – Pizzeria Da Modesto

19.45: Iscopy – InPunto Caffè

21.30: Gymnastik-è/#Maisenza – MegaBasket.it

VENERDI’ 27 GIUGNO:

18.00: perdente Gara 1 – Perdente Gara 3

19.45: perdente Gara 2 – Perdente Gara 3

21.30: perdente Gara 1 – Perdente Gara 2

SABATO 28 GIUGNO:

semifinali (18.00 – 20.00)

DOMENICA 29 GIUGNO:

16.00: finale 5/6 posto

18.00: finale di consolazione

20.00: finalissima

Ti è piaciuto questo articolo?

8 squadre, 1 obiettivo unico: stupire e vincere alla Crese. Il torneo di basket più frizzante di tutta l’estate sta per avere inizio e, se le previsioni della vigilia verranno mantenute, la palla a spicchi nei campi di via Petracco sarà davvero la protagonista delle settimane che animeranno il comprensorio di Borgo San Sergio.

Le migliori formazioni locali di pallacanestro amatoriale stanno dunque per accendere i motori, all’interno di un mese di grandi sfide: tante le candidate per aggiudicarsi il primo posto, parecchi dunque i relativi motivi di interesse per seguire tutto d’un fiato un torneo che è giunto alla sua 4° edizione e che si candida ad essere uno dei punti di riferimento cestistico dell’estate triestina.

Tutti a caccia di Spazzidea, naturale “testa di serie” del torneo che, forte della vittoria nella scorsa annata e di una fase invernale passata a fare incetta di risultati e riconoscimenti vari, punta al Grande Slam al Crese Basket 2014. Il team di “Payo” Ruggiero, con un roster competitivo e di sostanza, se la vedrà con molte delle proprie antagoniste storiche, dotate di tanta voglia di rivalsa: il PSSN di coach “K” Kidzik si presenta a questa edizione con più di un messaggio da voler lanciare alle avversarie, un sentimento comune che la accomuna con Idrotermozeta – altra formazione con buone frecce al proprio arco, pronte ad essere scoccate per sorprendere chiunque. Un occhio di riguardo va riservato anche al Tormento, che in passato ha recitato il ruolo di mina vagante, meno velleità (almeno sulla carta) invece per l’A-Team, che conta comunque di sopperire al gap con gli altri team grazie all’orgoglio dei propri effettivi.

Con i sorteggi dei calendari, fissati per mercoledì 11 giugno al “White Cafè” di via Genova a Trieste a partire dalle ore 19.00, lo start delle sfide è davvero a un tiro di schioppo: il Crese Basket, unito a tutta la grande varietà di altre discipline della manifestazione ideata e curata da Mattia Milazzi, sta per iniziare. Da lunedì 16 tutti a Borgo San Sergio, per quella che sarà sicuramente un’estate “rovente” di sport e di divertimento.

 

Ti è piaciuto questo articolo?

Conto alla rovescia per la 13esima edizione della Crese Cup, il torneo sportivo più partecipato di Trieste, che si prepara ad animare l’estate 2014 tra conferme e novità, compresa la location di Udine.

Tra le “new entry” in primis, sul fronte del calcio, la registrazione del trofeo a livello federale (F.I.G.C), verrà inoltre introdotto un camp multidisciplinare dedicato ai bambini, i momenti più importanti della manifestazione saranno seguiti in diretta da Fvg Sport Channel e verrà posizionato un maxischermo per assistere alle partite dei Mondiali di Calcio. L’evento punta a coinvolgere, come nel 2013, oltre 5mila persone da tutto il Friuli Venezia Giulia. Le discipline quest’anno saranno calcio, basket, volley, football, pallamano, calcio balilla e ping pong. Anche nel 2014 forte la componente mediatica, non solo con le dirette tv ma anche streaming sul web, in aggiunta a centinaia di video, gallery fotografiche, pagine dedicate su internet e i social network, un album di figurine speciale, con i volti dei protagonisti e tante sorprese.

SEDE – A Trieste Crese Cup troverà posto anche quest’anno nel campo di calcio di Borgo San Sergio, in via Petracco, che si trasformerà per un mese in un vero e proprio villaggio dello sport aperto a tutti. Saranno allestiti tre campi di calcio a 7, due campi di volley, uno campo di basket e uno con canestro da mini basket, un campo da football, uno di handball, due campi da calcetto, uno spazio per il ping pong e un’area con maxi-schermo per assistere ai Mondiali. Il tutto accompagnato sempre dai chioschi enogastronomici presenti sul posto.
A Udine sul Campo della Serenissima a Pradamano

CALCIO Crese Cup 13° edizione: da quest’anno competizione regolarmente registrata a livello federale (F.I.G.C.), fasi eliminatorie in programma a Trieste e Udine, con l’attesissimo epilogo delle finali Regionali a Trieste. Diretta televisiva e streaming video delle fasi finali sull’emittente Fvg Sport Channel. Crese League 4° edizione: torneo di calcio a 7 con la sua collaudata ed apprezzata formula, che prevede un numero massimo di 3 giocatori tesserati per ogni rosa iscritta. Crese Girl 3° edizione: torneo di calcio a 7 per coinvolgere anche le ‘quote rosa’. Crese Replay 3° edizione: torneo di calcio a 7 ad eliminazione diretta, al via a partire dal termine della fase a gironi dei tornei Crese Cup e Crese League. Le compagini eliminate nei raggruppamenti avranno così comunque la possibilità di competere per un ambito trofeo, nonostante la precedente eliminazione. Crese Over 35 3° edizione: torneo di Calcio a 7 riservato agli Over 35, grandi appassionati con anni di sport alle spalle pronti ad scendere in campo tra amici e compagni ed ex compagni di squadra. Crese Veterani – una novità ancora in cantiere. LE DUE FINALISTE DI UDINE GIOCHERANNO A TRIESTE CONTRO LE DUE FINALISTE TRIESTINE PER AGGIUDICARSI L’AMBITO PREMIO CAMPIONE REGIONALE

BASKET Crese Basket Open 4° edizione: torneo di basket riservato ai semi-professionisti. Crese Basket Free 4° edizione: torneo di basket senza l’obbligo di giocatori tesserati, spazio quindi a tutti gli appassionati della disciplina.

VOLLEY Crese Green Volley Open 4° edizione: schiacciate e muri terranno il pubblico col fiato sospeso! Competizione mista, con l’obbligo di almeno due donne e Crese Green Volley Free 4° Edizione per tutte le squadre formate da amici con la passione del Volley

FOOTBALL Crese Fiveman 3° edizione: torneo di football americano 5 vs 5 all’insegna della fisicità, della velocità e della grinta. Una disciplina in costante espansione e sviluppo, non poteva non ritrovare il suo spazio a Borgo San Sergio!

CALCIO BALILLACrese Balilla (New): il calcetto, il biliardino, in qualsiasi modo lo vogliate chiamare, uno dei passatempi estivi (e non solo) per eccellenza! ragazzi e ragazze, grandi e piccini, questo nuovo torneo é aperto a tutti voi!

PING PONGCrese Pong (New): un’altra novità dell’edizione 2014, per far divertire tutti.

TORNEI JUNIORCrese Junior: nel 2014 i bambini saranno protagonisti a Borgo San Sergio, con la grande novità voluta per coinvolgere anche i più piccini. Due diversi tornei di calcio a 7, entrambi registrati a livello federale (F.I.G.C.) e riservati alle categorie Crese Junior Pulcini: (bimbi nati nel 2003) e Crese Junior Esordienti (bimbi nati nel 2001 e 2002).

CRESE CAMP DECATHLON, SPAZIO AI BAMBINI – I bambini iscritti alla Crese Camp avranno la possibilità di praticare tutti gli sport del Crese Village (Calcio, Basket, Pallavolo, Football e Pallamano), ma potranno anche giocare con la nuovissima Playstation 4 su maxischermo e divertirsi nella piscina allestita esclusivamente per loro. Un’oasi di sport formato bambino, dove servizi e attività saranno studiate ad hoc, per accontentare tutte le esigenze dei piccoli partecipanti.

LE CRESE OLIMPIADI (New) – Full immersion di sport in una giornata intera. Tutti contro tutti, squadre miste da 6 a 8 giocatori si daranno battaglia in tutte le discipline, dal 9 del mattino in poi, senza sosta, in un continuo avvicendarsi di sfide.

MONTEPREMI – Ricco il montepremi per l’edizione 2014, che andrà a valorizzare i migliori in campo nelle varie discipline, consegnando riconoscimenti alle squadre vincitrici e ai singoli giocatori che si saranno distinti nel corso della manifestazione, grazie al contributo prezioso di partner e sponsor.

SPORT E SPETTACOLO – Come tradizione le finali Crese Cup saranno accompagnate da una serata di spettacolo e intrattenimenti, con ospiti a sorpresa. In più, durante il torneo, pubblico e giocatori potranno seguire i Mondiali di calcio, che si svolgeranno in concomitanza con la manifestazione, grazie a un maxi schermo.

NUMERI – Nel 2013 sono state 150 le squadre iscritte, 2500 i partecipanti, 5mila le persone coinvolte complessivamente, 500 partite, 38 giorni di sport, 15mila foto realizzate, 150 video, 300mila visualizzazioni al sito ufficiale, 6mila “mi piace” su Facebook, 10mila visualizzazioni su youtube.

VISIBILITA’ MEDIATICA – Il torneo sarà seguito da dirette televisive e dirette streaming. Ogni giorno saranno scattate centinaia di foto, in aggiunta a video spettacolari. Una componente fondamentale sarà quella dei social network, con un aggiornamento costante su Facebook e Twitter, senza dimenticare il canale ufficiale di youtube e il sito dell’evento.

REALIZZAZIONE ALBUM FIGURINE – Anche nel 2014 in occasione della Crese Cup, sarà realizzato un album di figurine, con i volti di tutti gli iscritti, un modo originale e simpatico per ricordare l’evento.

UN PO’ DI STORIA… – Nata per gioco nel campetto di via Soncini nel 2001, inizialmente con pochi partecipanti, la Crese Cup, ideata da Mattia Milazzi, organizzatore e punto di riferimento della kermesse fin dagli esordi, nel corso degli anni è cresciuta in modo esponenziale, con un numero di iscritti sempre più elevato e un arricchimento del programma, a beneficio di atleti e spettatori.
Da via Soncini il torneo è stato prima ospitato allo stadio Ferrini e poi nella sede attuale a Borgo San Sergio. La decima edizione a Muggia ha visto l’introduzione delle altre discipline League, Volley, Basket.
La forza dell’evento è data dall’entusiasmo di gruppi di amici e compagni di squadra che si danno appuntamento per vivere insieme un momento di agonismo e di puro divertimento, alle porte dell’estate.

OLTRE I CONFINI – Crese Cup è organizzata e curata dall’associazione Oltre Confini, creata con l’idea di promuove la cultura sportiva nell’ambito dei paesi dell’Euroregione. Lo spirito del sodalizio è quello di ritrovare il gusto dello stare assieme, la voglia di giocare e sorridere serenamente, il piacere di stare all’aria aperta in un festoso confronto negli ambiti territoriali più suggestivi (spiagge, piazze, playground) del Friuli Venezia Giulia e non solo.

INFO –www.cresecup.com, www.facebook.com/cresecup, http://www.youtube.com/cresecup,
 

LE CRESE DATE UFFICIALI

Lunedì 5 Maggio: apertura iscrizioni

Mercoledì 14 Maggio: Conferenza Stampa

Sabato 31 maggio: chiusura iscrizioni

Mercoledì 11 giugno: presentazione tornei ed estrazioni Calendari

Sabato 14 giugno: inizio Crese Cup Trieste

Domenica 15 giugno: inizio Crese League

Lunedì 16 giugno: inizio Crese Cup Udine – Crese Over 35 – Crese Girl – Crese Volley – Crese Basket e Crese Camp

Mercoledì 9 Luglio: Finali Crese Cup Trieste e Udine

Venerdì 11 Luglio: Finali Crese Volley

Sabato 12 Luglio: Crese Cup Finali Regionali e finali tutti gli altri tornei

Ti è piaciuto questo articolo?

Spazzidea completa il proprio percorso netto nella terza edizione del Crese Basket: gli “all-blacks” concludono imbattuti la settimana di gare in via Petracco, imponendosi anche nella finalissima per 68-55 contro il Crut e laureandosi campioni 2013 della manifestazione.

A guardare tabellini e statistiche, non si fa certo fatica nel trovare l’ “hombre del partido” di questa ultima gara di torneo: Mattia Pavani (nella foto di Mattia Nedok), in maglia nera col numero 20 appiccicato, si è ritagliato meritatamente l’attenzione di cronisti, fotografi e spettatori presenti a bordo campo. 30 punti segnati, con otto conclusioni imbucate da oltre i sei metri e 75, ne fanno l’ “Undisputed MVP” dell’atto finale (nonchè il miglior marcatore della manifestazione): una macchina impressionante dalla lunga distanza, che ha letteralmente rubato la scena a tutto il resto. Una menzione particolare va però fatta anche ai ragazzi del Crut, arrivati al Crese Basket quasi alla chetichella ma meritando ampiamente la seconda piazza assoluta: sicuramente una piccola soddisfazione per un gruppo che ha dimostrato grande coesione nel roster, nonostante la presenza di tanti veterani “shakerati” a qualche giovane molto interessante.

L’inizio delle ostilità sembra delineare uno scontro che, come successo nel girone di qualificazione,  ha buone possibilità di essere nuovamente risolto al fotofinish: Crut parte meglio, ispirato dalla manina fatata di Crevatin, e rimane avanti per quasi metà della prima frazione. Sotto di sei lunghezze (8-14) Spazzidea si scrolla dalle spalle la propria mediocrità in fase realizzativa, ed è proprio il “Matador” Pavani a suonare la carica: due triplissime in rapida successione ridanno la parità ai “neri”, sarà poi un’ulteriore conclusione pesante da parte di Ducic a regalar loro il primo vantaggio, appena un minuto più tardi. Da quel momento in poi la partita cambia quasi completamente fisionomia, con lo strappo degli “all-blacks” in finale di frazione che sposta l’inerzia a loro favore: il +8 alla prima sirena (32-24) denota le prime difficoltà del Crut a difendere sia sul perimetro che in pitturato, nonostante si giochi molto ad…auto-scontri da ambo le parti del campo (con conseguente innalzamento dell’agonismo e con qualche piccolo momento di nervosismo in campo).

Spazzidea sembra voler preferire i comodi tiri dalla lunga distanza anzichè avventurarsi maggiormente in penetrazione: tale strategia si rivelerà azzeccatissima, poichè oltre al cecchino Pavani sarà anche Marco Radesich (al proprio esordio nel torneo) a dilettarsi con le “cannonate” da lontano, facendolo con grande precisione. La stragrande maggioranza delle conclusioni pesanti viene insaccata dai “neri”, e anche se il Crut si riavvicina varie volte agli avvesari (42-40, poi 50-48 grazie a un Basile ultimo a morire per i suoi) è ancora il duo “Rado”-Pavani a mettere il sigillo definitivo sulla gara e sul torneo.

Nella finale per il terzo posto, infine, il PSSN si impone sul Puma Basket col punteggio di 75-61.

Ti è piaciuto questo articolo?

E’ giunto il momento di stilare i primi verdetti nel Crese Basket: nella serata di mercoledì si sono infatti disputate le ultime sfide dei due gironi “all’italiana” ed è quindi tutto pronto per il rush finale che, tra stasera e sabato, vedrà nuovamente impegnate tutte le squadre in lista nell’affrontare match all’ultimo respiro, allo scopo di conquistare il miglior piazzamento nel torneo.

PUMA BASKET-ABC TEAM 46-61 (primo tempo 16-23, risultato sub-judice 20-0)

Potremmo definirla la più classica delle vittorie di Pirro, quella conquistata dall’Abc Team contro il Puma Basket: finisce +15 per Palombita e soci, ma la…spada di Damocle che pendeva sopra la loro testa finisce col relegarli in ultima posizione del girone, a causa della già citata presenza di alcuni tesserati nel roster che costringe gli organizzatori a sanzionare una sconfitta a tavolino.

Sul lato squisitamente cestistico, il Puma non è riuscito a ripetere la prestazione contro il PSSN: con l’ “obice” Carbonara costretto nella prima parte di gara a un’inusuale “virgola” in fatto di punti segnati, tutto si è rivelato decisamente più difficile da gestire per i felini, apparsi un pò nebulosi in attacco e non adeguatamente chiusi in difesa. In realtà la partita non decolla immediatamente nemmeno per l’Abc, dotato di polveri bagnatissime in un avvio di match dove si fa davvero fatica a bruciare la retìna. Il rischio di vedere sbadigliare preoccupatamente il pubblico presente a bordo campo viene fugato dopo una decina scarsa di minuti dalla palla a due: da quel momento infatti vengono finalmente tolti i tappi dai canestri e anche gli addetti al tavolo possono rimettersi a lavorare con carta, penna e calamaio.

Alla pausa del 20′ la sfida è ancora aperta (16-23), ma ABC fa le prove di fuga rifilando ben 38 punti in tutto alla ripresa delle ostilità: il Puma fa quello che può, affidandosi alle armi non convenzionali del redivivo “Gianfry” Carbonara. Mancano però le contromisure difensive per la compagine bianco-rossa, costretta a subìre troppo sotto il proprio tabellone e consegnando una vittoria “virtuale” agli avversari.  I felini possono però leccarsi le ferite con gusto, chiudendo di fatto il proprio girone a punteggio pieno.

SPAZZIDEA-CRUT 46-44 (primo tempo 21-23)

Senza dubbio, è stata questa la miglior partita sin qui vista al Crese Basket 2013: gli ingredienti per una sfida stellare erano già presenti prima di iniziare (tra tutti, conquistare la vittoria avrebbe consegnato a una delle due squadre il primato nel proprio girone), un finale assolutamente pirotecnico ha successivamente confermato a pieno le attese della vigilia.

Gara incredibile tra i colossi di Spazzidea e paladini del Crut, con questi ultimi che hanno davvero gettato alle ortiche un’occasione d’oro per “matare” una delle corazzate dell’intero torneo. Ma andiamo per ordine: i “neri” di “Payo” Ruggiero (con quest’ultimo che si è dato enormemente da fare in campo, specie nel momento peggiore dei suoi) faticano ad avere continuità di rendimento in apertura di match, sull’altro versante i “bianchi” rispondono adeguatamente alla chiamata con Manin, Basile e Zulich a confermare quanto di buono fatto già vedere nella competizione  di Borgo S. Sergio. Spazzidea è così costretta a inseguire gli antagonisti di giornata, che chiudono avanti di due lunghezze i primi 20 minuti: qualche momento di scoramento tra i “neri” (in particolare con il veterano Marco Zadeo che ha spesso rivolto sguardi all’insù e…parole colorite agli dei del basket, rei di non permettergli di andare a mettere punti in cascina come “Zaza” è abituato a fare da anni nei playgrounds tergestini) verrà però accantonato strada facendo.

La partita si accende, specialmente sotto il profilo agonistico (con alcune scaramucce verbali e anche con un fallo anti-sportivo sanzionato dal giovane arbitro Valvassori ai danni della squadra in completo black) e si arriva praticamente a parecchi minuti senza esclusione di colpi: il Crut riesce a tenere la testa avanti sino a trenta secondi dal termine, subendo però due triple infuocate del cecchino Pavani e, nell’ultimissima azione, il sottomano vincente di Ducic a filo di sirena che regala ai compagni di squadra il +2 finale. Beffa atroce al foto-finish per i bianchi, gioia incredibile per i neri a fine sfida (con un’attenta Alice Policastro in panchina a sprizzare anch’essa di felicità da tutti i pori): Spazzidea finisce prima nel proprio raggruppamento e, con la seconda vittoria di fila in altrettanti match, lancia ufficialmente il guanto di sfida alle altre avversarie per la vittoria finale al “Crese Basket”.

Ti è piaciuto questo articolo?

La serata fin qui più ricca di eventi e tornei dall’inizio di luglio non delude le aspettative. Gol, schiacciate, muri, stoppate, di tutto e di più non solo per gli amanti del calcio. Delineato il quadro delle semifinaliste Crese League, quasi completati gli ottavi Crese Replay, proseguono il cammino Crese Over 35, Crese Volley e Crese Basket, avvicinandosi via via verso l’epilogo.

ORE 19

Si inizia presto a Borgo San Sergio, la serata pullula di eventi quindi il campo 1 parte subito col primo quarto di finale Crese League, animato da Supergianfa e Srbija Sport. Il giro palla dei serbi ed il caldo torrido creano qualche difficoltà di troppo a Bosco e compagni, così Duricic (6′) e Milic (15′) provano a lanciare i rosso-blu, gestendo poi fino all’intervallo. Nella ripresa Bosco si prende la scena dimezzando le distanze (8′) e sfiorando un paio di volte il pari. Srbija Sport scherza un po’ col fuoco, ma alla fine Solaia (20′) ipoteca le semifinali, lasciando a Butazzoni (24′) la gioia di un gol che però non basta.
Alle 19.30 comincia sul campo 2 anche la serata Crese Replay, con il 10-8 del Real Mania ai danni di Souvenir Grotta Gigante.

ORE 20

L’attenzione si sposta nuovamente sul campo 1 per il secondo incontro Crese League. Zanutta estromette dal torneo Brada Impex per 4-3, al termine di un match tiratissimo. Dieci minuti di studio poi la contesa esplode con reti meravigliose a dar vita ad un inseguimento appassionante: perla di Francini dalla distanza per il vantaggio Zanutta (11′), Grujic s’inventa il pari in slalom (13′), Chen riporta Zanutta avanti con un preciso diagonale (13′), Cramesteter indovina l’incrocio dopo uno splendido doppio dribbling (17′). Non è ancora finita, perchè Grujic di rabbia e qualità riporta sotto Brada prima della pausa (24′).
Nella ripresa la fase di studio non esiste, bastano infatti solo 40″ a Spetich per portare Brada Impex sul 3-3. L’inerzia della gara sembra rovesciata, i ragazzi di De Panfilis provano ad aumentare la pressione senza tuttavia fare i conti con Roseno, abile al 7′ ad insaccare di potenza un ottimo pallone dell’onnipresente Chen. E’ il gol che decide la partita e qualifica Zanutta, anche se altre reti vengono sfiorate più volte da entrambe le squadre, tenendo tutti sull’attenti fino all’ultimo pallone.
Sempre alle 20 inizia il primo match Crese Basket, vinto con largo margine dall’ABC Team contro PSSN (67-41).
Alle 20.15 Marea Rive fa suo l’ottavo di finale contro Remo Pasticcerie e Panetterie, un 5-2 nel quale brilla la stella di Marco Del Moro (doppietta), mentre dall’altra parte non basta il comunque bravo Riccardo Vella (doppietta anche per lui). A far prendere il largo a Marea Rive sono le reti di Podgornik, Menchin e Vescovo.
Alle 20.30 sul campo 2 va in scena l’unica gara Crese Over 35 in calendario. Soncini/Triestina 70-80 consolida la classifica nonchè la fama di buon calcio, alla luce del 7-2 inflitto al LastMinute Team. Doppiette per Lotti, Masutti e Schiraldi oltre al gol di Calò, Frassino e Zanini rendono un pizzico meno amara la pillola degli sconfitti.
Alla stessa ora si accennde anche lo spazio volley, con l’incontro Crese Volley tra Ovi Duri e Sbronzi di Riace. Sfida combattuta, tirata, vinta alla fine 0-2 dagli Sbronzi di Riace che proseguono così la serie di vittorie. Tirato in pratica per tre-quarti il primo parziale (17-25), punto a punto il secondo, con una battaglia chiusa solo ad oltranza (24-26).

ORE 21

Sul campo 1 prende il via la penultima partita dei quarti Crese League, con Excalibur scatenata ai danni dei campioni uscenti di Pane Vino e San Daniele (9-2 il finale). L’assenza di Christian Fantina si rivela decisiva negli ‘orange’, così a prendersi le luci della ribalta è solo la coppia Menechini-Di Donato (un poker a testa), cinque volte a bersaglio già nel primo tempo chiuso poi complessivamente sul 6-0, complice una sfortunata autorete di GIGGI MANTESE. Nella ripresa altre tre reti della coppia-gol di Excalibur, show solo parzialmente interrotto dalla doppietta di Zugna.
Alla stessa ora parte la terza gara Crese Replay, con la vittoria 3-2 del Rey’s Cafè a spese del Paganini Cafè. Nel Rey’s protagonista Di Biaggio con una doppietta, alla quale si aggiunge il timbro di Marchesi. Al Paganini non basta invece la doppietta di Massimiliano Rocca.
Sempre alle 21 si conclude la serata Crese Basket col secondo incontro in calendario, scarto minimo all’ultimo possesso e a spuntarla è Crut contro l’A-Team 67-63.
Alle 21.30 chiusura anche per il programma Crese Volley, con il successo di Paganini Volley a spese de La Gang del Borgo. Finisce 2-0 con un primo parziale controllato (25-16) ed un secondo più equilibrato (25-21).
Alle 21.45 sul campo 3 va in scena anche l’ultimo match Crese Replay, un successo comodo per ScooterIn ai danni dei Pulcini Cartubi. Tripletta di Steiner, doppietta di Miraglia, rete di Potenza, questo il tabellino degli ‘scooteristi’. Micieli e Kermaz timbrano per gli ‘orange’, ma non basta.

ORE 22

La ricchissima serata di martedì si conclude sul campo 1 con l’ultimo incontro dei quarti Crese League. Sfida tra squadra ripescate, si affrontano Trieste Costruzioni e Studio R/Bar S.Luigi, compagini molto attrezzate nonostante la presenza tramite ripescaggio.
Breve fase di studio, poi Kamencic (8′) porta avanti i suoi. Massimo Jannuzzi impatta subito (10′) con un gran gol, ma Bolle (11′) e Gajovic (12′) tentano l’allungo. Il botta e risposta continua, ancora un gran gol di Massimo Jannuzzi (15′) per il 3-2, ma meno di un minuto dopo un’indecisione Tutone-Rossi trasforma nel 4-2 un innocuo tiro-cross di Bolle. Rossi non è nella miglior serata e va morbido su un tiro da fuori concedendo il 5-2 al 22′, Cipolla allo scadere del tempo riporta Studio R a meno due.
La pausa non porta grande giovamento ai ‘blues’, Trieste Costruzioni gira infatti palla con sapienza, Gajovic riallunga al 6′ (6-3), poi la contesa si innervosisce con qualche momento di tensione di troppo. Durante uno di questi al 12′, cala il gelo in campo ed in tribuna. Zurkic in uno scontro finisce col viso contro spalla e gomito dell’avversario in corsa, cadendo a terra immobile. Passano minuti interminabili (sei per l’esattezza), poi il giocatore regala un grande sospiro di sollievo ritornando in piedi, benchè logicamente piuttosto malandato. L’ambulanza lo porta in ospedale per accertamenti dopo qualche altro minuto, preceduta dall’in bocca al lupo allo sfortunato giocatore da parte di tutti i presenti in campo e fuori, Zurkic adesso sta bene ed è a casa.
La sfida prosegue con un paio di minuti di ragionevole shock da ambo le parti, poi il 7-3 di Kamencic (20′) e la risposta di Louis Fantina (22′) surriscaldano di nuovo gli animi. Una dura entrata di Fantina su Besic scatena un altro parapiglia, Granito deve faticare parecchio per portare a termine il match, chiuso poi sull’8-5 con le reti di Tuntar (26′) e di nuovo Gajovic (28′) nel recupero. Avanti allora i ragazzi di Miljkovic al termine di un’autentica battaglia, condita però da alcuni momenti dei quali il pubblico volentieri si sarebbe risparmiato la visione. Nel complesso però va detto che questo spiacevole episodio è stato l’unico neo di una serata per il resto grandiosa, come tradizione Crese Cup vuole.

Ti è piaciuto questo articolo?

Basket Street Battle 2013 – The Rumble Is Back: tre giorni che hanno segnato l’estate cestistica triestina per quanto riguarda i tornei di tre contro tre. 
La manifestazione organizzata da All In Sport ASD presso il centro sportivo “Primo Maggio”, campo dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Bor Trieste, ha ottenuto un grandissimo successo, sia in termini di partecipazione che di pubblico: 58 formazioni, suddivise in quattro tabelloni distinti (senior maschile e femminile, amatori maschile e “combo”, la categoria mista che è stata la novità di quest’anno), con 200 giocatori che si sono dati battaglia sul cemento di Guardiella nelle giornate del 19, 20 e 21 luglio 2013.

Grandi numeri, ma anche tanta qualità, sia in campo maschile che femminile: non si possono non citare le presenze, fra gli altri, di Daniele Mastrangelo (Trieste, Legadue), Michael Teghini, Luca Bonetta, Federica Pozzecco (Sporting Club Udine, A2 Femminile), ma anche delle vicecampionesse d’Europa Under 20 Alice Nori e Stella Panella, quest’ultima reduce dalla Serie A1 di Taranto. 
Presenze non solo locali, visto che ci sono state partecipazioni dal Veneto, dal Lazio, dall’Emilia Romagna per un torneo che dava l’accesso alle Finali Nazionali FISB di Riccione del 2, 3 e 4 agosto: basket, divertimento e anche la possibilità di “sfamarsi” presso i chioschi enogastronomici appositamente predisposti da All In Sport ASD nel “village” adiacente al campo da gioco.

Prima delle finalissime, c’è stato pure il tempo per assistere all’esibizione di basket freestyle con “Esav15”, al secolo Enzo Savoca, che ha intrattenuto gli spettatori con i suoi “tricks” con il pallone. 
A livello di risultati, in campo maschile “pro” hanno vinto i Monstars di Luca Gallocchio, Devil Medizza, Stefano Cernivani e Andrea Dagnello, in finale contro “I Tesi” (Schina, Colli, Alberto Grimaldi, Cigliani): il premio di miglior giocatore della categoria quest’anno è stato intitolato alla memoria di Alberto Colli, un grande personaggio della pallacanestro triestina, ed è andato ad Andrea Dagnello, esterno di 190 centimetri che nel 2012/2013 ha giocato in DNB a Francavilla.

Per le donne, il primo posto è stato assegnato alla squadra “Policastro Gavemo”: Francesca e Alice Policastro, insieme ad Ottavia Umani ed a Sara de Biase, sono riuscite a sconfiggere le favorite “Mule + 2” di Zucca, Cigliani, Panella e Nori. Alice Policastro, capitana della Ginnastica Triestina che ha appena conquistato la Serie A2 Femminile, ha letteralmente dominato la finale ed il torneo, risultando la miglior giocatrice con un mix di tiri da fuori, esperienza vicino a canestro ed agonismo.

“Drunk In Battle” è invece la formazione che ha vinto nel tabellone Amatori Maschile: Paride Ruggiero ed i fedeli alleati Mattia Pavani e Simon Rolli, insieme al pivottone croato Lulic, hanno superato “Gli Antenati” (Ciriello, Rauber, Sandri, Zampieri), team che già l’anno scorso aveva conquistato il secondo posto nella categoria. Mattia Pavani si è preso l’effige di miglior giocatore del torneo in campo amatoriale, meritato premio per un giocatore che oramai da anni crivella i canestri dei tornei non tesserati con continuità spaventosa.

A chiudere, la vittoria nella categoria Combo del team “Young & Older”: Alice Policastro ha fatto doppietta, insieme a Veronica Trimboli, Max Trimboli ed Enrico Lerini; superati in finale Mastrangelo e Teghini, che non sono riusciti a battere la squadra mista targata SGT. 
Per quanto riguarda invece la gara di tiro da tre punti, la vittoria in campo femminile è andata ad Alessandra Mancinelli, classe 1993, ed in campo maschile a Luca Birnberg: le due mani roventi del Basket Street Battle 2013 sono state premiate anch’esse al termine del torneo, insieme a “Gli Accoliti di Dodo” (Stipancich, Paccione, Contento, Birnberg), che si sono aggiudicati a mani basse la mitica “Coppa Chiosco” offerta dall’organizzazione.

Un vero successo, per un evento che ha avuto il sostegno fondamentale dei main sponsor Fisiosan – C.R.C.V. e Trattoria Da Glenn, oltre che degli sponsor Caffetteria del Borgo, Residence Sara, Trieste Sport, Orologeria Gioielleria Cella, Corner, Tradon, Poz&Poz e Graffiti Pubblicità, insieme ai media partner Radioattività – Il Caffè dello Sport e MegaBasket: tutto pronto per l’edizione 2014 di un torneo che sta crescendo sempre più e che “sfama” la voglia di pallacanestro anche d’estate.

Antonio Barzelogna ha seguito anche l’ultima giornata, con una fotogallery che potrete trovare all’indirizzo http://www.megabasket.it/foto/domenica-21-luglio-2013-basket-street-battle-trieste-serata-finale-foto-antonio-barzelogna/

Ti è piaciuto questo articolo?

E’ subito una palla a spicchi spettacolare, quella che è andata in scena in via Petracco nella serata di lunedì: il torneo partito a Borgo S.Sergio non tradisce le attese della vigilia e mette subito in campo due sfide molto interessanti, di cui una risolta praticamente a fil di sirena. Un avvio migliore di competizione non si poteva certo avere: signore e signori, benvenuti alla terza edizione del Crese Basket!

PUMA BASKET-PSSN 53-51 (primo tempo 25-22)

A guardare la lista dei roster iniziali, quasi quasi ci si aspetterebbe una passeggiata di salute per il Puma Basket, almeno a livello di cambi e rotazioni a disposizione. E invece i cinque valorosi del PSSN (tra le cui fila è costretto a militare anche lo stesso coach Roberto Kidzik) danno un filo da torcere incredibile agli avversari, costringendoli a una vittoria in volata stile-tappa per velocisti al Tour de France.

Eppure la partenza lanciata del Puma sembrava davvero essere di buon auspicio per un match tranquillo, da poter condurre in porto con relativa facilità: forti del proprio nome, i “felini” tentano subito di…azzannare alla giugulare gli avversari con un 10-0 iniziale quasi interamente targato Carbonara (alla fine MVP indiscusso della sfida), già dotato di mano caldissima. Dopo i primi minuti contrassegnato da parecchi errori, il PSSN riesce a tornare in linea di galleggiamento ispirandosi inizialmente alle realizzazioni senza macchia e senza paura di Gadola, ben supportato dalle conclusioni in semi-gancio di Scrigner. Risultato? La squadra di “Coach K” non solo ricuce completamente lo strappo, ma arriva addirittura ad avere la palla del sorpasso a 120 secondi dalla prima sirena: il Puma Basket riesce a tenere il muso avanti sino alla pausa di metà gara, col tiro in sospensione imbucato da Bianco che regala il +3 al 20′ (25-22).

Sarà un secondo tempo di sostanziale equilibrio quello che si vedrà in campo immediatamente dopo lo stop: nel momento in cui il Puma avrebbe la possibilità di accelerare definitivamente, ecco che arrivano tanti forzature al tiro per la compagine in maglia bianca. Il PSSN ringrazia, mettendo la freccia con un break di 8-0 che scombina letteralmente tutte le carte sul fronte dell’ inerzia (25-30). Da lì in poi si procederà a braccetto praticamente sino alla fine, con soluzioni dei singoli preferite a un vero e proprio gioco corale: si arriva davvero all’ultimo respiro e non è affatto un caso che siano i due migliori in campo a prendersi le maggiori responsabilità nei minuti conclusivi. Il duello tra Gadola da una parte e Carbonara dall’altra si risolverà al foto-finish: il primo dà un possesso di vantaggio al PSSN a poco più di un minuto dalla sirena finale, il secondo si attira l’attenzione della difesa avversaria e conquista varie gite in lunetta. Fondamentale sarà in particolare il fallo subìto su un tiro da tre scoccato a 2” scarsi ancora da giocare: con freddezza degna di un serial killer, “Gianfry” mette i punti della staffa che regalano la prima, soffertissima vittoria per i “felini”.

A-TEAM – SPAZZIDEA 57-68 (primo tempo 34-34)

Dura un tempo e mezzo il sogno dellA-Team di tenere a bada i ragazzi di Spazzidea, sulla carta una delle formazioni più accreditate per arrivare sino in fondo al Crese Basket: la squadra di coach Alessandro Signorino (ordinata e duttile per larghi tratti) riesce a restare in partita per larghi tratti della contesa, subendo poi il break decisivo attorno alla metà dei secondi venti minuti, nel momento in cui gli avversari dimostrano molta più freschezza fisica e mentale nel blindare il risultato a proprio favore.

Sin dalla palla a due si inizia a correre tantissimo in campo: non ci si risparmia davvero da ambo i lati, con belle realizzazioni che deliziano i palati degli spettatori presenti. Benvenuto e Ferrara danno segnali importanti per l’A-Team, capace di non lasciare mai che gli antagonisti di giornata possano prendere il sopravvento nella prima metà in gara. Micro-vantaggi prima su un fronte e poi sull’altro consegnano tanti momenti di parità, col 34-34 del 20′ che disegna quasi perfettamente il trend visto sin lì; i “verdi” di Signorino riescono a mettere paura agli avversari sino al massimo vantaggio di 8 lunghezze (48-40), è poi lo strapotere fisico di Spazzidea a prendere gradualmente il sopravvento in campo. Un Pavani formato-cannibale (chiuderà al match con un trentello segnato), ben supportato dal “panzer” Ducic, toglie completamente le castagne dal fuoco per la compagine in maglia nera: è il break di 11-0 (52-64) a spezzare letteralmente in due la partita a cinque dal termine. L’A-Team va progressivamente a corto di ossigeno, non riuscendo più ad avvicinarsi agli avversari e consegnando la vittoria ai “neri”.

 

Ti è piaciuto questo articolo?