Partiamo dal titolo (scritto appositamente in questo modo per attirare l’attenzione, cosa non si fa per qualche click in più 😁 ), perché la seconda giornata all’Allianz Dome del Sunshine Vice Academy 2019 è per certi versi focalizzata su quanto accaduto nel pomeriggio di martedì 25 giugno, con l’urlo di gioia da parte di staff e “campers” tropicali che ha squarciato il muro di silenzio di Valmaura. Quando infatti il valoroso Andrea Pecile – armato dell’amata palla a spicchi – ha scoccato dal primo anello il suo famoso tiro “a scovazera“, bruciando la retina al primo tentativo, si è assistito a un autentico pandemonio di gioia più di quando Guglielmo Tell riuscì a centrare una mela con la propria freccia, senza far del male al proprio figliolo.

Basterebbe forse questo per riassumere il “Second Day” del camp. Ma c’è stato ovviamente molto di più nel martedì tropicale: se il gioco del fantino col Pec funge sempre da valore aggiunto di qualità, la mattinata è stata di quelle utili per continuare ad approfondire tattiche e giochi col palleggio, in cui tutti (dai baby ai più grandicelli) hanno saputo imparare tante nozioni su questo fondamentale. E se lo fai con “coni gelato” ed esercizi con palloncini, la cosa non può che essere estremamente brillante per tutti i partecipanti.

Con l’angolo enogastronomico di metà giornata sempre a tre stelle Michelin (provare per credere) e il quantitativo industriale di foto singole e di gruppo a immortalare i protagonisti di questa prima settimana di camp, dopo la parentesi assieme a “The Hammer” coach Alberto Martelossi è stata nuovamente Vale Carrafiello a diventare l’eroina di giornata. Sì, perché una preparatrice atletica che riesce a far divertire tutti, pur facendo far fatica e tanto allenamento ai presenti, merita una menzione speciale. Così come i simpatici gonfiabili, entrati come ogni anno prepotentemente a far parte della crew dell’Allianz Dome, diventati nuovamente i più grandi amici dei piccoli campers. Sì, ci sembra di capire che a Valmaura non ci si annoia affatto…

Ti è piaciuto questo articolo?
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi