categoriapallamano

Dopo lo stop forzato della passata settimana, Pallamano OpicinaPallamano Campoformido è stata rinviata a data da destinarsi (probabile che la partiti la si disputi nella terza settimana di marzo), è ripresa la “Adriatic Handball Cup”. Competizione che è ripresa sotto il segno della Pallamano Trieste, che superando per 34-23 la Pallamano Campoformido ha messo a segno la prima vittoria nella competizione. Successo che permette ai biancorossi di coach Claudio Schina di raggiungere in testa alla graduatoria la “riposante” Pallamano Opicina a quota tre punti.

Ma parliamo ora della gara che si è disputata venerdì sera sul parquet del Palazzetto dello Sport di Chiarbola. Partenza sprint dei padroni di casa (3-0 il parziale al 3’), grazie alle reti di Lupi, Vazzoler e Lorenzo Dovgan. Campoformido si sblocca, ma Trieste mantiene le distanze sino al 19’ quando si porta sul +5 (14-9 il parziale). Vantaggio che viene mantenuto sino alla sirena di metà gara, che manda le formazioni negli spogliatoi per l’intervallo sul 19-14 per i triestini. Nella ripresa Trieste scappa, grazie alla buona vena di Baldissera e del già citato Dovgan. A nulla serve l’orgoglio e le reti del duo Gaggero-Corallo per i friulani. Trieste in virtù di una maggiore profondità del roster la spunta.

 —

PALLAMANO TRIESTE – PALLAMANO CAMPOFORMIDO   34-23 (p.t. 19-14)

PALLAMANO TRIESTE: Campagnolo A., Pinna 1, Dovgan A. 1, De Sanctis 1, Dovgan L. 10, Vazzoler 4, Lupi 1, Savron M. 1, Sincovich 1, Suman 3, Baldissera 9, Fabris 1, Coloni 1, Sbaizero 1. All. Schina

PALLAMANO CAMPOFORMIDO: Gervasio, Gaggero 3, Barosco 4, Micelli 2, Dal Bianco 4, Corallo 4, Cucchini,  Milovanovich, Buttò 6.

ARBITRO: Luigi Curci

CLASSIFICA ADRIATIC HANDBALL CUP:

Pallamano Opicina 3 punti, Pallamano Trieste 3 pt, Pallamano Campoformido 0 pt

Ti è piaciuto questo articolo?

Un Loacker…poco dolce mostra i denti anche contro Trieste: i campioni d’Italia, nonchè la squadra più forte e compatta di tutto il torneo, vince in casa propria contro i giuliani per 41-29. Gara che ha confermato lo strapotere degli alto-atesini in questo campionato, i biancorossi di Giorgio Oveglia hanno fatto tutto ciò che era nelle proprie possibilità, non sfigurando nonostante il largo passivo al termine della gara.

Priva del neo-acquisto Basic, presente a Bolzano assieme alla squadra ma non ancora schierabile sul parquet (farà il proprio esordio sabato prossimo a Chiarbola), Trieste ha dovuto rincorrere da subito nel match, chiudendo sotto di dieci lunghezze la prima metà di gara; poco da fare anche nella ripresa, con il Loacker in ottimo spolvero dal primo all’ultimo minuto regolamentare.  Per i biancorossi, che hanno avuto un’ottima prova con Kevin Anici (nella foto), autore di ben 11 reti, la sconfitta contro la prima della classe risulta essere indolore ai fini della classifica: Trieste mantiene infatti la terza piazza a quota 27 punti, due in più dell’Estense Ferrara sconfitta in casa dal Bressanone.

LOACKER BOLZANO-PALLAMANO TRIESTE 41-29 (primo tempo 24-14)

LOACKER BOLZANO: Maione 10, Waldner, Obrist 2, Volpi 2, Andergassen, Radovcic 10, Sporcic 7, Gufler 1, Fovio, Gaeta 7, Widmann 2, Pircher, Innerebner, Turkovic. All. Fusina

PALLAMANO TRIESTE: Zaro, Radojkovic 2, Oveglia, Dapiran 4, Anici 11, Pernic 2, Carpanese 2, Sirotich, Postogna, Nadoh 4, Leone 1, Visintin 3. All. Oveglia

Ti è piaciuto questo articolo?

Arriva a sorpresa un colpo di mercato in casa Pallamano Trieste: Andrea Basic sarà l’ “homo novus” della squadra allenata da Giorgio Oveglia.

Il pivot, originario di Pola e classe ’85, ha nel proprio curriculum un passato nel Bosna Gas Sarajevo e nella squadra della propria città natale, l’Arena Jadrograd: Basic è poi approdato poi alla formazione toscana dell’Ambra nello scorso campionato, mentre nell’ultimo periodo ha collezionato una breve esperienza in Qatar.

Il tesseramento del giocatore, su cui la società ha lavorato sotto traccia per poter inserire il pivot nel roster con lo status di italiano, dovrebbe ufficializzarsi nelle prossime ore. I biancorossi sperano di poter schierare Basic già nella sfida di campionato contro il Bozen, in programma questo week-end.

Ecco il nuovo acquisto della Pallamano Trieste, in un video tratto da YouTube:

httpvh://www.youtube.com/watch?v=R5wxjkLm1EM

Ti è piaciuto questo articolo?

Senza tanti timori reverenziali, la Pallamano Trieste affronterà sabato la trasferta decisamente più insidiosa di tutto il campionato: saranno gli alto-atesini del Bozen, campioni d’Italia in carica, a ospitare i giuliani nella quinta giornata di ritorno. La formazione di Giorgio Oveglia è chiamata decisamente a una sorta d’impresa contro la corazzata targata Loacker, sinora imbattuta in campionato con 13 vittorie su altrettanti incontri (di cui una, contro il Pressano,  ottenuta dopo i tiri dai 7 metri).

Una forza della natura, la compagine allenata da una vecchia conoscenza dell’handball di casa nostra, l’ex-biancorosso Alessandro Fusina: miglior attacco e miglior difesa del girone, oltre a una Coppa Italia vinta a inizio febbraio che sottolinea chiaramente il ruolo di “reginetta”del team bolzanino. Trieste è ben conscia di chi si ritroverà davanti nel match del prossimo week-end, sapendo che il pronostico è nettamente a proprio sfavore e che servirà una gara-monstre per tirare lo sgambetto ai più forti della classe.

Questo il dettaglio della 5° giornata di ritorno nel girone A, in programma sabato 23 febbraio:

ESTENSE – FORST BRIXEN (ore 18, arbitri VISCIANI – BUSALACCHI)
SOLARPLUS ROVERETO – EMMETI GROUP (ore 18, arbitri DI DOMENICO – FORNASIER)
LOACKER BOZEN – TRIESTE (ore 19, arbitri ALPERAN – SCEVOLA)
METALLSIDER MEZZOCORONA – INDATA MERAN  (ore 19, arbitri MONTAGNER – SPINA)

Ti è piaciuto questo articolo?

Vittoria-vendetta della Pallamano Trieste: Ferrara cade a Chiarbola e, nella lotta al terzo posto, vede svanire anche il vantaggio della differenza reti conquistato all’andata. Finisce 35-28 per i biancorossi, abili a sfruttare la fine del primo tempo e l’inizio del secondo per allungare di quasi dieci reti di vantaggio, un viatico che ha permesso ai giuliani di tenere a bada un’Estense che per lunghi tratti ha tentato di rovesciare l’inerzia, issando bandiera bianca negli ultimi minuti.

Inizio equilibrato di match, gli ospiti trovano subito feeling offensivo con Mikalauskas, i padroni di casa rispondono immediatamente con Visintin e Sirotic. Le parate del giovane Postogna permettono a Trieste di piazzare il break di 4-0 per il vantaggio di 6-3; l’Estense a sua volta approfitta degli errori di Sirotic in ala (sfortunatissimo nel cogliere 3 legni in pochi minuti) contrattaccando in maniera vincente e tornando in parità sul 6-6 al 12′. Nel momento di empasse, i giuliani sfruttano nuovamente gli interventi prodigiosi del proprio portierino per tentare un altro allungo: la formazione di casa si stacca, volando sul vantaggio di quattro lunghezze (11-7). Il gap gradualmente si allarga fino alla fine della frazione, con Trieste che corre parecchio in contropiede guadagnando parecchi palloni recuperati: le reti di Oveglia e Dapiran permettono agli uomini di Oveglia di chiudere brillantemente i primi 30 minuti sul +7 (18-11).

Si esaltano entrambi gli estremi difensori in apertura di ripresa: gli attacchi biancorossi sono però ad altissimo coefficiente e Trieste allunga ulteriormente, arrivando al +9 (24-15) mettendo già una seria ipoteca al match dopo dieci minuti di secondo tempo. L’esclusione definitiva di Visintin e un doppio svantaggio numerico in campo rischia di rimescolare completamente le carte in tavola: l’Estense prende coraggio, portandosi sino a -5 (24-19, poi 29-25 a dieci dal termine) tuttavia il recupero si esaurisce al 37′, quando i gol di Sirotic (top scorer di serata) e Dapiran mettono al sicuro la vittoria.

Pallamano Trieste-Estense Ferrara 35-28 (18-11)

Pallamano Trieste: Zaro, Postogna, Dovgan, Radojkovic 1, Oveglia 3, Dapiran 5, Anici 5, Pernic 3, Campagnolo, Carpanese, Sirotic 10, Nadoh 5, Leone, Visintin 3. All.Oveglia

Estense Ferrara: Pettinari, Ansaloni, Alberino 3, Castaldi 3, Marcello Tosi, Nardo, Succi 3, Ferioli, Resca 2, Anania, Sacco 4, Matteo Tosi 3, Mikalauskas 10, All. Manfredini

Ti è piaciuto questo articolo?

Dimenticare Pressano, ripartendo da un terzo posto in classifica in coabitazione: l’obiettivo è semplice da definire per la Pallamano Trieste, che torna a Chiarbola dopo la prova opaca di quindici giorni or sono in Trentino. Di certo, per la squadra di Giorgio Oveglia, l’ostacolo da superare non è assolutamente banale: arriva Ferrara, con gli stessi medesimi punti in classifica (24) ma forte di una vittoria nel girone d’andata contro i biancorossi che i giuliani non vorrebbero facesse la differenza a fine di regular season.

Per vincere, e magari rovesciare in un sol colpo anche il -3 rimediato a fine ottobre, servirà la miglior pallamano possibile: ma, soprattutto, riuscire a recuperare lo smalto migliore e l’intensità giusta vista nell’ultima sfida interna contro Brixen: in quel contesto successe praticamente di tutto, con Trieste che rischiò di lasciare le penne agli alto-atesini, ma poi gli ospiti sciuparono tutto il vantaggio accumulato durante la partita, arrivando poi a perdere il match nel finale grazie al veemente ritorno di fiamma di Carpanese e soci.

L’Estense arriva nel capoluogo regionale dopo la brillante e sonante prestazione contro gli ultimi della classe dell’Emmeti Group: formazione estremamente interessante quella emiliana, che non è a braccetto con i biancorossi solo per puro caso. Forte di 4 vittorie consecutive in campionato, gli ospiti tenteranno di proseguire l’ottimo trend di inizio 2013 conquistando un ulteriore “scalpo”: cosa che Trieste non ha la minima intenzione di regalare agli avversari.

Si gioca sabato 9 febbraio, con orario di inizio alle 18.30.

Ti è piaciuto questo articolo?

La Pallamano Trieste non riesce nell’impresa di sfatare il tabù-Pressano: a Lavis i biancorossi perdono per 33-26 in una gara generosa, ma non sufficiente per riuscire ad arrivare punto a punto sino alla fine. A -4 negli ultimi quattro minuti, i ragazzi di Giorgio Oveglia non hanno poi retto l’urto dei trentini, che si confermano squadra compatta per continuare il duello contro il Bozen capolista

Ti è piaciuto questo articolo?

La Pallamano Trieste affronta sabato la difficile trasferta di Pressano: a Lavis i biancorossi partiranno con tanti dubbi sul piano degli infortuni, con Anici e Oveglia alla prese con fastidi fisici che ne potrebbero limitare l’utilizzo in campo. Continua a leggere

Ti è piaciuto questo articolo?

finalmente se zoga a Chiarbola :bandieraalabarda: e contro i “crucchi” del BRIXEN :aaaaaatttillla:
sarà battaglia …. :aaaaaatttillla: :bandieraalabarda: :bandieraalabarda: :aaaaaatttillla: forza Muloni!!!!

ecco i destinadi :paiazorendo:
SERIE A MASCHILE – 1^ DIVISIONE NAZIONALE GIRONE A 2^ Giornata di ritorno

Giorno Orario Partita Arbitri
19/01/2013 18.00 SOLARPLUS ROVERETO – CASSANO MAGNAGO BISACCIA – PIFFANELLI
19/01/2013 18.00 METALLSIDER MEZZOCORONA – LOACKER BOZEN MONTAGNER – SPINA
19/01/2013 18.30 TRIESTE – FORST BRIXEN COSENZA – SCHIAVONE
19/01/2013 18.30 EMMETI GROUP – PRESSANO COLASANTO – FELICE
19/01/2013 19.00 INDATA MERAN – ESTENSE MOSANER – ZANCANELLA

p.s.: no xè i fradei :paiazorendo: :piovaintesta: :s

Ti è piaciuto questo articolo?