L’ “effetto-ruggine” delle festività non ha intaccato minimamente una Querciambiente formato-cannibale a Valmadrera: vittoria netta di Muggia per 47-84, contro una Sea Logistic che si è sciolta dal terzo quarto in poi, messa sotto pressione da un’Interclub praticamente perfetta sotto ogni punto di vista.

Le rivierasche si sono dimostrate concentrate e aggressive sin da subito, ripetendo di fatto in trasferta quanto fatto vedere sul parquet vicentino della Velco, prima della pausa natalizia. Con la vittoria odierna, la Querciambiente aggancia in vetta la Delser Udine (sua prossima avversaria di campionato, nell’ultimo turno della prima fase), battuta al “PalaBenedetti” dalla Ginnastica Triestina, anch’essa capolista e con il vantaggio degli scontri diretti sia con le muggesane che con le friulane.

La Querciambiente, con una partenza-razzo, riesce subito a mettere in difficoltà le avversarie (2-10 al 5’), dimostrando di essere fresca anche sotto il profilo squisitamente fisico. Con i punti nel primo quarto ben distribuiti tra buona parte del roster (già cinque rivierasche a referto dopo i primi dieci minuti, chiusi sul +7), Muggia fa le prove di fuga nella seconda frazione: le realizzazioni di Borroni e Cumbat regalano il 24-37 per l’Interclub, che riesce nell’intento di chiudere definitivamente i conti nella penultima frazione. La Sea Logistic trova poche volte la via del canestro, l’esatto opposto della Querciambiente: le triple della “bombarola” Fragiacomo e i canestri nuovamente di Borroni (la capitana “rischia” la doppia-doppia finale, con 26 punti e 9 rimbalzi complessivi) spaccano in due il match senza troppi giri di parole. 

Il 32-70 al 30’, con il biglietto valido per i due punti già abbondantemente staccato e pronto per essere incassato all’uscita, permette a coach Trani di effettuare un largo numero di rotazioni, concretizzando l’opportunità di mandare a segno tutti gli effettivi a disposizione. Sarà anche la giovane Giovanna Reppi (classe ’96), con una tripla imbucata, a partecipare alla festa rivierasca in terra lecchese.

Sea Logistic Valmadrera – Querciambiente Muggia 47-84 (10-17, 24-37, 32-70)

Sea Logistic Valmadrera: Bussola 9, Capiaghi 4, Scudiero 6, Pontiggia 6, Canova 14, Molteni 3, Guebre, Lacquaniti 1, Gusmaroli 4, Corneo. All.Frigerio

Querciambiente Muggia: Meola 3, Borroni 26, Cergol 3, Castelletto 4, Cumbat 10, Romagnoli 5, Fragiacomo 15, Capolicchio 4, Palliotto 11, Reppi 3. All. Trani

Ti è piaciuto questo articolo?
1 commento

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi