Articoli

Con un primo tempo super, specie in difesa, la Pallamano Trieste centra in Trentino l’ultima vittoria della stagione regolare. A Mezzocorona, campo storicamente ostico per i giuliani, i ragazzi di Giorgio Oveglia si impongono per 28-30, calando un po’ il ritmo nella seconda parte del match ma restando sempre avanti nel punteggio.

I biancorossi, che hanno avuto in Sirotic il top-scorer di giornata con 8 reti all’attivo, chiudono la prima fase di campionato al terzo posto: non arrivano infatti sorprese dal campo del Cologne, dove il Pressano secondo in graduatoria vince contro la Metelli e blinda la propria posizione alle spalle della capolista Bozen.

Trieste inizierà la Poule Play-Off fra due settimane, nella giornata di sabato 8 marzo. 

 —

Metallsider Mezzocorona – Trieste 28-30 (p.t. 9-15)

Metallsider Mezzocorona: Kadkhoda, Stocchetti, Rossi M. 2, Boninsegna 1, Rossi F, Mittersteiner, Moser M. 3, Pedron 5, Manica 6, Varner, Kovacic 7, Confalonieri, Folgheraiter 4, Amendolagine. All: Marcello Rizzi

Trieste: Zaro, Radojkovic 3, Oveglia 1, Dapiran 6, Anici 4, Pernic 2, Cunjac 6, Dovgan, Di Nardo, Carpanese, Sirotic 8, Postogna, Leone, Visintin. All: Giorgio Oveglia

Arbitri: Di Domenico – Fornasier

Ti è piaciuto questo articolo?

Si risolve ai tiri dai 7 metri la sfida tra Trieste e Brixen: i biancorossi si impongono sulla Forst per 31-30, in una gara palpitante dove non si è affatto notare il ritardo di 15 punti in classifica tra i giuliani e gli alto-atesini. Il merito è senza dubbio di questi ultimi, capaci di mettere in difficoltà i padroni di casa lungo il corso del primo tempo (chiuso dalla compagine di Niederwieser sul +1), specialmente in proiezione offensiva.

I ragazzi di Giorgio Oveglia, nonostante una partita non al top, sono stati in grado di mettere la freccia nei secondi trenta minuti, con un Cunjac positivo con 10 reti totali: Brixen non ha però mollato la presa sino all’ultimo, costringendo i biancorossi al 27-27 sulla sirena finale e ai relativi tiri di rigore. Con due sbagli sia da una parte che dall’altra, è risultato decisivo il gol di Sirotic e il contemporaneo palo colto da Salcher, per il 31-30 con cui Trieste mantiene saldamente il 3° posto nel girone A della massima serie di pallamano.

Trieste – Forst Brixen 31-30 d.t.r. (p.t. 16-17; s.t. 27-27)

Trieste: Zaro, Radojkovic 1, Oveglia 2, Dapiran, Anici 7, Pernic, Cunjac 10, Dovgan, Di Nardo, Carpanese, Sirotic 8, Postogna, Leone, Visintin 3. All: Giorgio Oveglia

Forst Brixen: Pfattner, Kokuca 8, Giuliani 1, Dejakum 1, Salcher 5, Kovacs 5, Dorfmann 7, Schwarz, Wierer, Ranalter 1, Oberrauch, Sader, Noessing 1, Da Rui 1. All: Michael Niederwieser

Arbitri: Regalia – Greco

 

La classifica

Bozen 42 pti, Pressano 35, Trieste 32, Meran 23, Metallsider Mezzocorona 19, Cassano Magnago 18, Forst Brixen 17, Metelli Cologne 15, Visa Oderzo Bonollo Emmeti 3

Ti è piaciuto questo articolo?

Ecco il ruggito biancorosso che torna a farsi sentire! La Pallamano Trieste piazza un piccolo capolavoro a Merano, battendo gli altoatesini per 26-28 e allungando a +7 il vantaggio in classifica proprio sulla compagine allenata da Prantner, relegata attualmente al quarto posto.

Dopo la parentesi incolore nelle Final Eight di Coppa Italia, il team di Giorgio Oveglia ha dimostrato carattere da vendere su un parquet difficile come quello di Merano, pieno zeppo di supporters locali: gara non facile per i giuliani, specialmente in un primo tempo dove i padroni di casa sono rimasti avanti nel punteggio sino al 15-13 del 30′. Trieste ha avuto una marcia in più nella ripresa, trovando non solo gol importanti con Cunjac (top scorer di giornata con 7 realizzazioni) ma andando in marcatura anche con altri effettivi a propria disposizione: su tutti, va sottolineata l’ottima prova di Matteo Leone, autore di 6 reti assieme ai “soliti” Anici e Sirotic.

Il risultato positivo in Alto Adige permette ai biancorossi di blindare il raggiungimento dei play-off, rimanendo oltretutto in scia al Pressano, secondo in classifica a +2 sui giuliani.

Meran – Trieste 26-28 (p.t. 15-13)

Meran: Raffl, Christanell, Frey, Brunner, Carli 7, Spljepcevic 1, Gufler H. 2, Stricker A. 1, Starcevic 3, Stecher 2, Rottensteiner, Gagovic 6, Gufler M. 4. All: Jurgen Prantner

Trieste: Zaro, Postogna, Radojkovic 3, Oveglia 1, Dapiran 1, Anici 6, Pernic, Cunjac 7, Di Nardo, Carpanese, Sirotic 6, Leone 6, Visintin 4, Dovgan. All: Giorgio Oveglia
Arbitri: Iaconello – Iaconello

La classifica aggiornata del Girone A:

Bozen 39 pti, Pressano 32, Trieste 30, Meran 23, Metallsider Mezzocorona 19, Cassano Magnago 17, Forst Brixen 16, Metelli Cologne 13, Visa Oderzo Bonollo Emmeti 3

Ti è piaciuto questo articolo?

Arriva un’ottima notizia per i tifosi della Pallamano Trieste: come annunciato in mattinata da “FIGH.IT”,  in occasione della Final Eight di Coppa Italia in programma dal 31 Gennaio al 2 Febbraio prossimo al “Pala Wojtyla” di Martina Franca (Taranto), sarà possibile seguire tutti i match in live streaming sul sito federale, compresi quelli che vedranno protagonisti i biancorossi allenati da Giorgio Oveglia.

All’indirizzo http://www.figh.it/streaming, accessibile durante i giorni della competizione, gli appassionati di handball potranno dunque vedere in diretta le partite della Final Eight. Sempre all’interno del sito ufficiale della federazione, saranno inoltre previsti i video degli incontri, le video-interviste ai giocatori e tutti i momenti salienti della 29esima Coppa Italia. Tutto questo sarà visibile anche sul canale YouTube “FIGH” e attraverso l’account Twitter @fighpress (hashtag #pallamano).

Questo il calendario delle partite previste, con la Pallamano Trieste che aprirà la competizione affrontando il Terraquilia Carpi:

Quarti di Finale | 31 Gennaio
h 14:00 | Trieste – Terraquilia Carpi (D)

h 16:00 | Ambra – Bozen (C)
h 18:00 | Fondi – Pressano (B)
h 20:00 | TeknoElettronica Teramo – Junior Fasano (A)

Semifinali | 1 Febbraio
h 14:00 | Perdente D – Perdente C

h 16:00 | Perdente B – Perdente A
h 18:00 | Vincente D – Vincente C
h 20:00 | Vincente B – Vincente A

Finali | 1 Febbraio
h 14:00 | Finale 7°-8° posto

h 16:00 | Finale 5°-6° posto
h 18:00 | Finale 3°-4° posto
h 20:00 | Finale 1°-2° posto

Ti è piaciuto questo articolo?

Il 2014 agonistico della Pallamano Trieste parte nel migliore dei modi: a Oderzo, i biancorossi allenati da Giorgio Oveglia si impongono sul Visa Bonollo Emmeti (fanalino di coda della classifica, ancora a secco di punti) per 21-26.

Non ci sono stati particolari problemi per la compagine giuliana, che ha sempre mantenuto l’inerzia della partita nelle proprie mani: dopo il +4 dei primi trenta minuti regolamentari, Trieste ha praticamente controllato sempre il match, sospinta dai gol di Anici (top-scorer con 6 reti) e da quelli del duo Cunjak-Visintin (entrambi con 5).

Con il contemporaneo turno di riposo osservato dal Pressano, i triestini agganciano i trentini in seconda posizione a 27 punti, con 9 lunghezze di ritardo dalla capolista Bozen che ha espugnato il parquet di Cassano Magnago.

Visa Oderzo Bonollo Emmeti – Trieste 21-26 (p.t. 9-13)

Visa Oderzo Bonollo Emmeti: Carraro, Danieli, Ferronato 2, Argentin, Paladin M. 8, Pisani 2, Ervigi, Zoppa 1, Lucarini, Iballi 1, De Vettor, Golo 2, Bigon 2, Stival 3. All: Giuseppe Tedesco

Trieste: Zaro, Postogna, Radojkovic, Oveglia 1, Dapiran 4, Anici 6, Pernic 1, Cunjak 5, Di Nardo, Carpanese 1, Sirotic 1, Leone, Visintin 5, Dovgan 2. All: Giorgio Oveglia

Arbitri: Colasanto – Felice

La classifica aggiornata del Girone A:

Bozen 36 pti, Pressano 27, Trieste 27, Meran 22, Metallsider Mezzocorona 18, Forst Brixen 15, Cassano Magnago 15, Metelli Cologne 8, Visa Oderzo Bonollo Emmeti 0

Ti è piaciuto questo articolo?

L’impresa titanica di fermare i campioni d’Italia del Bozen si è dimostata tale: niente da fare per la Pallamano Trieste che, di fronte a un pubblico calorosissimo, a Chiarbola ha dovuto issare bandiera bianca agli altoatesini primi in classifica. Finisce 30-33 per gli ospiti, con i biancorossi giuliani che sono praticamente sempre rimasti in scia degli avversari sino all’ultimo, pagando però a caro prezzo un numero cospicuo di palle perse che ha finito con il favorire la compagine di Alessandro Fusina.

L’inizio di partita si rivela incoraggiante per il team allenato da Giorgio Oveglia, che sembra tenere a bada gli ospiti nella prima metà del primo tempo (8-8 al 13′, con grandi parate di Postogna a fare da cornice). Il Bozen si rivela però spietato nei secondi quindici minuti della frazione iniziale,  quando la difesa di casa non riesce praticamente mai a bloccare le conclusioni avversarie verso la propria porta: alla prima sirena, con l’espulsione di Turkovic dopo un brutto fallo su Dapiran lanciato a rete, è 15-20 per il Bolzano (graziato da Sirotic nel tiro dai 7 metri, proprio allo scadere di tempo).

Trieste cerca in tutti i modi di tornare a stretto contatto, arrivando a -2 con la rete di Di Nardo (21-23 al 35′), tuttavia sono ancora banali errori in fase di manovra offensiva (e ad alcune decisioni poco illuminate del duo arbitrale Zendali – Riello) a spingere gli ospiti sul +7 (21-28). Sarà infine la doppietta di Radovcic a chiudere definitivamente i conti  a 120 secondi dal termine, proprio nel momento in cui i giuliani erano riusciti nuovamente a tornare sotto con l’azione in contropiede di Carpanese.

Con la sconfitta odierna, Trieste è costretta a cedere il secondo posto in classifica al Pressano, vittorioso in casa contro il fanalino di coda Oderzo.

Trieste – Bozen 30-33 (p.t. 15-20)

Trieste: Zaro, Radojkovic, Oveglia 2, Dapiran 1, Anici 12, Pernic, Cunjak 1, Dovgan, Di Nardo 3, Carpanese 1, Sirotic 7, Leone, Visintin 3, Postogna. All: Giorgio Oveglia

Bozen: Waldner, Obrist, Kammerer 2, Andergassen, Radovcic 7, Sporcic 4, Jurina, Klieber, Gaeta 9, Widmann 3, Pircher 5, Innerebner, Turkovic 3, Willeit. All: Alessandro Fusina

Arbitri: Zendali – Riello

 La classifica aggiornata:

Bozen 33 pti, Pressano 27, Trieste 24, Meran 19, Forst Brixen 15, Metallsider Mezzocorona 15, Cassano Magnago 15, Metelli Cologne 8, Visa Oderzo Emmeti Bonollo 0

(La photo-gallery del big-match tra i giuliani e il Bozen, realizzata da Linda Cravagna, è disponibile sull’account Flickr di Elsitodesandro.it, a QUESTO LINK)

Ti è piaciuto questo articolo?

Buona prova della Pallamano Trieste contro Cologne, nella prima giornata di ritorno di regular season: i biancorossi di Giorgio Oveglia si impongono per 35-24, dopo una gara tormentata dai guai fisici in ambito giuliano. Alle già precarie condizioni del pre-partita di Radojkovic, Oveglia e Anici, Trieste ha dovuto infatti fare i conti anche con l’infortunio patito da Cunjac (da valutare i tempi di recupero) e con il problema alla spalla di Di Nardo. Un quadro poco confortante, in vista dei prossimi importanti test di campionato.

Sul fronte della gara giocata a Chiarbola, nonostante le sopracitate difficoltà, i biancorossi non hanno avuto problemi di sorta nel regolare i penultimi della classe: Sirotic e Anici sono stati i migliori realizzatori del match, con 8 reti ciascuno.

