L’angolo dei tornei sportivi

,

Crese Basket 2016: la finalissima è PSSN X-Dai & Spazza

Tutto (quasi) secondo pronostico: PSSN XDai & Spazza è la finale di Crese Basket 2016, in programma questa sera alle 20.30. Forse l’epilogo più giusto per la qualità di gioco espressa da queste due formazioni che, fra qualche ora, si giocheranno il primo posto nella competizione estiva di San Luigi.

Un bel percorso per entrambe le formazioni, ma sicuramente con le dovute differenze: se da una parte Dai & Spazza era stata sin dal principio considerata la squadra da battere, con un percorso pressoché perfetto, dalla parte dei “passionali” c’è invece la consapevolezza di non essere giunti per caso così in alto. Ripartendo proprio dall’unico neo evidenziato nel torneo dagli avversari di stasera, battuti durante i gironi di qualificazione dopo un match incredibile.

Ci si attende dunque una degna conclusione di torneo, mai probabilmente così competitivo da quando il basket ha fatto capolino alla Crese. Interessante sarà anche la finalina 3°-4° posto, con Sissa (vera rivelazione del torneo, a nostro avviso) che affronterà alle 19.30 i campioni uscenti di Tormentos che – senza l’apporto di Gianluca Pozzecco in semifinale – hanno finito con l’abdicare in anticipo. Menzione d’onore va infine a Dolce Vita (eliminata ai quarti di finale da Dai & Spazza), capace di disputare un torneo al di sopra delle righe pur non essendo partita con i favori della vigilia.

Ti è piaciuto questo articolo?
, ,

All In Sport Summer League 2016: in finale trionfa Fisiosan, Jovanovic eletto MVP

Termina con la vittoria del Poliambulatorio Fisiosan l’edizione 2016 della All In Sport Summer League: i verdi di coach Claudio Corà sono riusciti a superare la resistenza di Iscopy nella finalissima per il primo e secondo posto. Una giornata finale caratterizzata da un continuo “via vai” al Palazzetto dello Sport di Aquilinia: alla mattina, il clinic PAO per allenatori con la presenza di Paolo Raineri (MyAgonism), Alberto Martelossi, Luigi Sepulcri e Renato Pasquali. Al pomeriggio, poi, le prime partite di All In Sport Cares con l’aiuto della Polisportiva Fuoric’Entro; alla sera, fra una partita e l’altra, la consegna degli Oscar del Basket FVG con il presidente Giovanni Adami a premiare i più meritevoli della stagione 2015/2016 in regione.

Venendo invece alla Summer League vera e propria, Pizzeria da Modesto termina al terzo posto vincendo 104-83 contro SportSystem: primo periodo scoppiettante, con l’esterno Cory Hollamon (193 cm, 1990) a siglare ben 19 punti in appena 9 minuti di gioco; gli rispondono, però, il solito Stephens e anche un Leroy Floyd (17/31 al tiro, 4/5 ai liberi, 14 rimbalzi, 6 assist, 5 recuperi) assolutamente dominante. Il +4 di fine primo periodo si trasforma poi in un parziale di 28-11 nella seconda frazione: Medizza (8/15 da due, 11 rimbalzi) risulta preziosissimo vicino a canestro, mentre anche lo stesso Stephens mette in cassaforte il risultato e chiuderà con 18 punti, 16 rimbalzi e 4/6 da tre punti. Paradiso infila le sue solite triple, mentre dall’altra parte, oltre a Hollamon, è il playmaker di New York Chaplin che prende la scena, con 4/6 da tre e 7 assist: alla fine, però, l’affermazione della Pizzeria da Modesto è netta e il risultato recita 104-83.

Nella finalissima, invece, la vittoria va a Fisiosan che sconfigge per la prima volta nel torneo Iscopy: coach Martelossi deve rinunciare a Ebondo, mentre dall’altra parte non c’è Giacomo Norbedo. La scena se la prende, come di consueto, il playmaker serbo Vuk Jovanovic (9/20 al tiro, 5/6 ai liberi, 8 rimbalzi, 6 assist, 6 falli subiti), che con la leadership e la sua caratura tecnica trascina di prepotenza i verdi di Corà. Il vantaggio di Fisiosan è sensibile fin dal primo quarto e Iscopy si squaglia su percentuali non alla pari dei giorni precedenti: Morris (5/6 da tre, 8 rimbalzi, 4 assist) ci mette la solita classe, colpendo dal perimetro, ma gli altri compagni non riescono ad essere parimenti pericolosi. Avvincente il duello fra il senegalese Diop e Clifford (4/9 al tiro, 7/8 ai liberi, 6 rimbalzi), ma in generale è sempre Fisiosan a tenere in mano il pallino dell’incontro, riuscendo a tener duro ed a concludere con la vittoria 78-63.

Alla fine, premiazioni per la squadra vincitrice con la presenza delle autorità: a vincere il titolo di MVP è stato il serbo Vuk Jovanovic (185 cm, 1995), che peraltro è finito anche nel quintetto ideale della Summer League quale miglior playmaker. Al suo fianco, come “2”, Jamel Morris (194 cm, 1993), anche vincitore della gara di tiro da tre punti; completano il quintetto ideale l’esterno Menas Stephens (196 cm, 1993), il mezzolungo di New York Jon Feiler (1994, 204 cm) e il pivot di Boston, Dennis Clifford (213 cm, 1992).

PIZZERIA DA MODESTO – SPORTSYSTEM 104 – 83

Pizzeria da Modesto: Anglin, Gola 5, Cernivani 3, Floyd 39, Abreu, Stephens 18, Perotti F. 4, Paradiso 19, Medizza 16. Allenatori Tomlin/Bortolot

SportSystem: Chaplin 23, Gaddi 3, Hollamon 19, Smith 4, Milojevic 6, Avelino 10, Dellosto 9, Townsend-Gant 3, Feiler 6. Allenatori Bianchi/Cossaro

Parziali: 32-28; 60-39; 85-63

Arbitri: Roiaz e Lucioli

FISIOSAN – ISCOPY 78 – 63

Poliambulatorio Fisiosan: Jovanovic V. 28, Romagnoli 2, Zivkovic 13, Page 11, Surace, Chiti 7, Jovanovic A. 9, Diop 8. Allenatori Corà/Stopper

Iscopy: Smallwood 2, Cesana 2, Della Giusta 6, Morris 19, Collins 8, Perotti L. 5, Clifford 16. All. Martelossi/Cantarello

Parziali: 25-13; 43-27; 64-50

Arbitri: Occhiuzzi e Schiano di Zenise

(foto di Tony Barzelogna)

Ti è piaciuto questo articolo?
, ,

All In Sport Summer League 2016, i giocatori ed il calendario ufficiale

Ufficializzata la rosa della All In Sport Summer League 2016: sono trentacinque gli atleti presenti all’evento organizzato presso il Palasport di Aquilinia: dopo i primi due giorni di training camp, con sedute tecniche a cura del gruppo di coach capitanato da Alessandro Guidi e formato da Alberto Martellossi, Mattia Largo, Claudio Corà, Bernard Tomlin, Alessandro Bortolot, Davide Cantarello, Davide “Dacio” Bianchi e Matteo Cossaro, i giocatori hanno sostenuto le prove atletiche sotto la cura dello staff di FitLab, con test su reattività, elevazione, elasticità e coordinazione.

Tutto pronto, quindi, per iniziare con il torneo vero e proprio: i giocatori saranno divisi in quattro formazioni, ognuna “griffata” da uno sponsor (Pizzeria Da ModestoSportSystem, Fisiosan, Iscopy) e, a partire da martedì 21 giugno, si darà il via alle danze. Due incontri al giorno (ore 18.00 e ore 20.00), sempre presso il Palazzetto dello sport di Aquilinia, fino a venerdì 24, giornata nella quale i migliori dieci giocatori del torneo saranno accorpati nella All Star Team 2T Sport che affronterà gli austriaci degli Oberwart Gunners. Sempre nella stessa giornata (dalle ore 16.00), la Montedoro Slam Dunk&Three Point Contest, che premierà i migliori schiacciatori e tiratori da tre punti. La chiusura, sabato 25, con il clinic PAO (9.00-12.00) con Alberto Martelossi, Renato Pasquali, Luigi Sepulcri e Paolo Raineri, prima dell’All In Sport Cares Tournament e gli Oscar del Basket Fvg, che faranno da proscenio per le finalissime della Summer League (ore 17.15 e 20.30).

ALL IN SPORT SUMMER LEAGUE 2016 – I GIOCATORI

Abreu Pomares Imobach Francisco (193 cm, 1994, ESP), Anglin Shemar (176 cm, 1994, CAN), Avelino Igor (197 cm, 1993, BRA), Cernivani Matteo (186 cm, 1996), Cesana Matteo (175 cm, 2000, ITA), Chaplin Khalif (185 cm, 1993, USA), Chiti Raphael (194 cm, 1999, ITA), Clifford Dennis (213 cm, 1992, USA), Collins Joshua (196 cm, 1990, USA), Della Giusta Alessandro (193 cm, 1998, ITA), Dellosto Nicolò (200 cm, 2000, ITA), Diop Mbagne Diatta (211 cm, 1992, SEN/ESP), Ebondo Joe (204 cm, 1993, USA/CON), Feiler Jonathan (204 cm, 1994, USA), Floyd Leroy (194 cm, 1993, USA), Gadda Enrico (183 cm, 1999, ITA), Gola Filippo (193 cm, 1999, ITA), Hollamon Cory (193 cm, 1990 USA), Jovanovic Aleksander (205 cm, 1993), Jovanovic Vuk (185 cm, 1995, SER), Medizza Devil (198 cm, 1990, ITA), Milojevic Lazar (188 cm, 1996, SER), Morris Jamel (193 cm, 1993, USA), Norbedo Giacomo (202 cm, 1994, ITA), Page PJ (194 cm, 1993, USA), Paradiso Jean Claude (194 cm, 1995, SLO), Perotti Federico (190 cm, 1997, ITA), Perotti Lorenzo (190 cm, 1989, ITA), Romagnoli Alex (188 cm, 2000, ITA), Smalwood Tim (188 cm, 1993, USA), Smith Michael (188 cm, 1989, ITA/CAN), Stephens Menas (196 cm, 1993, USA), Surace Nicolò (196 cm, 1999, ITA), Townsend-Gant Richard (202 cm, 1987, USA), Zivkovic Lazar (198 cm, 1992, SER).

ALL IN SPORT SUMMER LEAGUE 2016 – IL CALENDARIO

Martedì 21 giugno

Pizzeria Da Modesto vs Fisiosan, ore 18.00
SportSystem vs Iscopy, ore 20.00

Mercoledì 22 giugno

Pizzeria Da Modesto vs Iscopy, ore 18.00
SportSystem vs Fisiosan, ore 20.00

Giovedì 23 giugno

Fisiosan vs Iscopy, ore 18.00
Pizzeria Da Modesto vs SportSystem, ore 20.00

Venerdì 24 giugno

Montedoro shooting & dunking contest ore 16.00
All Star 2T Sport vs Oberwart Gunners ore 18.00

Sabato 25 giugno

BasketCoach Clinic ore 9.00
All In Sport Cares Tournament ore 13.30
Finale terzo/quarto posto ore 17.15
Oscar del Basket FVG ore 19.15
Finale primo/secondo posto ore 20.30

Domenica 26 giugno

All In Sport Cares Tournament ore 10.00

Ti è piaciuto questo articolo?
,

All In Sport Summer League 2016, sabato 11 giugno la presentazione ufficiale

La All In Sport Summer League 2016 sta scaldando i motori, ed i nomi stanno per essere svelati: con i roster in fase di ultimazione, lo staff tecnico si sta preparando ad organizzare il lavoro che verrà svolto nei sette giorni di manifestazione.

Sarà un reparto capitanato da Alessandro Guidi, triestino che ha alle spalle una carriera più che ventennale nei vari campionati nazionali e che attualmente ricopre diversi incarichi all’interno del Comitato Regionale Fip: spetterà a lui il ruolo di coordinatore tecnico del gruppo, mentre al suo fianco vi saranno altri nomi ben noti nel panorama cestistico.

Alberto Martelossi è certamente un coach molto conosciuto a livello nazionale: la sua ultima esperienza lo ha visto proiettato sulla panchina della Pallacanestro Mantovana nella stagione 2015/2016, mentre due graditissimi “ex” della Pallacanestro Trieste come Davide Cantarello e “Dacio” Bianchi ritorneranno all’interno della manifestazione, al pari del friulano Matteo Cossaro, che proprio insieme a Bianchi si era aggiudicato la vittoria nell’edizione 2015 della Summer League.

Sul fronte estero, invece, anche in questo caso si parla di un gradito ritorno con Bernard Tomlin, coach americano di Old Westbury, che sarà alla guida di un team composto da giovani USA in cerca di un’opportunità lavorativa in Europa, possibilmente in Italia. Ma si potrà respirare anche un po’ di “vento dell’Est”, con il russo Maksym Fomichov: appena 28 anni, ma già esperienze molto significative in Russia, avendo collaborato con il CSKA Mosca. Un altro americano come Joe Louis completerà il pacchetto dei coach, che quest’anno avranno un programma molto intenso, come verrà appunto esposto in sede di presentazione.

La conferenza stampa della All In Sport Summer League 2016 è infatti fissata per la giornata di sabato 11 giugno 2016 (ore 11.45), presso il Centro Commerciale Montedoro Shopping, al primo piano vicino all’Ice Caffè: in quella sede, verrà presentato l’evento in maniera approfondita.

Tutte le informazioni sulla manifestazione sono disponibili all’interno del sito ufficiale http://summerleague.allinsport.it. Eventuali giocatori interessati ai pochi posti ancora a disposizione o gli addetti ai lavori che desiderassero visionare alcuni dei giovani prospetti possono, in alternativa, contattare l’organizzazione all’indirizzo eventi@allinsport.it o telefonando al numero +39 345/8445100.

(credits foto Tony Barzelogna)

Ti è piaciuto questo articolo?

“All In Sport Summer League”, l’edizione 2015 ad Aquilinia dal 22 al 28 giugno

summerleagueASD2015La Sala Millo del Comune di Muggia ha dato il suo benvenuto alla All In Sport Summer League 2015: l’evento organizzato da All In Sport ASD si terrà nella settimana 22 – 28 giugno 2015 presso il Palazzetto dello Sport di Aquilina e questa mattina si è alzato ufficialmente il sipario su una manifestazione che sta crescendo di anno in anno.

Ottima partecipazione di pubblico, con diversi addetti ai lavori ed interessati che hanno potuto sentire le parole delle autorità chiamate in causa: l’evento di All In Sport, come detto, ha ricevuto il patrocinio del Comune di Muggia che, nella persona del vice sindaco Laura Marzi, ha sottolineato come “siamo orgogliosi di ospitare anche quest’anno il torneo di All In Sport. Per il nostro Comune è un vanto particolare patrocinare quest’iniziativa soprattutto perchè, oltre ad essere un momento di condivisione sportiva, si tratta anche di un qualche cosa che coinvolge il sociale e l’interculturalità, per cui il contributo del Comune è doveroso”. Non è mancata nemmeno la Regione Friuli Venezia Giulia, con il consigliere Emiliano Edera che ha portato i saluti del Presidente del Consiglio Regionale Franco Iacop: “il Presidente ha già fatto sapere che presenzierà all’interno di una delle serate del torneo; All In Sport è una società seria, che da anni organizza tornei e manifestazioni a sfondo sportivo e conviviale, per cui abbiamo ritenuto giusto contribuire anche finanziariamente all’evento. Sono certamente felice che la manifestazione venga organizzata a Muggia: ritengo giusto che ci siano eventi importanti e di un certo fascino anche in centri più piccoli rispetto alle grandi città o ai capoluoghi”.

All In Sport ASD sarà un evento importante per i quaranta giocatori che scenderanno in campo: la maggior parte stranieri, ma anche una buona fetta di italiani. In questo, il supporto di Lega Nazionale Pallacanestro (che patrocinerà l’evento) e Fip Fvg ha sicuramente aumentato il valore della manifestazione: proprio il Comitato Regionale Friuli Venezia Giulia era presente con Andrea Gregori, delegato provinciale. “Porto i saluti del Presidente Giovanni Adami; come comitato, abbiamo organizzato manifestazioni in tutta la regione e, in questi anni, abbiamo contribuito ad ospitare in Friuli Venezia Giulia degli eventi di richiamo nazionale, come ad esempio il ritiro della Nazionale Italiana che oramai è diventato un appuntamento fisso. Proprio per questo, non potevamo non dare il nostro appoggio anche ad una manifestazione importante e di respiro internazionale com’è la All In Sport Summer League”. La chiusura è andata a Lara Cumbat, pietra miliare del basket muggesano che è stata il motore portante di uno dei tanti eventi collaterali racchiusi nella settimana della All In Sport Summer League 2015, ovvero il Women All Star Game della provincia di Trieste, che si terrà domenica 28 giugno: “quest’inverno, insieme ai ragazzi di All In Sport, abbiamo intrapreso un discorso circa l’interesse degli appassionati del basket verso il settore femminile, sottolineando che oramai da anni ci sia un esodo delle giocatrici triestine verso altri lidi. Si è quindi pensato di organizzare una partita “delle stelle” per riportare nella nostra città tante giocatrici che abitualmente sono lontane da noi e soprattutto per far vedere che anche noi ragazze ci siamo”.

All In Sport Summer League 2015, l’evento è oramai vicino: partenza fissata per martedì 23 giugno, con il workshop fotografico, alla mattina, presso il Palazzetto dello Sport di Aquilinia e partite ogni giorno sia alle 18.45 che alle 20.30. Ci sarà da divertirsi anche questa volta.

Ti è piaciuto questo articolo?

“Memorial Tramontin”, nel week-end di Pasqua la quarta edizione targata All In Sport

E’ stato ufficialmente presentato oggi, presso il White Cafè di Via Genova 21/a a Trieste, il quarto Memorial “Stefano Tramontin”: un’altra edizione del torneo dedicato ad un ragazzo che ha lottato fino alla fine, per sette lunghissimi anni, contro un male oscuro che ancora oggi la scienza sta cercando di combattere al meglio.

Un evento, organizzato da All In Sport ASD in collaborazione con il Comune di Muggia, che vedrà come cornice d’eccezione il Palazzetto dello Sport di Aquilinia (Piazzale Menguzzato, 34015 Muggia): la giornata di sabato 4 aprile 2015 accoglierà formazioni giovanili e stelle del passato, che renderanno omaggio a modo loro al ricordo di Stefano Tramontin. Alla conferenza di presentazione, ovviamente, non poteva mancare il papà di Stefano, quel Giampiero Tramontin che ha mostrato a tutti la sua grande forza di volontà: “ringrazio tutti i presenti, dagli organizzatori a coloro che hanno sostenuto la manifestazione e continuano a sostenerla in questi anni. E’ importante, per il ricordo di Stefano ma anche per aiutare il Cro di Aviano – Sezione Giovani: una struttura che ci ha sempre permesso di stargli accanto e che ora ha bisogno del nostro aiuto per riuscire ad essere riqualificata. La nostra intenzione è di dare il nostro contributo per permettere loro di continuare al meglio il loro lavoro”.

