Con qualche patema d’animo di troppo, la Pallanuoto Trieste passa per 5-7 sul campo della Rn Imperia nella 5° giornata di ritorno del campionato di serie A2 maschile e incamera la quarta vittoria consecutiva, ottava nelle ultime dieci partite disputate.

Successo prezioso quello arrivato in Liguria, che permette a capitan Giorgi e compagni di allungare sulle dirette rivali nella corsa ai play-off. Tutte sconfitte infatti Lavagna 90, Rn Sori e Torino 81, vince facile invece il Quinto (che batte largo proprio il Lavagna) e conserva il secondo posto in classifica, con 2 lunghezze di vantaggio sugli alabardati. E sabato prossimo alla Bruno Bianchi andrà in scena il confronto diretto, a questo punto determinante nella corsa alla piazza d’onore, fondamentale per poter affrontare il primo turno dei play-off promozione con il vantaggio del fattore campo.

Pronti, via e la Pallanuoto Trieste parte subito forte. Namar e Petronio colpiscono in controfuga per l’immediato 0-2, gli alabardati chiudono tutti i varchi in difesa, l’Imperia accorcia con Somà (1-2), ma un’altra azione in velocità permette a Giacomini di insaccare da posizione uno il pallone dell’1-3. I padroni di casa però non ci stanno e con Amelio, in situazione di superiorità numerica, trovano il 2-3. La squadra di Marinelli aumenta i ritmi di gioco nel 2° periodo e sembra in grado di chiudere facilmente i conti. Namar colpisce in superiorità numerica per il 2-4, la difesa regge bene e Petronio sfrutta alla perfezione l’ennesima ripartenza per scrivere 2-5. Jurisic sventa un paio di pericolosi tentativi dell’Imperia, poi a 1′ dal cambio di campo Henriques Berlanga finalizza un assist di Krizman con l’uomo in più per il 2-6 di metà partita.

La Pallanuoto Trieste appare in controllo dalla situazione ma commette l’errore di disunirsi nel corso del 3° periodo, concedendo così all’Imperia la possibilità di tornare in partita. I liguri infatti vanno sul -3 con un gol di Amelio, Petronio riporta Trieste a distanza di sicurezza (3-7), i liguri però con Parodi e Strafforello, in situazione di uomo in più, trovano le reti del 5-7. Gara praticamente riaperta con 8′ ancora da giocare.

Nel 4° periodo la Pallanuoto Trieste crea tanto ma spreca ingenuamente un paio di controfughe e altrettante superiorità numeriche. Errori pesanti, che per fortuna l’Imperia non punisce. La difesa degli alabardati resiste bene e l’ultimo parziale termina con le reti inviolate. “Potevamo chiudere la partita con parecchio anticipo – spiega il direttore sportivo Andrea Brazzatti – ma ci siamo innervositi e la squadra ha perso mordente. Comunque l’importante, in questi casi, è tornare a casa con il bottino pieno”.

Trieste vince, a fatica, su un campo comunque difficile. E sabato prossimo arriva il lanciatissimo Quinto in uno scontro d’alta classifica che già promette spettacolo.

— 

RN IMPERIA – PALLANUOTO TRIESTE 5-7 (2-3; 0-3; 3-1; 0-0)

RN IMPERIA: Foroni, Ferrari, Strafforello 1, Poracchia, Grossi, Montenegro, Di Fabio, M. Parodi, Somà 1, N. Parodi 1, Milani, Amelio 2, Onida. All. Fratoni

PALLANUOTO TRIESTE: Jurisic, Vitiello, Petronio 3, Ferreccio, Giorgi, Krizman, Covi, Namar 2, Henriques Berlanga 1, Spadoni, Lagonigro, Giacomini 1. All. Marinelli

Arbitri: Bensaia e Marongiu

NOTE: nessuno uscito per limite di falli; superiorità numeriche Rn Imperia 3/8, Pallanuoto Trieste 3/6; spettatori 100 circa

 

Gli altri risultati (5° giornata di ritorno): Pallanuoto Brescia – Rn Sori 11-10, Rn Camogli – Chiavari 8-9, Andrea Doria – Torino 81 7-5, Sc Quinto – Lavagna 90 12-5, Rapallo – Sport Management Verona 6-17

La classifica: Sport Management Verona 46, Sc Quinto 36, Pallanuoto Trieste 34, Lavagna 90 29, Rn Sori 28, Torino 81 25, Chiavari 24, Rn Camogli 20, Pallanuoto Brescia 15, Andrea Doria 15, Rn Imperia 10, Rapallo 0

Ti è piaciuto questo articolo?
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi