Articoli

Elsitodesandro.it continua a vincere nel torneo iridato del Crese Volley 2014: seconda “W” di fila per i sandrini, che bissano il successo di lunedì scorso ottenuto contro “Simpatia” e archiviano la pratica “Faggots” con il medesimo risultato di 2-0. La vittoria permette agli “all-red” di chiudere il girone C a 7 punti, un buon viatico in attesa di conoscere il nome dell’avversaria da affrontare nel primo scontro della seconda fase, a eliminazione diretta.

Ci si attendevano conferme dal Team SDS nel match in programma mercoledì sera, risposte poi arrivate non solo dal punto di vista del risultato finale ma anche dal livello di scemenze messe in campo dai “soliti idioti” in maglia rossa. Tutto secondo copione quindi, con l’ ulteriore comparsa di nuovi (e assurdi) copricapi, elementi ormai indispensabili e presenti in ogni gara sandrina che si disputa nel comprensorio sportivo di via Petracco.

Teste canine di peluche, cappellini raffiguranti il celebre “Prezzemolo” di Gardaland, baschi scozzesi parafrasati nel lontano 1790 dal semi-sconosciuto Robert Burns nella poesia “Tam O’ Shanter” – la quale ben si sposa con il clima di ebbrezza di stampo Laskiano e che il cronista consiglia di leggere almeno una volta nella vita – sino a finire con strani fenicotteri rosa che sono diventati gli elementi essenziali per la giusta coreografia da disporre sul manto verde di Borgo S.Sergio.

Eppure, in mezzo a siffatta originalità, c’è stato un elemento di disturbo in campo: è stato infatti il ritorno in auge del berrettino a elica di “Carpa” a rappresentare un pericoloso punto a sfavore per Elsitodesandro.it. Alcuni evidenti problemi di “condensa” sulla scatola cranica dell’ormai prossimo allenatore della Pallamano Trieste (con mister Giorgio Oveglia ormai avviato a percorrere mestamente il Sunset Boulevard…“a caval de un mus”) hanno finito infatti con l’annebbiare le idee del giovane talento proveniente da “Farneto University”. L’uso intenso di tale copricapo ha compromesso le prestazioni del giocatore, ripetutamente denigrato dai compagni di squadra, con cori rivolti alla panchina quale “Cambìlo! CAMBìLO!” che hanno costretto il coach-in-pectore El Sander a dare al “Carpa” nazionale qualche minuto di fiato in più per poter riflettere sui propri errori. 

In realtà non è stata solo la semi-opaca prova del vice capitano sandrino (che, almeno al sorteggio iniziale, ha comunque sostituito degnamente una “Cote” Cumbat impegnata per una sera, assieme a “Sgionfo” Andre, nella scelta di nuovi complementi d’arredo per la casa) a tenere parzialmente in partita gli avversari. La vittoria del Team SDS non è stata infatti così schiacciante come si potrebbe pensare, con i parziali di 25-20 e 25-21 che sottolineano come in realtà i tre punti in palio siano arrivati non senza fatica: i “Faggots” hanno avuto lampi d’orgoglio nel dare filo da torcere agli avversari, specialmente nel secondo set quando i sandrini hanno dilapidato un tesoretto di ben dieci punti di vantaggio. Il momentaneo 20-10 nell’ultima frazione di gara sembrava aver blindato il risultato finale: niente di più sbagliato, anche perchè gli errori in battuta e un paio di ricezioni farlocche di troppo hanno parzialmente riaperto i giochi. E’ bastato poi un “Gengi” da 10 e lode (specie con alcune deliziose sciabolate morbide sotto rete) a cancellare tutti i timori di un ritorno di fiamma avversario, a cui va aggiunto il solito robusto contributo del “Folpo” bardato di rosso che continua a utilizzare l’alabarda bianca dello stemma sandrino per colpire con efficacia i punti nevralgici dell’altra parte di campo.

“Non è stata la nostra miglior prova, questo lo dobbiamo ammettere” – spiega il presidente El Sander ai microfoni dell’emittente francese Canal+ , accorsa con una troupe a Borgo S.Sergio per la diretta in pay-per-view della gara – “tuttavia va denotato come nei momenti di difficoltà abbiamo sempre buone individualità in grado di togliere le castagne dal fuoco. Siamo dunque estremamente soddisfatti per il risultato acquisito che, oltretutto, ci ha permesso di migliorare già quanto fatto nella passata edizione, centrando dunque l’obiettivo minimo al quale puntavamo sin dall’inizio. Contiamo di non fermarci qui, anche perché l’appetito vien mangiando: e noi abbiamo molta fame”.

Eppure le critiche non sono tardate ad arrivare al termine del match, in particolare dall’organizzatrice del Crese Volley Serena “Cloudless” Burato che ha parafrasato il match del Team SDS con un laconico “Da voi c’è da aspettarsi tanto di più”: “Credo che le sue siano parole ingenerose, tanto più che la stessa aveva proposto la tecnica del “Bagherone” quale metodo di riscaldamento pre-partita. Il risultato è stato quello di arrivare fisicamente scarichi al match, un pesante handicap che abbiamo rischiato di pagare a caro prezzo contro i “Faggots”: mai fidarsi di chi non accetta una birra gratis, oltretutto gentilmente offerta dal nostro sponsor…”.

E, a proposito di liquidi, lo “00” ha parole di elogio per i tre sconosciuti che, seduti in panchina, hanno seguito con particolare attenzione le gesta sandrine a bordo campo: Non so chi siano, non li ho mai visti e avevano anche facce poco raccomandabili: ad ogni modo il mio grazie va a loro per il calore che ci hanno dedicato, nonchè per aver trasformato le bottiglie vuote in lattine piene, riempendo di fatto una borsa frigo che rischiava di vuotarsi anticipatamente. Neanche lo stesso Gesù di Nazareth sarebbe stato in grado di un miracolo simile”.

Ti è piaciuto questo articolo?

8 squadre, 1 obiettivo unico: stupire e vincere alla Crese. Il torneo di basket più frizzante di tutta l’estate sta per avere inizio e, se le previsioni della vigilia verranno mantenute, la palla a spicchi nei campi di via Petracco sarà davvero la protagonista delle settimane che animeranno il comprensorio di Borgo San Sergio.

Le migliori formazioni locali di pallacanestro amatoriale stanno dunque per accendere i motori, all’interno di un mese di grandi sfide: tante le candidate per aggiudicarsi il primo posto, parecchi dunque i relativi motivi di interesse per seguire tutto d’un fiato un torneo che è giunto alla sua 4° edizione e che si candida ad essere uno dei punti di riferimento cestistico dell’estate triestina.

Tutti a caccia di Spazzidea, naturale “testa di serie” del torneo che, forte della vittoria nella scorsa annata e di una fase invernale passata a fare incetta di risultati e riconoscimenti vari, punta al Grande Slam al Crese Basket 2014. Il team di “Payo” Ruggiero, con un roster competitivo e di sostanza, se la vedrà con molte delle proprie antagoniste storiche, dotate di tanta voglia di rivalsa: il PSSN di coach “K” Kidzik si presenta a questa edizione con più di un messaggio da voler lanciare alle avversarie, un sentimento comune che la accomuna con Idrotermozeta – altra formazione con buone frecce al proprio arco, pronte ad essere scoccate per sorprendere chiunque. Un occhio di riguardo va riservato anche al Tormento, che in passato ha recitato il ruolo di mina vagante, meno velleità (almeno sulla carta) invece per l’A-Team, che conta comunque di sopperire al gap con gli altri team grazie all’orgoglio dei propri effettivi.

Con i sorteggi dei calendari, fissati per mercoledì 11 giugno al “White Cafè” di via Genova a Trieste a partire dalle ore 19.00, lo start delle sfide è davvero a un tiro di schioppo: il Crese Basket, unito a tutta la grande varietà di altre discipline della manifestazione ideata e curata da Mattia Milazzi, sta per iniziare. Da lunedì 16 tutti a Borgo San Sergio, per quella che sarà sicuramente un’estate “rovente” di sport e di divertimento.

 

Ti è piaciuto questo articolo?

Una splendida giornata di sole ha fatto da contorno nella mattinata di mercoledì, alla conferenza stampa di presentazione della Crese Cup, manifestazione sportiva giunta alla tredicesima edizione.

Nella bellissima cornice del White Cafè di Via Genova a Trieste, sono state presentate tra conferme e novità, tutte le proposte per un’altra estate sportiva da vivere alla grande. Incalzati dalle domande di Emilio Ripari, questi gli ospiti chiamati in causa per illustrare il ricchissimo menù Crese Cup, da quest’anno di scena non solo a Trieste e Udine, ma anche a Pordenone: Mattia Milazzi (fondatore ed organizzatore Crese Cup); Stefano Minniti (Direttore Centro Commerciale Torri D’Europa); Marco Segina (socio del Poliambulatorio Fisiosan e titolare del White Cafè); Alessandro Asta (Ufficio Stampa Pallacanestro Trieste 2004, direttore di ElSitoDeSandro.it e prezioso aiuto per la componente cestistica della manifestazione); Carlo Beltrame e Marco Zuppo (responsabili punto Decathlon Muggia); Veronica Manosperti (responsabile Crese Camp Decathlon); Sergio Lautizer (fotografo ufficiale della manifestazione, insieme a Matteo Nedok). 

Parola sin dalle prime battute a Mattia Milazzi, protagonista di un breve excursus storico di questa kermesse sportiva, prima di elencare discipline consolidate oltre alle diverse novità dell’edizione ormai alle porte: calcio (da quest’anno torneo registrato alla F.I.G.C.), basket, volley, football americano per quanto concerne i tornei; camp Decathlon per bambini e ragazzi, calcio-balilla, sfide con la Playstation 4, maxischermo per seguire i mondiali di calcio Brasile 2014. Borgo San Sergio, Pradamano, San Quirino, queste le sedi che animeranno l’estate Crese Cup.