Un evento che vedrà scendere in campo, nel torneo giovanile (nati nel 2000 e 2001) l’Azzurra Trieste, il BaskeTrieste, il Basket Treviso e l’Olimpia Lubiana: semifinali alle 9.30 e 11.30, finali alle 16.00 ed alle 18.00; la palla a due della finalissima giovanile verrà alzata da Guerrino Cerebuch, arbitro triestino internazionale che ha da poco concluso la sua pluriennale carriera sul parquet, che ha voluto essere vicino alla manifestazione a modo suo. Dalle 20.30 in poi, la sfida celebrativa tra “Italia Old Stars” e “Slovenia Old Stars”, con presenze illustri da una parte e dall’altra: qualche anticipazione? Nomi come Benito Colmani, Davide Cantarello, Petar Vujovic, Igor Meden, Massimo Guerra, Alessandro Guidi, Slavko Kotnik saranno sul parquet a sostenere una nobile causa. Proprio il triestino Alessandro Guidi, coach di vastissima esperienza ai massimi livelli, sarà il coach della selezione “Italia Old Stars” ed è intervenuto all’interno della conferenza: “un contributo che assolutamente va portato da parte nostra, per una causa com’è quella perseguita dal CRO di Aviano; lo sport deve stare vicino a queste tematiche e noi, dal canto nostro, cercheremo di fare il possibile per portare il nostro aiuto alla manifestazione”.

Il memorial prende vita anche dall’idea degli amici di Stefano, il cosiddetto “Tramon-Team”: quel gruppo di ragazzi che è sempre stato vicino a Stefano e lo ha seguito nel suo percorso, fino alla fine; Leonardo Mravic, portavoce del gruppo nonchè l’amico del cuore di Stefano Tramontin, non è ovviamente mancato all’appuntamento. “Ringrazio coloro che, per il quarto anno di fila, hanno reso possibile questa manifestazione; gli organizzatori, ma anche le aziende che ci sostengono. Vorrei menzionare Drive In, Macelleria Da Furo, l’Associazione Alexia Project, Centro Revisioni, Torrefazione La Triestina, Lampas, Fructal e White Cafè, che ogni anno riescono a dare il loro contributo fondamentale. Spero che ci ritroveremo in tanti, il prossimo sabato, per celebrare al meglio il ricordo di Stefano in quella che oramai è diventata una manifestazione fissa nei weekend pre pasquali”.

E dunque, appuntamento a sabato 4 aprile 2015 al Palasport di Aquilinia: si parte alle 9.30 con la sfida tutta triestina fra Azzurra e BaskeTrieste, per poi proseguire con il confronto tra Basket Treviso e Olimpia Lubiana (ore 11.30); dalle 16.00 ci sarà la finale di consolazione e alle ore 18.00 la palla a due per la finalissima giovanile; chiusura alle 20.30 con la partita tra le “vecchie glorie”, per ricordare tutti assieme Stefano Tramontin.

Ti è piaciuto questo articolo?

Basket Street Battle 2014, tutti i vincitori della kermesse targata All In Sport

Si è conclusa al meglio la quarta edizione del Basket Street Battle, torneo di tre contro tre all’americana organizzato da All In Sport ASD e tenutosi nelle giornate del 18, 19 e 20 luglio 2014.

Una tre giorni che, come di consueto, ha ravvivato il centro sportivo “Primo Maggio” (Strada di Guardiella 7), che è stata l’ideale cornice per ospitare le 38 formazioni presenti sul cemento: tre categorie (maschile, femminile e combo) che hanno fatto vedere agli spettatori presenti come la voglia di basket a Trieste non si plachi nemmeno d’estate.

Diversi i nomi illustri presenti al torneo, uno su tutti è certamente quello di Marco Diviach, ala di 203 centimetri del 1988 che ha un passato illustre in Serie A, ma ci sono stati anche Leonardo Fornasari, Francesco Gori, Luca Bonetta, Massimo Moretti, Simone Macaro, Sandi Rauber, Dean Oberdan, Srdjan Skoko, Giacomo Moschioni, Alan Burni, Gianluca Pozzecco, Andrea Schina, Andrea Colli. Insomma, tanta carne al fuoco per il Basket Street Battle 2014, che ha visto conquistare la vittoria finale nella categoria maschile ai “#ZioPorcone”, quartetto composto da Michael Teghini, Giacomo Moschioni, Luca Bonetta e Marco Diviach che hanno battuto in finale i “XeXrider” (Gori, Gilleri, Grimaldi M., Zanini). MVP di categoria è stato nominato proprio Teghini, guardia di 192 centimetri del 1992 che ha militato alla Pallacanestro Trieste, Ronchi dei Legionari e Piadena fra le altre.