Trieste – Metelli Cologne 35-24 (p.t. 15-10)

Trieste: Zaro, Radojkovic, Oveglia 1, Dapiran 7, Anici 8, Pernic 1, Cunjac 1, Dovgan 2, Di Nardo, Carpanese 2, Sirotic 8, Postogna, Leone 1, Visintin 4. All: Giorgio Oveglia

Metelli Cologne: Agosti 2, Bonassi 1, Mercandelli 1, Cavalleri 1, Foglia 2, Scarpini 2, Monciardini, Piantoni 1, Riello 3, Alvarez 9, Sirani, Frassine, Soldi 2, Ferlaino. All: Gaspare Scalia

Arbitri: Colombo – Fabbian

La classifica aggiornata del Girone A:

Bozen 27 pti, Trieste 21, Pressano 15*, Cassano Magnago 15*, Meran 13, Forst Brixen 12, Metallsider Mezzocorona 9, Metelli Cologne 5, Visa Oderzo Bonollo Emmeti 0

* una partita in meno

Ti è piaciuto questo articolo?

Si interrompe a Bressanone la striscia vincente della Pallamano Trieste, sconfitta di misura dagli storici rivali della Forst per 24-23.

E’ stata una gara in salita per i biancorossi di Giorgio Oveglia, costretti a rincorrere per larghi tratti del match contro una formazione che, aldilà della classifica deficitaria, ha saputo mettere non poco in difficoltà i giuliani. Dal canto suo, Trieste non è riuscita ad imporre il proprio ritmo, finendo sotto anche di sette reti durante la ripresa e riuscendo solo nel finale ad arrivare a un tiro di schioppo dagli avversari: è sul -1, a pochi istanti dalla fine della sfida, che un tiro di Kevin Anici (nella foto di Linda Cravagna) si spegne a lato, sfiorando di un soffio un possibile epilogo ai tiri dai 7 metri.

In classifica, la Pallamano Trieste scivola a -6 dal Bozen capolista (corsaro sul parquet del Meran) ma conserva la seconda piazza, pur venendo raggiunta dal Cassano Magnago a quota 15 punti.

Forst Brixen – Trieste 24-23 (p.t. 14-11)

Forst Brixen: Pfatner, Kokuca 8, Mairvograsspeinten 2, Bacher, Giuliani 6, Dejakum 3, Mairegger, Salcher 1, Dorfmann, Kovacs 2, Wierer, Ranalter 1, Mellweger, Sader 1. All: Michael Niederwieser

Trieste: Zaro, Radojkovic 2, Oveglia 3, Dapiran 2, Anici 7, Pernic 3, Cunjac 2, Dovgan, Di Nardo, Carpanese, Sirotic 3, Leone, Visintin 1, Postogna. All: Giorgio Oveglia

Arbitri: Zendali – Riello

— 

La classifica aggiornata del Girone A:

Bozen 21 pti, Trieste 15, Cassano Magnago 15, Pressano 12, Meran 10, Forst Brixen 9, Metallsider Mezzocorona 9, Metelli Cologne 5, Visa Oderzo Bonollo Emmeti 0

Ti è piaciuto questo articolo?

Quindici giorni intensi, gli ultimi, per quanto concerne il girone C del torneo cadetto di pallamano. Tra il 2 e il 9 novembre sono infatti andate in scena la seconda e la terza giornata. Turni che però non hanno visto in campo l’Alabarda Onoranze Funebri Opicina; causa la non disponibilità del PalaCova la società del presidente Gabriele Raseni ha dovuto chiedere il rinvio dei match con l’Arcobaleno Oriago (valevole per la seconda giornata) e con il Riviera ’98 (valevole per la terza), che si disputeranno rispettivamente il 26 gennaio e il 21 dicembre.

Intanto, parlando di handball giocato, prova a scappare il Camisano, già carnefice dell’Opicina lo scorso 26 ottobre, e capolista della Serie B con sette punti. Leadership maturata con la vittoria di sole due lunghezze con il Musile 2006 (30 a 28 il finale) e col pari esterno a San Vito al Tagliamento in casa dell’Handball Team per 15-15. Pari che però fa felici anche le due più dirette inseguitrici: Riviera ’98 e Arcobaleno Oriago. Sia il team vicentino che quello veneziano, reduci rispettivamente dai successi sul San Vito/Marano Vicentino (30-16) e sul Musile 2006 (19-20) sono seconde in classifica a 6 punti, ma con una partita in meno; con la reale possibilità di compiere il sorpasso al Camisano con il recupero delle gare mancanti. In quarta piazza si assesta il suddetto Handball Team San Vito, in ripresa dopo la pesante sconfitta patita all’esordio col Musile. Il team pordenonese ha infatti dapprima vinto nettamente il match con il Barracuda (28-13) e poi fermato la capolista sul pareggio. Si sblocca il Barracuda. La compagine di Caldogno supera nel terzo turno i veronesi del Vigasio di misura, con il punteggio di 22-21

In chiusura, prosegue il lavoro della Pallamano Opicina. Da più di una settimana la squadra di coach Sardoc lavora duramente per trovare la forma migliore in vista del match di Mestrino,valevole per la quarta giornata, che si disputerà domenica 24 novembre. Match importante per i fini della classifica, al quale difficilmente prenderanno parte i due pivot: Temeroli e Suman. Il primo ha subito uno strappo al polpaccio, mentre il secondo si è appena rivisto in campo dopo lo stop forzato causa menisco. Nel frattempo l’Opicina, dopo aver già svolto un test amichevole con la Pallamano Trieste under 18 (vinto per 29-19) è in procinto di disputare altre due amichevoli. Date e avversarie verranno rese note nei prossimi giorni.


RISULTATI 2a GIORNATA

HANDBALL TEAM SAN VITO – HANDBALL BARRACUDA      28-13

PALLAMANO CAMISANO – MUSILE 2006           30-28

ALABARDA ONORANZE FUNEBRI OPICINA – UISP ARCOBALENO ORIAGO 26/01/2014

SAN VITO / MARANO VICENTINO – RIVIERA ’98          16-30

EMMETI MESTRINO – HANDBALL VIGASIO 16/11/2013

RISULTATI 3a GIORNATA

HANDBALL TEAM SAN VITO – CAMISANO        15-15

MUSILE 2006 – UISP ARCOBALENO ORIAGO     19-20

ALABARDA ONORANZE FUNEBRI OPICINA – RIVIERA ’98 21/12713

SAN VITO/MARANO VIC. – EMMETI MESTRINO 19/12/13

H.C. BARRACUDA – HANBDALL VIGASIO         22-21

CLASSIFICA SERIE B

CAMISANO 7 punti

RIVIERA ’98* e ARCOBALENO ORIAGO* 6 punti

HANDBALL TEAM SAN VITO 4 punti

MUSILE 2006 e H.C. BARRACUDA* 3 punti

HANDBALL VIGASIO*, ALABARDA ONORANZE FUNEBRI OPICINA**, SAN VITO/MARANO VIC.,  EMMETI MESTRINO*** 0 punti      * una gara in meno  ** due gare in meno  *** tre gare in meno

Ti è piaciuto questo articolo?

Brillante vittoria della Pallamano Trieste contro il Meran: a Chiarbola i biancorossi di Giorgio Oveglia si impongono nettamente per 26-17 contro gli storici avversari altoatesini, mettendo in classifica cinque punti di vantaggio sulla compagine di Prantner e mantenendo il secondo posto a tre lunghezze di ritardo dal Bozen capolista, fermo per il turno di riposo.

Gara difficile solo in avvio di contesa per i giuliani, che hanno saputo via via tracimare nel punteggio grazie all’ottima prova del proprio capitano Visintin e ai gol di Anici, Sirotich e Cunjac. Continua dunque il momento d’oro per Trieste, che vola a 15 punti in classifica dopo cinque vittorie in sei gare di campionato.

Trieste – Meran 26-17 (p.t. 11-6)

Trieste: Zaro, Postogna, Radojkovic 1, Oveglia, Dapiran 2, Anici 6, Pernic 1, Cunjac 5, Dovgan, Di Nardo, Carpanese 1, Sirotich 6, Leone, Visintin 4. All: Giorgio Oveglia

Meran: Raffl, Christanell, Brunner 2, Laurin Stricker, Carli 3, Sljepcevic, Gufler H. 1, Lukas Stricker, Stricker A, Starcevic 2, Tartarotti, Rottensteiner, Gagovic 6, Gufler M. 3. All: Jurgen Prantner

Arbitri: Carrera – Rizzo

La classifica aggiornata del Girone A:

Bozen 18 pti, Trieste 15, Cassano Magnago 12, Meran 10, Pressano 9, Metallsider Mezzocorona 9, Forst Brixen 6, Metelli Cologne 5, Visa Oderzo Bonollo Emmeti 0

Ti è piaciuto questo articolo?