Dal 14 giugno per un mese fino all’attesissimo epilogo delle finali regionali, in atto a Trieste alla vigilia della finalissima dei mondiali di calcio e trasmesse in diretta dall’emittente FVG Sport Channel oltre che in streaming sul sito www.oltreiconfini.com, pagina ufficiale della manifestazione. A stretto giro di posta l’intervento di Stefano Minniti, convinto più che mai dell’appoggio fornito dalle ‘Torri d’Europa’ in termini di visibilità e sponsorizzazione, a favore di un progetto che con l’entusiasmo e la costante introduzione di novità, sta espandendo i suoi orizzonti anno dopo anno, riscuotendo un successo sempre più ampio. E’ stato poi il turno di Marco Zuppo e Carlo Beltrame, chiamati in causa per motivare la nuovissima sinergia tra Crese Cup e Decathlon Muggia, partnership studiata per garantire divertimento ed emozioni anche per i più piccoli. A ruota l’intervento di Veronica Manosperti, responsabile del Crese Camp Decathlon del quale ha fornito le principali peculiarità: fascia d’età (dai 5 ai 14 anni), orari (dalle 9 alle 17), con l’ausilio di tecnici preparati e con la possibilità per i giovanissimi protagonisti di affrontare molteplici discipline sportive. Marco Segina ha fatto gli onori di casa, illustrando il prezioso contributo del Poliambulatorio Fisiosan in caso i vari atleti, giovani e meno giovani, dovessero necessitare di assistenza sanitaria. Alessandro Asta, oltre al prezioso contributo in termini di comunicazione (grazie a ElSitoDeSandro.it con tanto di blog dedicato a Crese Cup), ha spiegato ai presenti le due diverse proposte cestistiche riservate ai semi-professionisti (Crese Basket Open) e ai giocatori non tesserati (Crese Basket Free). In conclusione, dopo una breve presentazione del Crese Green Volley, la parola è passata al fotografo Sergio Lautizer, protagonista insieme a Matteo Nedok di qualcosa come 15.000 foto in media per ogni edizione. Soddisfazione dei presenti e sorrisi convinti prima del ricco buffet predisposto dal White Cafè.

Grande attesa non solo per la consolidata sede triestina ma anche per quelle udinese e pordenonese. Le iscrizioni, aperte fino al 31 maggio, stanno procedendo a gonfie vele. Per tutte le informazioni del caso, per dare un’occhiata agli album fotografici, ai video delle partite, a tutti i momenti salienti delle edizioni precedenti, per partecipare a questo grande appuntamento sportivo dell’estate regionale, visitare il sito www.oltreiconfini.com oppure rivolgersi a Mattia Milazzi al numero 348 – 5809915.

Ti è piaciuto questo articolo?

The Rumble Is Back: sotto questa egida si presenta la terza edizione del torneo di tre contro tre più chiacchierato dell’estate cestistica triestina, che anche questa volta animerà il weekend del 19, 20 e 21 luglio 2013 presso il centro sportivo “Primo Maggio” (Strada di Guardiella 7 – TRIESTE).

Il Basket Street Battle 2013 è stato ufficialmente presentato nella serata di lunedì, con tantissime novità e grande partecipazione: ben 58 le formazioni iscritte quest’anno, un incremento notevole rispetto ai 38 team della stagione passata ed ai 28 del primo anno.

Quattro tabelloni (senior maschile, senior femminile, amatori e combo), con la possibilità per i vincitori di accedere alle finali nazionali FISB di Riccione, dal 2 al 4 agosto.

La presentazione del torneo è stata affidata a Matteo Zanini, vice presidente di All In Sport ASD, la società organizzatrice dell’evento: “ben ritrovati a questo terza edizione; sono contento, perchè abbiamo visto sempre più partecipazione anno dopo anno. Questo dimostra che la fame di pallacanestro qui da noi è tanta: non è rappresentata solamente la città di Trieste, ma abbiamo avuto adesioni anche dal Veneto, dal Lazio, dall’Emilia Romagna, oltre che dalla Slovenia e dal Senegal. Potremo contare su giocatori di livello elevato, fra cui due vicecampionesse d’Europa Under 20 come Stella Panella e Alice Nori, o personaggi di alto livello del calibro di Daniele Mastrangelo, Petar Vujovic, Federica Pozzecco e tanti altri ancora. L’obiettivo è dare spazio a tutti, dal semplice appassionato fino al professionista e sono sicuro che lo spettacolo sarà assicurato”.

Un evento che verrà ospitato dal centro sportivo “Primo Maggio”, la casa dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Bor Trieste, per la quale è intervenuto Lucio Martini: “E’ certamente una bella occasione. All In Sport sta intraprendendo un ottimo percorso con la nostra struttura: infatti, questo è il terzo anno di Basket Street Battle, ma non dimentichiamo gli eventi che sono stati curati sempre da AIS al Primo Maggio, come la Summer League 2013, un evento che sembra davvero destinato ad ingrandirsi ulteriormente, la X-League per non tesserati e l’esibizione pre-evento degli Harlem Globetrotters. La voglia di basket è tanta e noi cerchiamo di darci da fare per soddisfarla, tanto che qui in Strada di Guardiella abbiamo anche organizzato il corso per Allenatore di Base in giugno, la Sportna Sola nel mese di luglio e poi avremo il Bor Basket Camp fra fine agosto e inizio settembre. Che dire? In bocca al lupo a tutti e buon divertimento”.

La chiusura della conferenza stampa è stata per il presidente di All In Sport ASD, cioè Marco Sandri: “ci stiamo impegnando molto e il successo è nel vedere la grande partecipazione della gente ai nostri eventi. E’ doveroso ringraziare tutto il pool di sponsor che ci ha sostenuto, in particolar modo i main sponsor Fisiosan, Trattoria da Glenn e C.R.C.V., senza poi dimenticare chi ci sta vicino come la Caffetteria Del Borgo, Residence Sara, Trieste Sport, Oreficeria Gioielleria Cella, Corner Trieste, Tradon, Graffiti Pubblicità e Stile Gioielli, con i media partners RadioAttività/Il Caffè dello Sport e MegaBasket, dove potrete avere notizie ed immagini sempre aggiornate della manifestazione”.

Alla fine, consegna delle maglie alle formazioni partecipanti ed appuntamento a venerdì 19 (ore 18.00) quando il “Basket Street Battle Village” aprirà i battenti: dalle 19 iniziano le partite e la battaglia avrà inizio!


Ti è piaciuto questo articolo?

Baciata da un clima perfetto oltre che dalla consueta buona cornice di pubblico, la serata di martedi ha visto l’inizio dei tornei Crese League (campo 1 e 2) e Crese Over 35 (campo 3). Nove partite con la fantasmagorica cifra di 83 reti messe a segno, alcune gare chiuse in goleada, altre con punteggi pirotecnici.

Ore 20

La terza edizione della Crese League si è aperta con i campioni in carica di Pane Vino e San Daniele trascinati dal trio Fantina – Zugna – Bertocchi, autori di 5 dei 6 gol (l’altro è di Mantese) per esordire in scioltezza contro BM Impianti. Sempre alle 20 ma sul campo 2 è stata la volta di un’altra squadra molto attesa, rivelatasi all’altezza delle aspettative. La Trieste Costruzione (nella foto di Matteo Nedok) travolge Brams Serramenti con un 16-1 che non lascia spazio a commenti. Per il team di Miljkovic sugli scudi Hodzic (4 reti), Copic, Smitran e Besic con una tripletta a testa, doppietta Vranic e sigillo personale di Gajovic. Per gli avversari gol della bandiera di Novakovic, con la possibilità di migliorare lo sfortunato esordio già dalla prossima gara.

Sul campo 3 avvio ufficiale anche per la seconda edizione di Crese Over 35, battezzata dal tennistico 6-1 di Havana Club ai danni degli Orange Neri, in gol con Zurlo. Per Havana Club in evidenza Riccardo Debosicchi, autentico trascinatore con una tripletta, Cotterle, Varjen e Iacovoni gli altri compagni andati a bersaglio con una rete a testa.

Ore 21

Dopo la grande impressione destata da due delle principali candidate al titolo finale, ottimo avvio anche per gli ‘orange’ di ABC Delta Food, guidati dal duo Brunetti (3 gol) – Toffoli (doppietta), insieme a Pellis e ad un’autorete per mettere a referto l’1-7 a spese dell’Osteria Ai Tre Magnoni (a segno con Shuajpi). Sul campo 2 protagonista un Nikola Gajcanin in serata di grazia, decisivo con la sua tripletta (unita al gol di Janosevic) per tenere a distanza La Caffetteria Del Borgo (Babic e Felluga), regalando così i primi tre punti del torneo a Srbjia Sport.

Sul campo 3 seconda gara in programma nella prima serata di Crese Over 35, incontro all’insegna del botta e risposta, dell’equilibrio e dei tanti gol. A spuntarla è la formazione Soncini/Triestina 70-80, sospinta dal poker di un ispiratissimo Davide Drioli, in aggiunta alla doppietta di Zocco e dalla gioia personale per Germani. Non sono invece bastate alla Pro Lorenzo la tripletta di Erik Bronzi e le reti di Paliaga e Cressiach, in attesa ora del pronto riscatto nel prossimo turno del girone.

Ore 22

La prima serata di Crese League si è chiusa con il successo di misura di Festazza su Poggy Ray, un 3-2 tirato fino all’ultimo e deciso da Cosoli, Cozzolino e Drioli, che hanno così reso vani i guizzi di Petranich e Ravalico. Sul campo 2 era di scena un’altra formazione chiamata a fare la voce grossa, Brada Impex non s’è fatta attendere sommergendo Pulcini Cartubi sotto un perentorio 12-2. Morina in formissima, autore di metà dei gol dei suoi, tabellino completato dalle doppiette di Pacarizi, Dervish e Kafexjolly. A rendere un briciolo meno amaro il passivo agli avversari, il centro di Angelo Vanacore oltre ad un’autorete.

Sul campo 3 è andata in scena l’ultima gara della serata di Crese Over 35, incontro che ha visto il travolgente esordio degli Artisti da Bar/Amatori Campanelle, capaci di un rotondo 7-1 a spese di Ecoclima, a segno con Degano. Dall’altra parte invece è stato Puzzer a farla da padrone con un poker, seguito dalla doppietta di Guarino e dal gol di Marcucci.

E stasera?

Ancora calcio protagonista, sui campi 1 e 2 sarà la seconda serata di Crese Cup a prendersi le luci della ribalta con 5 incontri in calendario. A partire dalle 20 Bar Alpino – Real Mania, Trieste Costruzioni – La Tecia, Mia Mamma – Edil Muggia, Marea Rive – Bar BarbaPapà, Nuova Casa dell’Adesivo – Ristopizza Ariston. Sul campo 3 invece andrà in scena la seconda serata targata Crese Girl, a partire dalle 19.30 le gare The New Team – Rasa Il Pratino, Viezzoli Srl – Arrapaho, Scarsenal – Asd Venezia Giulia. I colpi ad effetto dei giocatori più attesi, lo spirito di squadra delle campionesse in rosa, il tutto condito dall’ampio ed apprezzatissimo spazio enogastronomico, sempre in funzione nel corso delle serate Crese Cup.

Appuntamento a questa sera, vivi insieme a noi le emozioni del mondo Crese Cup!!!


Ti è piaciuto questo articolo?

Il conto alla rovescia sta per finire. Ancora quattro giorni e la parola passerà al campo, dove la dodicesima edizione di Crese Cup entrerà nel vivo. Nel frattempo sono state ufficialmente chiuse le iscrizioni per tutti i tornei in scena dal primo luglio, ad eccezione di Crese Basket e Crese Beach Volley (qui le gare inizieranno il 15 luglio, quindi c’è ancora qualche giorno utile per iscriversi).

Numeri più che positivi anche per l’edizione ormai al via; se da un lato lo spostamento in calendario da giugno a luglio ha comportato qualche rinuncia, dall’altro la risposta di chi non vuole perdere per nessun motivo il proprio posto da protagonista al Crese Cup è stata comunque notevole; sommando le varie discipline infatti, il numero di atleti iscritti sarà di oltre 1000! entrando nello specifico, queste le cifre per l’edizione 2013 di Crese Cup: al torneo principale si sono iscritte 24 compagini, i giocatori di grande qualità non mancheranno, così come naturalmente non mancheranno colpi d’autore, spettacolo ed emozioni per il pubblico. Consolidato successo anche per Crese League, ai nastri di partenza con ben 24 formazioni pronte a darsi battaglia per un trofeo sempre ambitissimo. Le ragazze bissano i numeri della scorsa edizione, con 10 squadre iscritte anche Crese Girl saprà ritagliarsi uno spazio degno della passione delle nostre atlete in scarpette e parastinchi.

Grande risposta, sempre per quanto concerne il calcio, l’hanno data gli over 35, anche qui 10 compagini a caccia del titolo finale, dimostrando una volta di più come la dimensione Crese Cup abbracci e riguardi tutti gli sportivi, più o meno giovani, siano essi di categoria o semplici appassionati.

Passando dalle schiacciate ai muri, dalle ricezioni agli spettacolari recuperi a volo d’angelo, il Crese Volley si dimostra ancora una volta disciplina di grande richiamo, garantendo alto livello e sudore per la conquista del trionfo, 16 compagini al via per un torneo che si preannuncia agguerritissimo! come citato in precedenza, resteranno ancora aperte le iscrizioni per i tornei di basket (con 50 Euro devoluti alla Pallacanestro Trieste per ogni formazione iscritta) e beach volley, con inizio fissato per il 15 luglio.

CRESE CUP – 24 SQUADRE
CRESE LEAGUE – 24 SQUADRE
CRESE GREEN VOLLEY – 16 SQUADRE
CRESE GIRL – 10 SQUADRE
CRESE OVER 35 – 10 SQUADRE

Ultimo importantissimo passaggio prima del via ufficiale alle gare, il SORTEGGIO dei gironi con definizione dei calendari per tutte le discipline per le quali l’iscrizione si è chiusa. L’appuntamento è fissato per stasera, VENERDI’ 28 GIUGNO dalle 19.30, presso il terzo livello del CENTRO COMMERCIALE “TORRI D’EUROPA” (fronte Mc Donald’s), il tutto accompagnato da un RICCO BUFFET GRATUITO PER TUTTI I PRESENTI!!! è richiesta, oltre che gradita, la partecipazione di tutte le squadre iscritte, al fine di poter da subito pianificare i vari calendari insieme all’organizzatore Mattia Milazzi, in base agli impegni ed alle esigenze di ogni formazione in tabellone.

Appuntamento a stasera alle “Torri d’Europa”, penultimo atto ufficiale prima che siano i campi di gara a dire quale tra le 80 compagini iscritte avrà la meglio in ogni competizione! Crese Cup, il calcio è solo l’inizio!

Per ogni informazione utile, visitate il sito ufficiale Crese Cup, www.oltreiconfini.com!

Ti è piaciuto questo articolo?

E’ stato comunicato, da parte del comitato organizzatore, il regolamento dell’AIS Summer League 2013, torneo di pallacanestro 5 contro 5 open che si terrà dal 15 al 30 giugno presso il centro sportivo PRIMO MAGGIO, presso Strada di Guardiella 7.

La Formula
10 squadre, suddivise in due gironi (scelti da un sorteggio) da 5 squadre. La fase preliminare si svolgerà con gare di sola andata nel classico “girone all’italiana”.

Le prime due classificate di ogni girone accedono direttamente alle semifinali ad incrocio con gara secca.
Le quinte classificate si affronteranno per il 9°-10° posto.
Le quarte classificate si affronteranno per il 7°-8° posto.
Le terze classificate si affronteranno per il 5°-6° posto.
Le formazioni perdenti il turno di semifinali si affronteranno per il 3°-4° posto.
Le vincenti delle semifinali si affronteranno per il titolo finale.

La gara
Ogni partita dura due tempi da 20 minuti continuati con un intervallo di 5 minuti. Solamente gli ultimi due minuti del secondo tempo si svolgeranno regolarmente. Il tempo si ferma esclusivamente per i timeout, uno per tempo, e durante i
tiri liberi.
Il bonus falli viene raggiunto a quota 8.
I cambi sono liberi e possono essere effettuati “in corsa” a palla inattiva e comunque senza fermare il tempo.
In caso di parità alla fine dei due tempi, verrà effettuato un tempo supplementare della durata di due minuti continuati.
Pur non essendo un torneo federale, per quanto non specificato nel presente regolamento, si fa comunque riferimento a quello dei Campionati della Federazione Italiana Pallacanestro.

La Squadra
Ogni Squadra potrà avere un massimo di 15 giocatori senza alcuna distinzione per quanto riguarda i tesseramenti federali.
Se qualche giocatore viene aggiunto o cancellato, il responsabile della squadra dovrà modificare immediatamente la lista e comunicarlo all’organizzazione del torneo, tassativamente entro il 13 giugno 2013.
Un giocatore non può giocare o partecipare al torneo con due o più squadre.

Le gare ed il Comportamento
· Non sono consentiti spostamenti gara ma, in caso di necessità e solo in casi estremi, potranno esser concessi se opportunamente giustificati. Ogni richiesta dovrà pervenire per tempo al comitato organizzatore che provvederà a valutarla e potrà, a suo insindacabile giudizio, accettarla o meno.
· Non sono ammessi comportamenti che possano creare disagi con la direzione arbitrale e quindi con il regolare svolgimento delle gare. A tal proposito, le squadre prendono atto delle seguenti sanzioni previste per il torneo:
Fallo Tecnico: ammenda di 5,00 euro;
Fallo Tecnico per bestemmia: ammenda di 15,00 euro;
Espulsione: ammenda di 30,00 euro;
Rissa in campo: ammenda di 300,00 euro ed esclusione della squadra dal torneo;
Proteste ed insulti del pubblico a seguito: ammenda di 10,00 euro;
Il comitato organizzatore si riserva di valutare caso per caso e di prendere i relativi provvedimenti.
· Per tutti gli altri punti non trattati, si fa riferimento ai regolamenti esecutivi e tecnici della Federazione Italiana Pallacanestro.

L’Assicurazione
PER DISPUTARE IL TORNEO, OGNI ATLETA È OBBLIGATO A SOTTOSCRIVERE UNA DELLE 3 ASSICURAZIONI:

* EASY OBBLIGATORIA – morte € 80.000 – invalidità perm. € 80.000 (franchigia assoluta 9%), no rimborso spese mediche:
€ 6,00 a giocatore
* MEDIUM – morte € 100.000 – invalidità perm. € 100.000 (franchigia assoluta 5%), rimborso spese € 560,00 (scoperto 10%, minimo 50,00 euro): € 10,00 a giocatore
* ALL STAR – morte € 120.000 – invalidità perm. € 120.000 (franchigia assoluta 5%), rimborso spese € 3.000,00 (scoperto 10%, minimo 50,00 euro) : € 20,00 a giocatore

Questo infine il calendario:

Ti è piaciuto questo articolo?

Procede a gonfie vele l’avvicinamento alla dodicesima edizione di Crese Cup, manifestazione sportiva che renderà protagoniste le città di Trieste ed Udine nell’intero mese di luglio. Calcio, volley, basket, football americano, beach volley e calcio-tennis sulla sabbia; per uomini e donne, ragazzi e ragazze, con tanta voglia di divertirsi ed essere protagonisti di un’esperienza indimenticabile.

Tante discipline diverse, emozioni ed intrattenimento, succulenti ingredienti per richiamare quanti più sportivi ed appassionati possibile, cercando – questo è l’auspicio – di migliorare la strabiliante quota raggiunta l’estate scorsa, con oltre 2000 atleti iscritti ai vari tornei.

Moltissime le chiamate ricevute da Mattia Milazzi, organizzatore della kermesse. Basti pensare che a circa un mese dalla chiusura delle iscrizioni (il termine scadrà il 26 giugno), solo tra Crese Cup Trieste/Udine e Crese League sono state già ufficialmente inserite nel tabellone oltre 30 squadre, notizia fondamentale per chi intende partecipare ai tornei, dato il numero limitato di posti disponibili.

Per iscrivere la propria compagine ad uno dei tornei in calendario, chiamare Mattia Milazzi al numero 348-5809915. Per informazioni relative ai tornei, per conoscere tutto sul mondo Crese, per rivivere attraverso video ed album fotografici le emozioni che hanno caratterizzato le precedenti edizioni, è disponibile il sito ufficiale del torneo, www.cresecup.com

Ti è piaciuto questo articolo?

Si continua a lavorare alacremente in vista del 1° giugno, data di inizio del Crese Cup 2013: manca dunque un mese esatto al “taglio del nastro” della 12° edizione ed è necessario quindi dare maggiori indicazioni sulle prossime “scadenze”.

Innanzitutto, è prevista per Giovedì 2 maggio l’apertura delle iscrizioni ai vari tornei previsti: tutti gli interessati dunque potranno già “scaldare i motori” e provvedere a mettersi in lizza con la propria squadra (maggiori informazioni saranno disponibili sul sito ufficiale www.cresecup.com) . Sabato 4 maggio ci sarà invece la presentazione del Crese in Piazza Unità sul palco Bavisela, prevista alle ore 15: sarà un modo per scoprire ulteriormente quanto lo staff del Crese Cup ha in serbo per l’inizio dell’estate.

Sarà poi il Centro Commerciale “Torri d’Europa” a essere lo scenario per altri due avvenimenti: Mercoledì 15 maggio ci sarà infatti la conferenza stampa ufficiale dell’evento, mentre è fissata per Mercoledì 29 maggio l’estrazione dei calendari di tutti i tornei previsti, sempre nella medesima location.

Infine, si parlerà poco e si…giocherà molto! Da Sabato 1 giugno a Sabato 29 giugno (con quest’ultima data che decreterà i vincitori di tutte le finali in programma, con annesse premiazioni) tutti in campo per sfide memorabili!

Il Crese Cup 2013 punta dunque molto in alto, verso nuovi record, e chiama a raccolta tutti gli sportivi per l’evento di inizio estate. L’imperativo è semplice: NON MANCARE!

Ti è piaciuto questo articolo?

Immancabile appuntamento con il riepilogo settimanale della X-LEAGUE, il torneo non tesserati organizzato dalla All In Sport ASD: la vetrina della settimana è dedicata a due formazioni in particolare, ovvero gli Stankos/Mida4 ed il Dai e Vai, che hanno vinto entrambe con oltre quaranta punti di scarto.

Tutto facile per gli Stankos/Mida4 nel match giocato al PalaCalvola contro un Bar Alex rimaneggiato: senza il leader Lucio Faiman, il lungo Pedroni e il playmaker Barovina, i baristi fanno quel che possono, ma la partenza dei neri di “Coach K” Roberto Kidzik è di quelle al fulmicotone. Alessandro Bortolot (6/15 da tre) crivella di bombe il canestro del Bar Alex, mentre il resto lo fanno Fortunati ed un concreto Paolo Glavina, che insieme a Suerz ed al presente Serafini ha costituito le alternative ideali per le stelle degli Stankos/Mida4. In casa Bar Alex, nonostante il -49 finale, da salvare un Coslovich impreciso ma sempre volonteroso ed un Ricky Metlica che, alla bella età di 53 anni, tiene il campo e va anche a referto con due punti.

Più impegnativa l’affermazione dell’Idrotermozeta sul Tormento Basket: gli “idrici” si presentano con l’assenza di Trimboli e del manager Zacchigna e dunque come coach c’è Paride Zampar, graditissimo ex compagno di squadra di Maiola e soci, che non hanno voluto deludere il loro allenatore temporaneo. Dall’altra parte, però, c’è un Tormento Basket combattivo come al solito: l’assenza di Franca è importante per il Tormento, che però chiude il primo periodo avanti di due grazie al triplone di Boschi allo
scadere. Quando i palloni arrivano sotto canestro alla coppia Michelone – Serschen, Idrotermozeta allunga: 22-12 il parziale del secondo quarto e il Tormento non riuscirà più a recuperare, nonostante gli sforzi di Cleva, Max Vlacci e Boschi. In casa Idrotermozeta, oltre a Serschen e Michelone, bene “Ciro” Ferrara ed un Lerini che ha gestito con lucidità la cabina di regia, segnando tiri liberi importanti nel finale.

Partita combattuta solamente nel primo tempo quella fra Sarcastici e Telecom: i “telefonisti” recuperano per l’occasione il bomber Ciriello, reduce però da due settimane d’influenza. I Sarcastici cercano subito di accelerare le operazioni, contando su un “Maki” Cerne che sfodera assist fantascientifici per i propri compagni: Depeitl e soci tengono duro nei primi venti minuti, poi le percentuali di tiro li condannano. I Sarcastici mettono in luce il solito Mauro Messini, che con le sue iniziative dinamiche sfonda la resistenza avversaria. Ciriello prova a rispondere colpo su colpo ma è troppo solo e cerca di caricarsi la squadra sulle spalle, magari forzando qualche conclusione. La zona dei Sarcastici è difficilmente interpretabile per Moratto e soci, che alla fine non riescono nemmeno a segnare 50 punti e vedono lo svantaggio dilatarsi nel finale, con un 68-49 che porta la firma di Cerne e Messini, ma anche quella del lungo Tommaso Magro, a referto con 14 punti.

Chiude il quadro settimanale la larghissima vittoria del Dai e Vai contro Gli Hobbit, che in questa maniera concludono all’ultimo posto il loro raggruppamento: match senza particolari spunti, dal momento che dopo il vantaggio di 4-7 iniziale del team di Crechici, poi è stato un monologo dei biancoazzurri. Stefano Ruggiero apre un parziale di 15-1 per il Dai e Vai, che quando si distende in contropiede regala spettacolo, ma anche a difesa schierata mostra un’ottima circolazione di palla. In casa Hobbit si sente l’assenza di Sandi Gherbaz sotto le plance, ed infatti “Chicco” Vlacci e Galaverna banchettano nel pitturato a loro piacimento, mentre Tagliapietra si scatena in contropiede: il margine si dilata fino al +41 finale, nonostante la grande combattività di Crechici e le triple di Cragnolin, che però non riesce ad essere continuo con le percentuali.

STANKOS/MIDA4 – BAR ALEX 89 – 40

Stankos/Mida4: Serafini 6, Glavina 13, Fortunati 30, Suerz 10, Bortolot 18, Cotterle 8, Crevatin 4, Cohen.
Bar Alex: Sanzin 2, Ciani 6, Coslovich 12, Coccoluto 7, Metlica 2, Vukmirovic 9, Lanteri 2.

Parziali: 26-6; 41-23; 60-32
Arbitro: Roiaz di Muggia

IDROTERMOZETA – TORMENTO BASKET 68 – 53

Idrotermozeta: Lerini 8, Ferrara 10, Maiola 21, Franceschin, Garbassi 2, Serschen 10,Michelone 17.
Tormento Basket: Cleva 14, Copertino, Vlacci 10, Boschi 11, Scollo, Gois 4, Ianco 6, Pianigiani 6, Rakic, Storaci 2.

Parziali: 13-15; 35-27; 45-35
Arbitro: Gregori di Trieste

SARCASTICI – CRAL TELECOM 68 – 49

Sarcastici: Dicandia, Michelani 7, Messini 23, Cerne 10, Magro 14, Busdon 1, Mezgec, Mucchiut D. 11, Mucchiut P. 2.
Cral Telecom: Ciriello 15, Tumia 3, Moratto 10, Ferin, Martucci 2, Russolo 5, Demenia, Mezzina 4, Depeitl 4, Cernivani, Gobbi 6.

Parziali: 17-13; 33-27; 52-38
Arbitro: Dagri di Ronchi dei Legionari

DAI E VAI – GLI HOBBIT 81 – 40

Dai e Vai: Negrato 4, Debeljuk 6, Tagliapietra 20, Ruggiero S. 17, Cantarutti 6, Vlacci F. 9, Gruden 7, Galaverna 12.
Gli Hobbit: Cragnolin 17, Zini 5, Matino, Savi, Barbone 6, Samueli, Perin, Ceunja 3, Crechici 9.

Parziali: 23-10; 42-19; 61-24
Arbitro: Leban di Trieste

CLASSIFICA GIRONE A: Idrotermozeta 6; Tormento Basket, Dai e Vai 4; Acli Sci Club 2; Gli Hobbit 0.

CLASSIFICA GIRONE B: Sarcastici, Stankos/Mida4 4; Cral Telecom, Spazzidea 2; Bar Alex 0.

PROSSIMO TURNO

LUNEDI’ 11/3 ORE 21.30: Sarcastici – Bar Alex (Palasport “Azzurri d’Italia” Via Calvola)

MARTEDI’ 12/3 ORE 21.00: Spazzidea – Cral Telecom (Palestra “Bojan Pavletic” Strada di Guardiella 7)

MARTEDI’ 12/3 ORE 21.00: Idrotermozeta – Dai e Vai (PalaTrieste – Palestra di sfogo)

MERCOLEDI’ 13/3 ORE 21.30: Tormento Basket – Acli Sci Club (Palestra “Bojan Pavletic” Strada di Guardiella 7)

Ti è piaciuto questo articolo?