Nella categoria femminile, invece, a vincere sono state le “Fulminade”, ovvero le sorelle Alice e Francesca Policastro insieme ad Ottavia Umani e Simona Kopka: la finalissima contro le “S’Ciopade” (Bianco, Albano, Silli) è stata vittoriosa per Policastro e compagne, che hanno poi visto il motorino Ottavia Umani (Cus Trieste) premiata come miglior giocatrice di categoria.

Passando invece al combo, tabellone in cui si affrontavano formazioni miste uomini/donne, a vincere sono stati i “T.T.P. – Tanto Troppo Pochi”: un poker d’assi, capitanato da Andrea Schina con a fianco Alberto Grimaldi, Annalisa Borroni e Lara Cumbat. In finale, hanno avuto la meglio sui “Cinque Alto” di Marco Cerniz, Gianluca Sartori, Alice Cerniz e Michela Lella.

Al termine delle contese, le classiche premiazioni organizzate da All In Sport ASD che hanno oltretutto visto dei riconoscimenti anche per i vincitori della gara di tiro da tre punti maschile (Cristian Spolaore) e femminile (Alice Policastro), ma anche un premio alla formazione più simpatica del torneo ovvero i “Muja” (Michael Lavince, Tommaso Apostoli, Tommaso Bernich e Simone Tonut), giovanissimi del 2001 che hanno preso parte alla competizione e non si sono certamente tirati mai indietro contro avversari più esperti e scafati. L’ambitissima Coppa Chiosco, infine, è stata consegnata ai “Sicily-ani”, ovvero Alberto Coceani, Massimo Moretti, Leonardo Fornasari e Simone Macaro che sono stati premiati da uno degli sponsor della manifestazione, ovvero Excalibur Pub.

E proprio insieme ad Excalibur Pub, al Basket Street Battle il pool di sponsor presenti (Oreficeria Cella, Pasta Barone, RadioAttività, Corner, Megabaket.it, Graffiti Pubblicità) ha reso possibile l’ottima riuscita della manifestazione: un’altra edizione che va in archivio per All In Sport ASD, ma la macchina organizzativa della società triestina non si fermerà certamente qui.

Ti è piaciuto questo articolo?

[VIDEO] Trieste Tropics, l’intervista esclusiva a Daniele Cavaliero

E’online l’intervista realizzata a Daniele Cavaliero, playmaker triestino che la scorsa stagione ha vestito la maglia della Sidigas Avellino: si parla non solo del Summer Day Camp 2014 dei Trieste Tropics, ideato da Andrea Pecile e da poco conclusosi al centro sportivo del “Bor”, ma anche dei progetti futuri del giocatore.

Il video è realizzato in collaborazione con Antonio Giacomin di Fluido.tv.

Buona visione!

httpvh://www.youtube.com/watch?v=evaY-aaoBf0

Ti è piaciuto questo articolo?

Megabasket.it vince la All In Sport Summer League 2014: vittoria in finale contro Iscopy

E’ MegaBasket.it ad aggiudicarsi la All In Sport Summer League 2014 – Trofeo Graffiti Pubblicità: il team composto per la maggior parte da giocatori canadesi ed allenato, per l’occasione, solo da Stefano Bartoli (stante l’assenza di Walter De Raffaele) sconfigge una Iscopy caparbia ma che ha sofferto la partenza anticipata di un paio di pedine importanti della rotazione.

La giornata di domenica 29 giugno ha visto il PalAquilinia animarsi prima con la finalina di consolazione per il quinto e sesto posto, vinta dalla Graffiti Pubblicità di Alessandro Guidi: i “neri” hanno avuto la meglio su Gymnastik-è/#MaiSenza, grazie ai due lunghi Paolo Paci (25 e 13 rimbalzi) e Barry Eberhardt, il “Charles Barkley di St. Louis”. Proprio quest’ultimo ha confezionato una prova pressochè perfetta, con un paio di schiaccioni tonanti ed una presenza nel pitturato davvero sensibile. Smith e Woods fanno del loro meglio in casa Gymnastik-è/#MaiSenza, ma possono poco contro lo strapotere fisico degli uomini interni di Guidi, che poi trovano un valido aiuto anche dal contropiedista Dagnello.

La finale per il terzo e quarto posto, invece, è stata meno combattuta fin da subito: InPunto Caffè ha potuto ben poco contro una Pizzeria Da Modesto scatenata. Gli uomini di Faison e Mitchell hanno archiviato immediatamente la pratica con le guardie Darryl Davis e Richard Francis (40 punti in due), abili a trovare i loro spazi, mentre il croato Cubela ha giocato una gara silenziosa ma costante. In casa InPunto Caffè, invece, apparte qualche spunto del 2,14 Vucic (portato da Gregor Fucka ad Aquilinia) e del solito Radoncic, si è visto ben poco soprattutto in attacco: alla fine, il 63-96 conclusivo è certamente pesante, ma dà l’idea del potenziale della squadra allenata da Aaron Mitchell e Marcus Faison.

A chiudere la giornata di domenica, la finalissima fra MegaBasket.it e Iscopy: partita che ha visto i primi scattare leggermente in avanti, grazie ad un gioco organizzato e soprattutto alla presenza di Chad Gillaspy nei pressi del ferro. Il bianco mancino americano è stato il solito “satanasso” per MegaBasket.it, che dall’altra parte è riuscita a limitare l’esterno Hymes. Ci ha dovuto pensare Max Bosio (23 e 11 rimbalzi) a dare un apporto sensibile alla causa dei gialli griffati Iscopy, insieme al play/guardia Mustafa Marga (14 punti con il 71% dal campo). A lungo andare, però, ha avuto la meglio il gioco di MegaBasket.it , che nella ripresa ha allungato anche sul +20 con un micidiale Desroches (3/5 da due, 3/4 da tre) ed ha archiviato la partita sull’81 – 67 per il team di Stefano Bartoli.

Alla fine, le premiazioni conclusive hanno fatto calare il sipario su questa settimana “internazionale” firmata All In Sport ASD: premi individuali per Mirko Maric (miglior giovane) e per Chad Gillaspy (MVP nonchè miglior ala forte della manifestazione), ma anche per Ivan Cubela, Alshwan Hymes, Andrea Danna e Paolo Paci. All In Sport, quindi, ringrazia tutti gli sponsor che sono stati vicini all’evento e dà appuntamento a tutti quanti al prossimo anno.

FINALE 5/6 POSTO

GRAFFITI PUBBLICITA’ – GYMNASTIK-E’/#MAISENZA 98 – 87

Graffiti Pubblicità: Rossetto 4, Paci 25, Maric 7, Logi 8, Donda, Demarchi, Dagnello 21, Cerniz 5, Eberhardt 28. All. Guidi/Meden

Gymnastik-è/#MaiSenza: Woods 18, Smith 22, Luzitisa 2, Jordan 15, Graham 11, Fugate 2, Almeida 17. All. Praticò/Depolo

 

FINALE 3/4 POSTO

INPUNTO CAFFE’ – PIZZERIA DA MODESTO 63 – 96

InPunto Caffè: Vucic 15, Simmons 8, Radoncic 13, Danna 4, Butler 3, Braa 12, Bejtic 8. All. Corà/Mascolo

Pizzeria Da Modesto: Uzila, Syeth 8, Komakech 9, Francis 19, Davis 21, Cubela 18, Barbosa 4, Anderson 15, Acuff 2. All. Faison/Mitchell/Bortolot

 

FINALE 1/2 POSTO

MEGABASKET.IT – ISCOPY 81 – 67

MegaBasket.it: Serresse 12, Ravier 2, Moses 10, Mitrovic 4, Gillaspy 14, Desroches 16, Desmarais 10, Berhe 2, Beach 11. All. Bartoli

Iscopy: Woods 11, Trampus 8, Taylor, Marga 14, Hymes 5, Cooper 6, Bosio 23, Almeida. All. Stibiel/Furigo

 

SQUADRA VINCITRICE: MegaBasket.it

MVP: Chad Gillaspy (MegaBasket.it)

QUINTETTO IDEALE: Paolo Paci (Graffiti Pubblicità), Chad Gillaspy (MegaBasket.it), Ivan Cubela (Pizzeria Da Modesto), Alshwan Hymes (Iscopy), Andrea Danna (InPunto Caffè).

MIGLIOR GIOVANE: Mirko Maric (Graffiti Pubblicità)

 

Ti è piaciuto questo articolo?

Iscopy è la quarta semifinalista della All In Sport Summer League 2014 – Trofeo Graffiti Pubblicità

Ancora grande spettacolo nella seconda giornata della All In Sport Summer League – Trofeo Graffiti Pubblicità: dopo un esordio col botto, nel “day two” della manifestazione c’è stato spazio per le formazioni che hanno perso e che si giocavano dunque il passaggio alle semifinali.

Un concentramento a tre che ha messo a dura prova i giocatori presenti, viste anche le temperature “africane” all’interno del PalAquilinia: porte aperte, giro d’aria e via si parte con i match. Nella prima partita, la Gymnastik-è/#MaiSenza di Praticò e Depolo riesce a vincere abbastanza agevolmente contro i giovani italiani sponsorizzati Graffiti Pubblicità ed allenati dal trio Guidi – Meden – Scala: Lo Ron Smith (8/11 da due, 3/7 da tre, 1/1 ai liberi, 8 rimbalzi) e Chris Jordan (4/5 da due, 5/9 da tre, 2/2 ai liberi) decidono di bucare la retina a ripetizione specialmente dal perimetro, ed aprono la “scatola” per le incursioni di Ray Graham e Giovonne Woods. Gli italiani rispondono colpo su colpo, ma con il passare dei minuti soffrono certamente la fisicità degli avversari: ancora una volta è “Paolone” Paci (6/9 da due, 4/4 ai liberi, 9 rimbalzi) che si fa sentire nei pressi del ferro, ben spalleggiato questa volta da un Giacomo Norbedo (5/6 da due) davvero produttivo e bravo a muoversi negli spazi. Insieme a loro, anche il “Charles Barkley di St.Louis”, ovvero Barry Eberhardt, fa la sua discreta figura con 11 rimbalzi racimolati e un positivo 6/12 da due. Alla fine è vittoria 98 – 79 per la Gymnastik-è/#MaiSenza.

La seconda partita vede ancora in campo il team Gymnastik-è/#MaiSenza, questa volta contro Iscopy: certamente la stanchezza si fa sentire nelle file della compagine di Praticò e Depolo, che però tiene duro per almeno due quarti e mezzo contro il gruppo di Stibiel e Furigo. E’ ancora Lo Ron Smith, guardia classe 1991 di 190 centimetri, a recitare la parte del protagonista: 22 punti e 4 rimbalzi per lui, ma dall’altra parte Iscopy è più fresca e determinata; TyShawn “Boobie” Patterson, razzente playmaker tutto pepe, non ha pietà con le sue penetrazioni (8/13 da due, 2/3 da tre, 3/3 ai liberi) ed anche il canadese Rob Cooper (7/10 da due) si fa sentire. Iscopy controlla senza problemi il match, pure se nel finale qualche fiammata di Chris Jordan (17 e 3 assist) regala ancora speranze ai verdi di Praticò e Depolo, che provano a limare il divario: quando suona la sirena del quarantesimo minuto, il tabellone luminoso recita 98 – 81 per Iscopy, che dunque ha la possibilità di passare il turno.

Ed è proprio il match fra Graffiti Pubblicità ed Iscopy che può decretare la quarta semifinalista: i neri di Guidi, Scala e Meden devono assolutamente vincere e cercano di trovare le energie necessarie prendendo spunto anche dallo sforzo di Barry Eberhardt che, pur afflitto da un malessere nel prepartita, scende ugualmente in campo e colleziona 16 punti e 5 rimbalzi, dando la carica ai suoi. Iscopy, però, sembra avere più benzina fin dal primo momento e soprattutto ha la presenza dello sloveno Matija Trampus (22 punti, 10 rimbalzi e 5 stoppate), 205 cm da Grosuplje, che occupa l’area in maniera più che perfetta. Con lui, il solito Hymes (24 punti e 5 rimbalzi) e l’accoppiata Patterson – Marga, il gioco è fatto: Graffiti Pubblicità non può far altro che cercare di giocare al meglio possibile, dando spazio ai tanti giovani interessanti. Coach Guidi ha un ventello dal figlio d’arte Mirko Maric, che dimostra di avere del talento nelle mani, ma anche il trevigiano Edoardo Rossetto (14 con il 67% dal campo) si mette in luce, giocando bene sugli scarichi. Alla fine è 81 – 108 per Iscopy, che si qualifica dunque alle semifinali di sabato 28 giugno; Gymnastik-è/#MaiSenza e Graffiti Pubblicità si giocheranno invece la finalina per il quinto e sesto posto nella giornata di domenica, alle ore 16.00.

 

GRAFFITI PUBBLICITA’ – GYMNASTIK-E’/#MAISENZA 79 – 98

Graffiti Pubblicità: Rossetto 4, Paci 16, Norbedo 13, Maric 6, Logi 6, Donda, Demarchi, Dagnello 14, Cerniz 4, Eberhardt 16. All. Guidi/Scala/Meden

Gymnastik-è/#MaiSenza: Woods 12, Smith 26, Purnell, Luzitisa 8, Jordan 25, Graham 16, Fugate, Almeida 11. All. Praticò/Depolo

GYMNASTIK-E’/#MAISENZA – ISCOPY 81 – 98

Gymnastik-è/#MaiSenza: Woods 13, Smith 22, Purnell 2, Luzitisa, Jordan 17, Graham 12, Fugate 9, Almeida 6. All. Praticò/Depolo

Iscopy: Trampus 8, Taylor 4, Patterson 25, Marga 10, Jackson 5, Hymes 11, Demouchet 9, Cooper 16, Bosio 10. All. Stibiel/Furigo

  

GRAFFITI PUBBLICITA’ – ISCOPY

Graffiti Pubblicità: Rossetto 14, Paci 11, Norbedo 2, Maric 20, Logi 5, Donda, Demarchi 2, Dagnello 5, Cerniz 6, Eberhardt 16. All. Guidi/Scala/Meden

Iscopy: Trampus 22, Taylor 5, Patterson 19, Marga 21, Jackson 2, Hymes 24, Demouchet 9, Bosio 6. All. Stibiel/Furigo

 

IL PROGRAMMA DI SABATO 28 GIUGNO:

Ore 18.00: Pizzeria da Modesto vs MegaBasket.it

Ore 20.00: InPunto Caffè vs Iscopy

 

Ti è piaciuto questo articolo?