Ferrara non fa sconti ad Aquilinia, Muggia cade sotto i colpi della capolista

francesca_policastro

La “Mission Impossible” resta tale per la Querciambiente Muggia: la capolista Ferrara non fa eccessiva fatica nell’imporsi ad Aquilinia, risolvendo la pratica già dopo metà partita. Finisce 51-70 per la PFF Group, che conquista così la sua 14° vittoria in 15 partite giocate dopo una gara praticamente a senso unico, dal primo all’ultimo minuto di match. 

Parte a razzo Ferrara nei primi istanti di contesa: il 12-0 di parziale dopo 180 secondi cancella in pratica ogni tipo di velleità rivierasca, con le ospiti a mettere oltretutto la museruola alle avversarie in attacco e costringendo le padrone di casa a parecchi tiri difficili, con la sola Capolicchio a trovare un minimo di continuità con un paio di penetrazioni positive. La Querciambiente chiude sul 7-18 il primo parziale, continuando però a soffrire in difesa nel secondo quarto: in pitturato la PFF Group è quasi perfetta, sporcando invece le proprie percentuali dalla lunga distanza. Il team di coach Iurlaro rimane comunque in netto controllo della partita, su un +23 che di fatto chiude a tripla mandata il match dopo 20 minuti. Senza storia il resto della sfida, con Muggia costretta a pagar dazio anche sul fronte dei falli commessi (Capolicchio fuori per raggiunto limite prima della penultima sirena), riuscendo a chiudere la contesa limitando il passivo sotto i venti punti di svantaggio, grazie a un piccolo sussulto nel finale di gara.

Querciambiente Muggia-PFF Group Ferrara 51-70 (7-18, 15-38, 36-57)

Querciambiente Muggia: Masic 15, Castelletto, Capolicchio 10, Pregarc, F.Policastro 6, Puzzer, Zizola 12, A.Policastro 2, Rosin 4, Mezgec. All. Trani

PFF Group Ferrara: Nori 4, Rosier 8, D’Aloja 2, Cecconi, Rulli 10, Aleotti 12, Rosset 18, Miccio 10, Missanelli, Barlati 4, Bertaccini, Mini 2. All.Iurlaro

Ti è piaciuto questo articolo?
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi