Il “Poz” sfata il tabù-biancorosso: Capo D’Orlando passa al “PalaTrieste”

dane_diliegro_vstorino

Nella 26° giornata di Adecco Gold, la Pallacanestro Trieste 2004 cede in casa contro l’Upea Capo D’Orlando: al “PalaTrieste” finisce 74-84 per la squadra di coach Gianmarco Pozzecco, in una gara che gli ospiti hanno saputo mettere in cassaforte lungo il corso dei secondi venti minuti, grazie a eccellenti soluzioni di tiro che hanno finito col fare la differenza nel computo totale del match.

Partenza di gara positiva per Trieste, abile a trovare buone trame di gioco sotto canestro, con Wood assist-man a innestare Diliegro ed Harris in pitturato. E’ 11-5 per i biancorossi al 5′, svantaggio che costringe Pozzecco a chiamare un repentino time-out: il minuto di sospensione fa bene ai siciliani che, grazie a una buona difesa e all’estro di Portannese e Mays, tornano immediatamente alla parità in meno di due minuti (13-13). L’Orlandina prosegue l’ottimo momento sino al termine del primo quarto, sospinta da un successivo break che la porta sul +7 alla prima sirena.

Nonostante un paio di triple segnate da Harris e Ruzzier, Trieste è costretta a inseguire gli avversari per tutto il secondo quarto: l’attacco orlandino è oliato a dovere, sia dal perimetro che in pitturato, con i siciliani che allungano sul 19-31 al 14′. Sul lato opposto, il risveglio di Brandon Wood (7 punti in quattro minuti) permette ai padroni di tornare sotto nel punteggio sino a -3, subendo però l’immediato ritorno dell’Orlandina che mette a segno un contro-break con Nicevic e Valenti, in grado di portare la formazione di coach Pozzecco sul +10 all’intervallo lungo (31-41).

Harris prima e Diliegro poi, in casa Pallacanestro Trieste 2004, prendono in mano le redini offensive biancorosse in apertura di terzo quarto: arriva il -6 giuliano al 24′ (41-47), tuttavia gli ospiti diventano estremamente chirurgici dalla lunga distanza, con Portannese, Mays e Soragna che spingono l’Upea sino al +15. I padroni di casa rintuzzano qualche punto nel finale di frazione (56-68 al 30′) ma nell’ultimo quarto è l’Orlandina a salire ulteriormente sugli scudi, legittimando definitivamente il vantaggio: Archie e Laquintana regalano il 58-72 all’Upea, un gap che Trieste riuscirà solo parzialmente a scalfire sino in corso d’opera,  ancora con Harris e Diliegro a essere gli ultimi a gettare la spugna (68-77). E’ Mays, a tre minuti dalla fine, a chiudere i conti per i siciliani grazie a un anti-sportivo e a un successivo gioco da tre punti: Capo D’Orlando resta in doppia cifra di vantaggio, chiudendo il match senza ulteriori scossoni.

Pallacanestro Trieste 2004-Upea Capo D’Orlando 74-84 (13-20, 31-41, 56-68)

Pall. Trieste 2004: Tonut 2 (1/3, 0/3), Harris 20 (4/7, 4/7), Ruzzier 8 (1/1, 2/4), Coronica, Diliegro 23 (9/11, 0/1), Candussi 2 (1/2), Carra 5 (0/1, 1/3), Wood 14 (3/5, 2/8) N.E.: Urbani, Norbedo

Allenatore: Dalmasson

Tiri Liberi: 9/10 – Rimbalzi: 27 22+5 (Diliegro 10) – Assist: 14 (Wood 9)

Upea Capo D’Orlando: Basile 5 (0/1, 1/5), Soragna 3 (0/1, 1/3), Laquintana 7 (2/3, 0/2), Nicevic 13 (4/14), Portannese 17 (4/6, 2/4), D’Wayne Mays 24 (4/5, 4/5), Archie 10 (3/10, 0/1), Ciribeni, Valenti 5 (2/3) N.E.: Busco

Allenatore:Pozzecco

Tiri Liberi: 22/27 – Rimbalzi: 35 24+11 (Portannese 10) – Assist: 11 (D’Wayne Mays 5) – Cinque Falli: Nicevic

 

Ti è piaciuto questo articolo?
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi