categoria per lo sport in genere

“Adriatic Handball Cup”, Opicina supera la Pallamano Trieste

Esordio vincente per la Pallamano Opicina che nel match d’esordio della “Adriatic Handball Cup”, supera nella stracittadina la più giovane Pallamano Trieste.

Avvio di marca biancorossa, che con piglio, e grazie alle reti della propria front-line Zybine-Baldissera-Dovgan Lorenzo, mette subito più di un paio di reti di vantaggio, complice una linea difensiva troppo “allegra” della Pallamano Opicina. Al 16’ Trieste conduce per 5-11. I ragazzi di coach Nait però non mollano e con grinta pian piano riducono il gap, sino al 14-14 del 26’. Una doppia realizzazione di Varesano, top scorer con ben 15 reti, manda addirittura all’intervallo avanti la Pallamano Opicina sul 16-14.

Nella ripresa la squadra dell’Altopiano completa l’opera grazie soprattutto agli interventi di Camarda, che stoppa sul nascere il tentativo di rimonta di Trieste. In attacco Sedmach orchestra in maniera positiva, che rispetto al primo tempo riesce a mandare al tiro tutti gli effettivi. Il finale è di 32-23 per la Pallamano Opicina.

PALLAMANO OPICINA – PALLAMANO TRIESTE 32-23

(primo tempo 16-14)

PALLAMANO OPICINA: Camarda, Cozzi, Glavina, Milic 3, Muran 5, Perini 1, Querin, Rongione 1, Rudan 2, Sabadin, Sardoc 1, Sedmach 4, Varesano 15. All. Nait

PALLAMANO TRIESTE:  Ferigutti, Campagnolo A., Baldissera 5, Collareda, De Sanctis, Dovgan A., Dovgan L. 7, Fabris 2, Lupi, Suman 1, Vazzoler 4, Zybine 2, Sbaizero 2. All. Schina

ARBITRO: Luigi Curci

Ti è piaciuto questo articolo?

Star Five stile rullo-compressore, 2° tempo micidiale contro Maniago

Sabato sera, in casa, la Star Five ha giocato e vinto, una delle tante gare fondamentali di questa stagione. E’ finita 9-2 contro il Maniago, terza forza del campionato. E’ stata una partita che ha regalato spettacolo e una prestazione maiuscola dei ragazzi di mister Bevilacqua: i cantierini hanno dato dimostrazione di grande autorità e carattere. Partenza a razzo del quintetto del presidente Petriccione, con grande movimento e ripartenze veloci, ma sulle numerose conclusioni, un grande Verdicchio, in giornata di grazia, mantiene il risultato fermo sullo 0-0. Sono gli ospiti a sbloccare il risultato, quando, dopo 8′ di gioco Aziz, salta due giocatori ed appoggia al centro per Pontillo che, dimenticato dalla difesa, insacca indisturbato. Seguono altri 8’ di ottimo gioco, con due squadre che si affrontano a viso aperto, senza timore alcuno. E’ solo al 16’ che Castiello va in gol. I padroni di casa creano molto, fino ad ottenere al 27′, un rigore, che possiamo definire dubbio, perché forse il fallo era iniziato fuori area: Castiello segna.
Nel secondo tempo, trascorsi 5′ Besic riesce, con un guizzo, a spezzare gli equilibri, realizzando un gran gol. Da qui fino al 25′ arrivano altre tre marcature per la Star Five, con Curro (9′),  Besic (21′) e Spatafora 23′. Per il Maniago è notte fonda. Portiere volante per la formazione ospite che, tenta il tutto per tutto, ma è in questo momento che sale in cattedra un “Super” Pitta che riesce, con i suoi interventi, a placare le velleità degli ospiti. Besic al 25′, ancora in  gran giornata, è lesto a recuperare palla e a segnare. Al 26′ il Maniago va in rete con Aziz. Seguono, però, altri due gol dei cantierini: Besic (27′) e De Crescenzo (28’).

L’episodio: “Giallo” nello spogliatoio dei direttori di gara, che si dimenticano di annotare sul loro taccuino un gol di Besic. Lo stesso giocatore “Perdona” la svista. In fin dei conti la loro gestione della gara è stata comunque buona.

Il commento di mister Bevilacqua: “Ancora una volta i miei ragazzi hanno dato prova di grande maturità e carattere. E’ stata la vittoria del gruppo. Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile, che andava interpretata nel modo giusto: così è stato. Ora ci aspettano partite difficili e quindi, non possiamo abbassare la guardia, se vogliamo rimanere in cima alla classifica. Bravi tutti i miei guerrieri.”

Grande euforia del Presidente Petriccione: “Devo sottolineare la grande prova di questi meravigliosi ragazzi che, ancora una volta, hanno dato l’anima e si sono dimostrati dei grandi atleti. Questo risultato lo voglio condividere con tutto lo staff per il lavoro minuzioso che stanno svolgendo.”

A.S.D. STAR FIVE – MANIAGO  9 – 2  (Primo tempo 2-1)

Star Five: Pitta, Valent, Cipoletta, Spatafora, Improta, Currò, Del Bono, Castiello, Osmenaj, De Crescenzo, Linza, Besic. All. Roberto Bevilacqua.

Maniago: Verdicchio, D’Andrea, Pontillo, Bounafaa, Sartor, Marega, Aziz, Scussat, Teston, Mazzega, Ferrin. All. Mauro Polo Grava.

Arbitri: Marco Buscema (UD) – Raffaele Versamento (PN)

Marcatori:
PT:  8′ Pontillo (M), 16′ Castiello (SF), 27′ rig. Castiello (SF)
ST:  5′ Besic (SF), 9′ Currò (SF), 21′ Besic (SF), 23′ Spatafora (SF), 24′ Besic (SF), 25′ Bounafaa (M), 27′ Besic (SF), 28′ De Crescenzo

Ammoniti: Currò e Valent (SF) – Pontillo (M)

Ti è piaciuto questo articolo?

Star Five Monfalcone, l’intervista a Sandi Besic

Ecco l’intervista della settimana realizzata a Sandi Besic, universale classe ’87 dello Star Five Monfalcone:

Vittoria, quella di sabato, che è stata più difficile di quello che dice il risultato finale …
“Sicuramente gli avversari ci hanno spiazzato nei primi 10′. Dal fischio d’inizio loro ci hanno messo veramente l’anima. In più noi abbiamo sbagliato qualcosina e quindi ci siamo trovati sotto di tre reti. Siamo consapevoli che per noi ogni partita sarà difficile, perché ogni squadra metterà il cento per cento del proprio potenziale per batterci e sappiamo che giocare contro la capolista da sempre motivazioni superiori. Nonostante tutto sabato siamo stati bravi, in seguito, ad imporre il nostro gioco, fatto di possesso palla e veloci ripartenze. Alla fine del primo tempo siamo riusciti a ribaltare il risultato, fino alla vittoria finale.”

Qual è stata quindi la chiave per far svoltare la gara contro il Cjarlins Muzane?
“La chiave è stata sicuramente la nostra voglia di vincere, anche se sotto di tre gol. All’inizio siamo andati un po’ in bambola, stupiti comunque da una squadra molto compatta, in grado di produrre un buon gioco. Poi, per fortuna, l’esperienza ci ha permesso di rientrare in partita e vincere.”

Contento dei tuoi sei gol e di essere così diventato il capocannoniere della Star Five?
“Segnare fa piacere a tutti e non nascondo di essere molto felice della cosa, ma l’importante è aver portato a casa i tre punti e che la squadra abbia avuto un’ottima reazione, se poi segno io o un altro mio compagno non importa, sono contento lo stesso.”

Al di la dei gol, cosa ti è piaciuto di più rispetto alla vostra prestazione?
“La grinta che ci hanno messo tutti quanti a recuperare dallo svantaggio iniziale. Dopo i primi minuti di confusione, ci siamo calmati e abbiamo riorganizzato le cose in maniera ordinata, aiutandoci, come fa una vera squadra.”

Cosa invece di meno?
“Non mi sono piaciuti affatto alcuni minuti dove si è creata, come dicevo prima, confusione in campo e tutti urlavano e si agitavano. E’ anche per questo che gli avversari sono riusciti ad approfittarne per portarsi in vantaggio. Dobbiamo crescere in queste cose e aiutarci, come abbiamo fatto nei minuti successivi, perché se c’è un gran gruppo c’è anche una grande squadra.”

Qual è il tuo obiettivo personale in questa stagione?
“Quello di vincere il campionato ed esprimermi al meglio fino alla fine.”

Questa la classifica della serie C1 di calcio a 5:

A.S.D. STAR FIVE
34, Partenope 31, Maniago 24, Calcetto Manzano 23, Mediterranea 22, Torriana 21, BRN Lauzacco 19, Pordenone 17, Futsal Udinese 16, Adriatica 9, Cjarlins Muzane 7, Clark Udine 3.
IL PROSSIMO TURNO

A.S.D. STAR FIVE – Maniago -> Sab. 09/02/13 – h. 18,00

Ti è piaciuto questo articolo?

Star Five, dalla paura iniziale alla convinzione del secondo tempo: superato il Cjarlins a domicilio

Nella Palestra di Carlino, ieri sera, si sono affrontate Cjarlins Muzane e ASD Star Five. Alla fine gli ospiti hanno portato a casa una netta vittoria (4-10), ma la partita era iniziata, a sorpresa, con un’ottima prova dei padroni di casa che, in meno di 9’ erano già  avanti 3-0. Continua a leggere

Ti è piaciuto questo articolo?

6 Nazioni 2013 al via, gli azzurri all’esordio contro la Francia

L’Italia non vuole la solita, “banale” vittoria annuale per non vedersi premiata del cucchiaio di legno: la Nazionale intende invece stupire e dimostrare alle dirette concorrenti che è giunto il momento di fare un passo avanti, per avvicinarsi sempre di più alle grandi del rugby. Continua a leggere

Ti è piaciuto questo articolo?

Alessia Trost nella storia: 2 metri nel salto in alto!

Per Alessia Trost il meeting di Trinec si è concluso con un trionfo: non solo per aver vinto la prova internazionale indoor in Repubblica Ceca, ma perchè la giovane pordenonese ha infranto il muro dei 2 metri, superandolo al primo tentativo.

La Trost diventa così la terza italiana di sempre a saltare tale quota, dopo i “mostri sacri” Sara Simeoni e Antonietta Di Martino: la dicianovenne delle fiamme gialle migliora il proprio personale di 1,98 (sempre indoor) conquistato a Udine nel gennaio scorso. Continua a leggere

Ti è piaciuto questo articolo?

Giorgio Brandolin nuovo Presidente Regionale del C.O.N.I.

E’ Giorgio Brandolin il successore di Emilio Felluga alla poltrona più alta del C.O.N.I. regionale: l’ex presidente della Provincia di Gorizia ha sbaragliato la concorrenza, guadagnando 28 voti rispetto agli 11 di Giuliano Gemo e ai 10 di Lorenzo Cella.
Brandolin è stato inoltre eletto alla prima votazione.
Ti è piaciuto questo articolo?

I teloni dei "tifosi virtuali" come copertura del campo del Polet

L’ultima immagine dei tanto odiati “tifosi virtuali” dell’era Fantinel era stata quella dell’abbandono in un angolo dei parcheggi dello stadio “Rocco”. Ora i teloni tornano protagonisti, ma per tutt’altro utilizzo: la Triestina li ha infatti venduti, al prezzo simbolico di 1 Euro, alla società del Polet.

Niente più mugugni adesso, ma senza dubbio uno scopo ben più utile: coprire i due lati l’intero campo di pattinaggio dell’impianto di Opicina, quelli che erano ancora scoperti e che quindi facevano letteralmente battere i denti ad atleti e spettatori durante l’inverno. Una piccola pezza, ma al tempo stesso fondamentale, per una società che da tempo aspetta i fondi per il completamento dei lavori di chiusura del palazzetto e che da anni ha visto penalizzata la propria attività proprio per le condizioni dell’impianto di Via di Monrupino

Ti è piaciuto questo articolo?

“Torneo Montedoro 2012” @ Campo Centro Commerciale Montedoro Freetime

E’ partito in questi giorni il 1° torneo di basket “Montedoro”, riservato a giocatori non tesserati, che si sta disputando sul nuovo campo di basket del centro Montedoro Freetime di Aquilinia. Di seguito il calendario completo del torneo e la classifica aggiornata

Continua a leggere

Ti è piaciuto questo articolo?

Pattinaggio, si ritira la fuoriclasse Valentina Mocali

Valentina Mocali, 31enne atleta del Pat e veterana della Solo Dance, ha deciso di ritirarsi dall’attività agonistica per proseguire con quella di maestra. Continua a leggere

Ti è piaciuto questo articolo?