Con l’invito al “Gran ballo della Poule Promozione” ben stretto tra le mani, la Querciambiente inizia nel prossimo week-end il cammino verso otto, calienti sfide di campionato, con un obiettivo chiaro: conquistare un posto ai play-off.

Archiviata con successo (e con discreto anticipo) la pratica-salvezza, per l’Interclub ora si prospetta una parte di stagione dove sarà davvero possibile recitare un ruolo da protagonista. Innanzitutto, per la “comodità” di partire già con un discreto gruzzoletto di punti (ben otto, a pari merito con la sorprendente Ginnastica Triestina, che pone le rivierasche al secondo posto in graduatoria), ma più in generale perché le ragazze di Mauro Trani hanno la volontà di dare un segnale tangibile al raggruppamento Nord appena costituito, senza l’assillo di guardarsi alle spalle e con tutta la tranquillità interiore di chi ha una voglia matta di restare a lungo nei piani alti della classifica.

Diventare una “mina vagante” è un po’ una caratteristica che, nel corso della sua storia recente, Muggia ha imparato a sfoderare nei momenti più importanti di stagione. Ne è ben cosciente la Sanga Milano (da poco sponsorizzata dalla casa d’aste “Il Ponte”), prima avversaria della Querciambiente nella Poule Promozione, che fu estromessa dalla lotta-promozione proprio dalla compagine rivierasca un paio di stagioni fa. Oltretutto, il fatto di incontrare la squadra di coach Pinotti che annovera giocatrici del calibro di Gottardi, Stabile e Frantini, in più di qualche occasione ha procurato all’Interclub lo stesso effetto che produce un drappo rosso sventolato davanti agli occhi di un toro della corrida. Sarà con questo spirito che Muggia partirà alla volta del “PalaGiordani”, con il valore aggiunto di un torpedone di tifosi al seguito che potrà ulteriormente scaldare i cuori rivieraschi sul parquet: gli ingredienti per una buona prova muggesana a Milano ci sono tutti, sarà compito di Borroni e socie provare a sparare verso il cielo meneghino il primo “mortaretto” della seconda fase di campionato.

Si gioca domenica 2 febbraio alle ore 18, arbitreranno l’incontro i signori Foti di Milano e Borghi di Como.

Ti è piaciuto questo articolo?
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi